Rossi: "È sbagliato parlare dei contratti nelle prime gare"

Valentino Rossi sostiene che il modo di chiudere i contratti in questa stagione sia precoce e sbagliato. Il Dottore parla anche della gara al Mugello e dei problemi che impediscono alla sua Yamaha M1 di essere più competitiva
Dopo l’ottima prova al GP d’Italia, Valentino Rossi ha parlato della gara e del ritorno sul podio, ma non si è fatto mancare un commento a caldo sui movimenti di mercato. Secondo il Dottore molti piloti sono condizionati dal rinnovo o meno del contratto con le rispettive Case e questo andrebbe a incidere sul rendimento in gara. Ecco quanto ha dichiarato Valentino Rossi:

“Trovo sbagliato che i contratti si debbano decidere in questa fase della stagione. È troppo presto. La situazione di Iannone, ma anche quella di Lorenzo e di altri, testimonia quanto ci si giochi un posto in sella soprattutto nelle prime tre gare. Penso ci sia troppo fretta e questo non è un bene. Io, addirittura, ho rinnovato prima dell’avvio del campionato. La mia situazione è un po’ diversa, visto che avevo già deciso di voler correre per altri due anni con Yamaha. Per gli altri piloti, però, decidere così presto è un bel problema: si giocano selle importanti e hanno ben poco tempo per dimostrare qualcosa. Sia Jorge Lorenzo che Iannone quando hanno capito che stavano rischiando di rimanere a piedi si sono messi ad andare più forte; questo mette in difficoltà i team manager. Sarebbe molto meglio parlare di mercato dopo la seconda metà della stagione, ma la faccenda dei contratti ormai è ingestibile.”

Riguardo alla gara al Mugello, Valentino Rossi ha detto:

“Sono molto contento di questo risultato perché il mio obiettivo era cercare di salire sul podio qui davanti al pubblico di casa e a tutti i miei tifosi. È stato fantastico, direi indimenticabile. Una grandissima emozione e per noi è un risultato molto importante. Per essere in lotta in campionato dobbiamo essere più veloci e purtroppo ci manca ancora qualche cosa e dobbiamo riuscire a mettere in pista prestazioni migliori durante la corsa. Sappiamo che lì soffriamo ancora un po’ e però è il terzo podio della stagione. È un bel risultato e sono secondo in campionato ma bisogna lavorare per risolvere i problemi che abbiamo”.

Qui trovate anche le dichiarazioni di Jorge Lorenzo, Marc Marquez e Danilo Petrucci.
1/28 MotoGP 2018, Mugello: Michele Pirro - Ducati

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA