Phillip Island: trionfo di Crutchlow, Rossi gran 2°, Marquez crash

MotoGP 2016, Phillip island: risultati, classifica e cronaca gara del GP d’Australia. Crutchlow ottiene il secondo successo stagionale, Rossi recupera 13 posizioni e finisce 2° davanti a Viñales (anche lui in gran rimonta) e Dovizioso. Marquez out, Lorenzo sottotono. Tante cadute, piloti tutti ok

MOTOGP 2016, PHILLIP ISLAND: LA CRONACA DELLA GARA, GIRO PER GIRO

Le Suzuki, le Ducati e tutte le Honda, a parte Hayden, montano una mescola hard all’anteriore e una media al posteriore. Tutte le Yamaha montano una soft all’anteriore e una media al posteriore

Partenza: parte bene Pol Espargaro che si porta al comando alla prima curva, Marquez è 2° e Petrucci è 3°! Espargaro Aleix è 4° davanti a Cal Crutchlow. Alla Curva 4 Marquez sorpassa Pol Espargaro e si porta al comando. Nell’ultimo settore Petrucci viene infilato da Aleix Espargaro e Crutchlow.

1/27: Marquez, Pol Espargaro, Crutchlow, Aleix Espargaro, Petrucci, Dovizioso, Miller, Lorenzo, Hayden, Viñales, Bradl e Rossi in Top 12. Rossi nel T1 sorpassa Bradl, mentre Loris Baz rientra ai box all’inizio di questo giro per un problema di elettronica. Miller è in bagarre con il Dovi per il 6° posto.

2/27: giro veloce per Marquez: 1’30”324, ha 7 decimi su Pol Espargaro. Dovizioso sorpassa Petrucci e si porta in quinta posizione, nel T2 Lorenzo si porta 7° mentre Rossi è 10°. Nel T3 Hayden perde due posizioni e si ritrova 11°.

3/27: Marquez porta a 1,5 secondi il suo vantaggio su Polyccio, che è francobollato da Crutchlow. Nel T2 Rossi sorpassa Miller e si porta alle spalle di Lorenzo, che attualmente è 7°. Non ci mette molto il Dottore a sorpassare il Porfuera, mentre Crutchlow sorpassa Pol Espargaro sul rettilineo.

4/27: Aleix Espargaro fa un super sorpasso: sfrutta la scia e si infila all’interno di Crutchlow e Pol Espargaro, e si porta al 2° posto! In testa c’è sempre Marquez che stacca il giro veloce: 1’29”830. Nel frattempo Viñales infila Petrucci per l’ottava posizione

5/27: Marquez, Aleix Espargaro, Crutchlow, Pol Espargaro, Dovizioso, Rossi, Lorenzo, Viñales, Petrucci e Miller in Top 10. Nel T3 Top Gun sorpassa il Porfuera e si porta in settima piazza, mentre Crutchlow sorpassa Aleix Espargaro e si porta al 2° posto

6/27: Rossi batte un colpo: dal sesto posto sigla il tempo di riferimento della corsa (1’29”795). Nel T1 Dovizioso sorpassa Pol Espargaro e si porta al 4° posto, Miller infila Petrucci per la nona piazza mentre Redding risale in 12esima posizione. Nel T4 Pol Espargaro viene superato anche da Rossi, e si porta al 5° posto

7/27: Giro veloce per Cal Crutchlow: 1’29”731, l’inglese sta aumentando il suo vantaggio nei confronti di Aleix Espargaro. Rossi nel T2 sorpassa Dovizioso e si porta in quarta posizione: il Dottore ha un passo simile a quello di Marquez.

8/27: Crutchlow ancora velocissimo: 1’29”494! Il britannico ha 2,3 secondi di ritardo da Marquez, ma in soli due giri ha portato a 1,6 secondi il suo margine nei confronti di Aleix Espargaro.

9/27: Arriva il sorpasso di Rossi su Aleix Espargaro alla curva 1: il Dottore è 3°! COLPO DI SCENA: cade Marc Marquez alla curva 4!

10/27: Crutchlow al comando, seguito da Rossi, Aleix Espargaro, Dovizioso, Pol Espargaro, Viñales, Lorenzo, Redding, Miller e Petrucci in Top 10. Hayden 11°.

11/27: Crutchlow e Rossi hanno un passo molto simile: 1’30”008 per l’inglese, 1’30”131 per il pilota di Tavullia. Crutchlow vede il suo vantaggio rimanere fisso a 2 secondi, mentre Aleix Espargaro sembra stia recuperando sul Dottore: 8 decimi li separano. Viñales sorpassa Pol Espargaro e si porta in quinta piazza

12/27: Dovizioso gira veloce come Rossi (1’30”1), e recupera terreno sul maggiore dei fratelli Espargaro. Nel frattempo il distacco tra Crutchlow e Rossi cresce

13/27: Cal e Vale gli unici a girare in 1’29”, nel frattempo Hayden sorpassa Redding e ottiene la Top 10.

14/27: Crutchlow ancora in 1’29”, Rossi in 1’30: sono 3 i secondi che separano i due piloti. Dovizioso è 4°: sta recuperando terreno su Aleix Espargaro (3°) tanto quanto Viñales (5°) sta recuperando sul Ducatista.

15/27: l’alfiere di Lucio Cecchinello continua a martellare tempi in 1’29” e accumula vantaggio su Rossi, mentre Jack Miller supera Petrucci e si porta in ottava piazza.

16/27: Viñales (5°) fa siglare un primo settore da casco rosso, mentre Rossi sembra abbia migliorato il suo ritmo nella prima metà di settore. Miller nel frattempo perde terreno: ora l’australiano è 12°.

17/27: Hayden sorpassa Petrucci per l’ottava piazza, mentre Redding sorpassa Bradl per la decima posizione. È bagarre tra i due piloti del Team Pramac, e nel terzo settore l’inglese sorpassa il pilota di Terni.

18/27: Crutchlow porta a 5,7 secondi il suo vantaggio su Rossi, mentre Andrea Dovizioso raggiunge Aleix Espargaro e lo sorpassa: il Ducatista è 3° e sembra possa recuperare terreno su Rossi. Nel T1 Redding infila Hayden per l’ottava posizione, mentre Viñales in quinta piazza gira veloce tanto quanto Crutchlow

19/27: Crutchlow abbassa il ritmo in questo giro, tanto che Rossi riesce a recuperare 2 decimi. Nel frattempo alla Curva 10 Aleix Espargaro sorpassa all’improvviso Dovizioso e si riprende il 3° posto, ma…

20/27:… il Dovi sfrutta alla grande il motore della sua GP16 e si rimette davanti al pilota Suzuki. Aleix Espargaro sorpassa Dovizioso ancora alla curva 4, questo permette a Viñales di farsi sotto. Nel frattempo Cal porta a 5 secondi il suo vantaggio sul Vale

21/27: Crutchlow, Rossi, Aleix Espargaro, Dovizioso, Viñales, Pol Espargaro, Lorenzo, Redding, Petrucci e Hayden in Top 10. È accesa la bagarre tra il Dovi e Aleix. Viñales alla curva 10 sorpassa la Ducati numero 04

22/27: continua la battaglia a 3: ora Aleix Espargaro è 3°, Maverick Viñales 4°, Dovizioso 5°. ATTENZIONE: Aleix Espargaro perde l’anteriore alla curva 4! Un vero peccato per il catalano, che stava combattendo per una posizione da podio.

23/27: Rimane attorno ai 6 secondi e mezzo il distacco tra Crutchlow e Rossi. La Top 10 vede dunque: Crutchlow, Rossi, Viñales, Dovizioso, Pol Espargaro, Lorenzo, Redding, Petrucci, Miller e Hayden. Nel T3 il Kentucky Kid sorpassa il pilota di casa e si porta in nona posizione.

24/27: Le posizioni rimangono invariate rispetto al giro precedente, il gap tra Rossi e Crutchlow è sempre il medesimo. Il più veloce al momento è Viñales, che gira in 1’30”. Nel T4 arriva la caduta di Barbera

25/27: Crutchlow abbassa un po’ il ritmo e sfrutta gli oltre 6 secondi di vantaggio su Rossi. Attenzione: arriva la caduta di Hayden alla curva 4, un peccato per lo statunitense che stava lottando per una posizione in Top 10

Ultimo giro: Crutchlow commette un piccolo errore nel T1 e porta il suo vantaggio a 4,9 secondi. Rossi e Viñales non possono fare nulla se non tagliare il traguardo

Bandiera a scacchi: vince Crutchlow, 2° Rossi, 3° Viñales 

Crutchlow da manuale, Rossi e Viñales rimontano fino al podio

Quella di Phillip Island è una gara che sembra debba essere dominata da Marc Marquez, ma con l'uscita di scena del Cabroncito, Cal Crutchlow prende le redini della corsa e la gestisce magistralmente, ottenendo così la seconda vittoria stagionale, la prima sull’asciutto. Crutchlow è il primo pilota inglese, dopo Barry Sheene, a vincere due gran premi in una stagione della Classe Regina. Alle sue spalle termina un ottimo Valentino Rossi, che dalla 15esima casella si è fatto strada sorpasso dopo sorpasso, ma non ha avuto modo di rispondere al passo costante di Crutchlow. Importantissimo questo podio per il Dottore, che nella lotta per il 2° posto distanzia Jorge Lorenzo, oggi sottotono. Valentino dedica la rimonta e il 2° posto alla memoria di Marco Simoncelli, nel giorno del quinto anniversario della sua scomparsa a Sepang. A chiudere il podio c’è Maverick Viñales, al parco chiuso per la quarta volta in stagione; il suo compagno di squadra Aleix Espargaro è caduto negli atti finali della corsa mentre lottava per la Top 3. 4° posto per la Ducati di Andrea Dovizioso, alle sue spalle la Yamaha clienti di Pol Espargaro (5°) e quella ufficiale di un anonimo Jorge Lorenzo (6°). Buona performance invece per Scott Redding, che termina 7° davanti al connazionale Bradley Smith (8°). Danilo Petrucci (9°) precede l’australiano Jack Miller che completa la Top 10, precedendo le Aprilia di Bradl (11°) e Bautista (12°). Conclude all’ultimo posto Hayden, caduto negli atti finali della corsa durante una battaglia con Miller. La wild card Mike Jones, autore di una prova costante ed in crescendo, riesce a non finire dietro a tutti, andando anzi a punti.

MOTOGP 2016, PHILLIP ISLAND: RISULTATI GARA

MOTOGP 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 273
2 Valentino ROSSI Yamaha ITA 216
3 Jorge LORENZO Yamaha SPA 192
4 Maverick VIÑALES Suzuki SPA 181
5 Dani PEDROSA Honda SPA 155
6 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 141
7 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 137
8 Pol ESPARGARO Yamaha SPA 117
9 Andrea IANNONE Ducati ITA 96
10 Hector BARBERA Ducati SPA 84
11 Aleix ESPARGARO Suzuki SPA 82
12 Eugene LAVERTY Ducati IRL 73
13 Scott REDDING Ducati GBR 71
14 Alvaro BAUTISTA Aprilia SPA 67
15 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 65
16 Stefan BRADL Aprilia GER 60
17 Bradley SMITH Yamaha GBR 53
18 Jack MILLER Honda AUS 48
19 Michele PIRRO Ducati ITA 36
20 Tito RABAT Honda SPA 29
21 Loris BAZ Ducati FRA 24
22 Yonny HERNANDEZ Ducati COL 20
23 Katsuyuki NAKASUGA Yamaha JPN 5
24 Alex LOWES Yamaha GBR 3
25 Nicky HAYDEN Honda USA 1
26 Mike JONES Ducati AUS 1
27 Hiroshi AOYAMA Honda JPN 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA