a cura della redazione - 06 agosto 2018

Rossi: "Per salire sul podio ci serviva un regalo!"

Nonostante il quarto posto in gara a Brno Valentino Rossi si dice amareggiato del risultato in quanto lui è in forma, ma… la sua Yamaha no! Ecco le parole del Dottore
  • Salva
  • Condividi
  • 1/29 MotoGP 2018, Brno: Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo

    "La mia Yamaha M1 non è in forma"

    Al GP di Brno Valentino Rossi ha avuto un ottimo avvio di gara, poi però nel finale non è riuscito a tenere il ritmo della coppia Ducati e di Marquez e ha chiuso la gara in quarta posizione. Grazie a ciò il Dottore ha portato a casa 13 punti mondiali, che sommati ai 5.994 che aveva accumulato in carriera, lo portano a quota 6.007 consegnandoli l'ennesimo record: è il primo pilota della storia della MotoGP a superare il tetto dei 6.000 punti iridati. Nonostante ciò però Valentino Rossi si dice amareggiato del risultato in quanto lui è in forma, ma… la sua Yamaha no! Ecco le parole di Valentino.

    “È stata una bella gara. Sono soddisfatto ma non contento; volevo il podio. Sapevamo che era difficile lottare per finire nei primi tre perché le Ducati e Marquez erano più veloci. Nella prima parte di gara sono riuscito a stare davanti, ma dalla prove sapevo che il mio passo non era niente di che. Con la gomma che scivolava ho perso parecchio, ma ho battuto Crutchlow con un sorpasso all'ultima chicane e ho così conquistato 2 punti utili. Non potevamo sfruttare bene la gomma dura anteriore, perché sulla nostra Yamaha la dura non ha molto grip. Il nostro problema però non è l'anteriore… Ho dei rimpianti perché sono in forma, sto guidando bene, facciamo un bel lavoro nel box, ma continua a mancarci accelerazione. Quando dò gas la gomma inizia a scivolare e quando avviene questo calo accusiamo troppo spin: per salire sul podio ci serviva un regalo. Per i test non abbiamo grandi cose da provare, ma qualcosina c'è. Se riuscissimo a fare anche un piccolo passo in avanti sarebbe utile per l'Austria, che è una delle nostre piste più difficili”.

    Valentino Rossi a Brno
    © RIPRODUZIONE RISERVATA