di Nicolas Patrini - 18 novembre 2019

Rossi: "2019 tra alti e bassi. Non sono contento"

Valentino Rossi fa il bilancio della stagione appena conclusa: a fronte di qualche bel risultato, la fatica e i problemi sono stati troppi. L'imperativo è quello di mettere mano con Yamaha ai punti deboli della M1 in vista del 2020

1/60

Le dichiarazioni di Valentino Rossi al termine del GP di Valencia (qui sopra le foto più belle), ultimo appuntamento della stagione 2019.

“Gara difficile, come altre volte in questa stagione abbiamo avuto problemi di grip al posteriore. Quando la gomma comincia a scivolare troppo si alza il tempo sul giro, avverto il problema e devo rallentare. Purtroppo è successo molte volte durante la stagione e non siamo riusciti a risolvere questa difficoltà. In gara ho dovuto prestare molta attenzione, anche perché le condizioni del tracciato e il freddo hanno reso tutto più complicato.

Ora è finita. La stagione è stata davvero tosta perché al di là di qualche bella gara ho faticato. Da martedì inizieremo a lavorare per tornare competitivi nel 2020. Ci sono quattro giorni di test, a Valencia e Jerez, in cui dovremo capire bene che direzione prendere. Nel mio box cambieranno tante cose, a partire dal capo meccanico. In più arriveranno novità per quanto riguarda motore e telaio.

Un pensiero sulla stagione appena conclusa? Non sono contento. Ho fatto qualche bel risultato ma troppe volte ho sofferto. Yamaha non deve fare lo sbaglio di nascondersi dietro agli ottimi risultati di Quartararo: conosciamo le aree su cui lavorare e questo deve guidare il lavoro da svolgere”.

I test della MotoGP andranno in scena nelle giornate di martedì 19 e mercoledì 20 novembre.

1/128
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli