di Beppe Cucco - 11 marzo 2019

Rossi: “Sono preoccupato, la situazione è la stessa dello scorso anno”

Nonostante il quinto posto in gara a Losail, Valentino si è detto insoddisfatto del livello della sua Yamaha. Ecco le parole di Rossi al termine del GP del Qatar, con le quali spiega i problemi della sua moto
1/6 AGV Pista GP R Valentino Rossi Winter Edition 2019

Partito quattordicesimo, Valentino Rossi ha chiuso il GP di Losail in quinta posizione finale. Questo però non è bastato per dare fiducia al Dottore in vista della stagione 2019, anzi, ai microfoni di Sky Sport MotoGP appena dopo la bandiera a scacchi Vale si è detto preoccupato del livello della sua Yamaha. Ecco le parole di Valentino Rossi.

Sono preoccupato perché la situazione è esattamente quella dell’anno scorso, il distacco è lo stesso e sono arrivato quinto e non terzo. Partivo decisamente più indietro, questo è sicuramente un fattore da tenere presente. Qui in Qatar alla fine riusciamo un po’ a mascherare i nostri problemi di pattinamento al posteriore, temo che nelle gare in cui abbiamo sofferto lo scorso anno soffriremo ancora pesantemente. Nel warm up abbiamo provato una modifica che ci ha fatto andar meglio e poi abbiamo preso un rischio in vista della gara che si è rivelato vincente. Sono molto contento di come ho lavorato con la squadra, perché la gara è stata molto divertente, ho fatto dei bei sorpassi e mi sono sentito bene sulla moto. Abbiamo perso la bussola perché cerchiamo in tutti i modi di migliorare il grip al posteriore, ma anche se riusciamo a migliorarlo è più quello che perdiamo a livello di fiducia all’anteriore che quello che guadagniamo sul grip al posteriore. Ieri in qualifica Vinales ha fatto paura, è andato fortissimo e ha messo a segno giri da togliersi il cappello. In gara però non si può guidare così. Gli avversari per ora in accelerazione mettono a terra più CV grazie a un maggior grip, che permette loro anche di preservare le gomme”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport