di Nicolas Patrini - 17 giugno 2019

Rossi: "La curva della caduta non è adatta a una pista di moto"

La caduta di Jorge Lorenzo ha condizionato la gara di Valentino Rossi, che ha portato a casa uno zero in classifica al termine del GP di Spagna. Ecco le dichiarazioni del Dottore, rammaricato per quanto accaduto ma confortato da prestazioni migliori rispetto a quelle mostrate al Mugello
Al secondo giro del GP di Spagna, un errore di Jorge Lorenzo costringe al ritiro anche Valentino Rossi, Maverick Vinales e Andrea Dovizioso. Strada spianata per Marquez, che allunga in classifica sui diretti avversari (qui trovate i punti iridati). Ecco cosa pensa il numero 46 in merito all'incidente e al suo week end in Catalunya. Dopo la dichiarazione trovate la fotogallery con la sequenza dell'incidente (nell'ultima foto la rabbia di Vinales, che si lascia andare a un gesto di stizza nei confronti di Jorge).

"Poco prima di cadere stavo superando Danilo Petrucci e la mia velocità mi ha portato a non poter evitare le moto che mi sono trovato davanti e che erano andate per terra prima di me. Ho cercato di evitare l'impatto, ma non sono riuscito a fare nulla. Mi spiace molto perchè potevo fare una buona gara. Abbiamo lavorato molto bene durante tutto il week end e mi sentivo bene in sella già venerdì; il feeling con la moto è andato migliorando al sabato e avevo le carte in regola per fare bene anche grazie alla scelta delle gomme, che secondo me era azzeccata. Ripeto, mi spiace sia andata così, ma penso anche in modo positivo perchè rispetto al Mugello è stato un week end decisamente migliore. Ero competitivo e voglio ripartire da questa buona sensazione. Riguardo a Jorge posso dire solo che sono cose che succedono in gara. Bastava usare la curva 10 che c'era prima e non sarebbe successo nulla. Così sembra la svolta di un parcheggio del supermercato, questa curva non ha molto a che fare con una pista di moto".
1/16 MotoGP 2019, Catalunya: Jorge Lorenzo perde il controllo della sua moto e nella caduta abbatte anche Dovizioso, Vinales e Rossi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli