di Nicolas Patrini - 12 aprile 2019

Flamigni: “M1 lenta sul dritto; qualche CV in più non guasterebbe”

Le parole del telemetrista di Valentino Rossi, Matteo Flamigni, prima del week end di Austin. Il tecnico analizza quanto accaduto durante i primi gran premi e parla del lavoro da svolgere sulla Yamaha M1 2019

Il telemetrista di Valentino Rossi, Matteo Flamigni, ha parlato della situazione nel box del numero 46 ai microfoni di Sky Sport. Di seguito trovate l’analisi fatta sulle prime due gare della stagione, dove i risultati hanno messo in luce come Yamaha non sia ancora a livello dei competitors principali, ma stia lavorando bene per permettere ai propri piloti di raggiungere buoni risultati.

“Quella di Austin è una delle piste dove abbiamo faticato maggiormente negli ultimi anni. Si tratta di un tracciato completo, con molti cambi di direzione, e si tratterà di trovare un buon compromesso tra stabilità in frenata e buona accelerazione. La ciclistica della M1 funziona molto bene; riguardo al motore qualche CV in più non guasterebbe. Vedere la nostra moto nei rettilinei così lenta rispetto alla concorrenza dispiace, perché sono decimi importanti che in ottica gara aiuterebbero Valentino a essere avanti in momenti decisivi. Ora non siamo ancora al massimo livello, quello della vittoria, ma ci stiamo lavorando. Stiamo cercando di lavorare nel modo migliore possibile per ottenere grandi risultati. Non è facile, il livello è altissimo, però siamo fiduciosi. Con l’elettronica ultimamente abbiamo fatto un discreto miglioramento, dall’anno scorso riusciamo a gestire un pochino meglio la gomma posteriore. Siamo solo alla terza gara, vediamo come va ad Austin e poi si vedrà”.

Cliccate qui per vedere gli orari TV delle gare del week end.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport