di Nicolas Patrini - 22 agosto 2019

Lorenzo non smentisce i contatti con Ducati: "Ora penso solo a Honda"

Durante la conferenza stampa che precede il GP del Regno Unito, in molti hanno chiesto a Jorge Lorenzo di chiarire i contatti avvenuti con la Casa di Borgo Panigale. Le dichiarazioni di Marquez, Rossi, Miller, Lorenzo, Quartararo e Dovizioso

1/25 MotoGP 2019 - Jorge Lorenzo

Lorenzo: “Sono davvero felice di essere rientrato dopo così tanto tempo. Ho passato troppo fuori dalla pista e sono davvero felice di essere a Silverstone. Mi sento meglio ora, ma il recupero è stato più lento del previsto. Mi sono allenato gradualmente e spero che il lavoro fatto mi aiuti in questo week end. Non sarà facile trovare il passo ma voglio fare del mio meglio. Il mio obiettivo per questa gara è gestire il dolore che sento ancora e riprendere il ritmo. Spero di poter fare bene e terminare questo fine settimana soddisfatto. Non posso dire a cosa aspiro, ma sono certo che lo capirò appena scendo in pista.

Sono un uomo, dopo i gravi infortuni mi sono fatto molte domande. Ho pensato molto e cercato di capire qualcosa di più della mia vita e della mia carriera. I dubbi mi hanno portato a valutare tutto ma alla fine ho chiamato Puig per dirgli che ero convinto di voler continuare con Honda. Le voci su Ducati? Molto rumors, non mi va di dire nulla al riguardo perché voglio parlare del futuro. Il contratto scade a fine 2020 e fino a quel momento farò di tutto per vincere anche con la Honda.

Per risolvere i miei problemi in sella alla Honda devo cambiare qualcosa del mio modo di guidare e allo stesso modo cercare di capire come gli ingegneri possono aiutarmi a sentirmi meglio in sella. Continuerò a lavorare, step by step, per fare sempre meglio”.

1/6

Marquez: “Negli anni, qui a Silverstone, sono stato a volte sfortunato. Ora spero che tutto vada per il meglio. Sono concentrato e lavorerò bene da subito per essere nelle migliori condizioni. Mi aspetto una grande sfida contro le Yamaha, che qui solitamente vanno bene. Ci sarà anche Dovizioso, sono certo che voglia fare il miglior risultato possibile e sarà veloce”.

Dovizioso: “La scorsa gara è stata fantastica e siamo felicissimi di arrivare qui con una vittoria. Questa è una delle più belle piste del mondiale e con il nuovo asfalto potrebbe essere anche migliore. L’unica cosa che non mi piace del Regno Unito è il meteo. Solitamente, malgrado la pista sia complessa, mi piace guidare qui. Non è mai facile battere Marquez, ma tutto è possibilee”.

Miller: “Farò tutto quello che posso per essere veloce. Questa pista mi piace e di solito riesco a interpretare bene la gara di Silverstone. Ci sono tutte le probabilità affinché questo sia un ottimo week end per noi e sono molto fiducioso grazie al nuovo asfalto. Sono felice di aver rinnovato con Ducati, volevo restare e sono convinto della mia scelta. Le voci su Lorenzo al mio posto non mi disturbano”.

Rossi: “Le ultime due gare sono state migliori per noi, siamo cresciuti e gli step fatti ci hanno permesso di essere competitivi. Arriviamo qui sperando di continuare la striscia positiva e con la volontà di lavorare sodo. Questa pista è meravigliosa, tecnica, lunga. Siamo curiosi di vedere come si comporteranno le moto con il nuovo asfalto. Ora, l’unica incognita è quella relativa al meteo. Speriamo bene. In passato qui ho fatto molto bene e voglio replicare. La M1 non è tra le migliori in quanto a top speed, ma possiamo fare ugualmente bene trovando il setting ideale per sentirci bene in sella. Cosa penso di Zarco? Mi sono trovato nella sua situazione quando ero in Ducati e posso capirlo: in quella situazione non ti senti bene, perdi motivazione e felicità. Penso sia molto complesso ritrovare la serenità di guidare bene la moto e ti trovi come in un tunnel. Io, alla fine, sono rimasto e poi ho cambiato. Quello che ha fatto Zarco è molto rischioso e spero abbia una sella per il prossimo anno”.

Quartararo: “Il mio obiettivo è quello di fare il meglio possibile ed essere il miglior rookie. Penso possa essere una buona pista per noi e sono curioso di provare il nuovo asfalto. Ogni pista imparo qualcosa e questo è l’importante. Farò del mio meglio per stare con i migliori”.

1/46 Fabio Quartararo 2019 - Petronas Yamaha SRT
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli