Rossi e Lorenzo out: a Motegi Marquez vince gara e titolo mondiale

MotoGP 2016, Motegi: risultati, classifica e cronaca gara del GP del Giappone. Prima la caduta di Rossi, poi quella di Lorenzo: Marquez vince la gara e si laurea Campione del Mondo MotoGP per la terza volta e con 3 gare d'anticipo. A podio anche Dovizioso e  Viñales. Bene Aleix Espargaro, Petrucci batte Redding. Entrambe le Aprilia in Top 10

MOTOGP 2016, MOTEGI: LA CRONACA DELLA GARA, GIRO PER GIRO

I piloti di testa montano la media all’anteriore e la soft al posteriore, ad eccezione di Cal Crutchlow che sceglie una mescola anteriore dura. Hector Barbera, sulla Ducati ufficiale al posto dell'infortunato Iannone, opta invece per una doppia gomma soft.

Partenza: parte bene Marquez, che si porta in testa ma non tiene d’occhio Lorenzo che si porta all’interno e, all’entrata della seconda curva, si porta in testa. Rossi è 3° davanti alla Suzuki di Espargaro, 5° Crutchlow davanti a Dovizioso e Viñales. 8° Pol Espargaro, 9° Petrucci, 10° Barbera. Nell’ultimo settore Dovizioso sorpassa Crutchlow e ottiene il 5° posto

1/24: Lorenzo è al comando, seguito da Marquez e Rossi. Aleix Espargaro è 4° e sembra tenere il passo dei primi. Rossi cerca il sorpasso su Marquez nella seconda curva, ma senza successo. Il Dottore ci riprova alla curva 8 ma, ancora, Marquez gli chiude la porta in faccia! Nel frattempo Barbera si porta al 9° posto ai danni di Petrucci

2/24: Lorenzo ha 6 decimi di vantaggio su Marquez e Rossi, mentre Espargaro ha 4 decimi di ritardo dal Dottore. Il vantaggio di Lorenzo nel T3 si riduce a 4 decimi; nel frattempo arriva la caduta per Eugene Laverty, il pilota sembra OK.

3/24: giro veloce per Rossi: 1’45”722, 111 millesimi più veloce di Marquez che lo precede. Lorenzo perde ancora terreno: solo 156 millesimi tra il Porfuera e il Cabroncito. Nel T3 Marquez si infila all’interno di Lorenzo e si porta al comando.

4/24: Marquez sigla un crono di appena 31 millesimi più lento dal miglior giro della corsa, detenuto da Rossi: il Cabroncito si porta a 3 decimi di vantaggio su Lorenzo. Da segnalare che tutti i piloti della Top 7 siglano i primi due settori da “casco rosso”. Nel T3 Rossi cerca il sorpasso su Lorenzo che chiude bene la traiettoria.

5/24: giro veloce per Marquez: 1’45”577, adesso il pilota di Cervera ha 6 decimi abbondanti di vantaggio su Lorenzo. Rossi alla fine del T2 sorpassa Lorenzo, ma il Porfuera non ci sta e cerca di rispondere subito ma senza successo: il Dottore è 2°!

6/24: Marquez, Rossi, Lorenzo, Dovizioso, A. Espargaro, Viñales, Crutchlow, Pol Espargaro, Barbera e Petrucci. Ancora giro veloce per Marquez: 1’45”576. Nel primo settore cade Jack Miller, il pilota sembra ok. ATTENZIONE: caduta di Valentino Rossi alla Curva 10! Il Dottore perde l’anteriore, e quando la moto si ferma, la sua gamba destra rimane bloccata sotto la sua M1; ciononostante il Dottore si rimette in sella, rientra ai box e si ritira.

7/24: Marquez è al comando, con 1,7 secondi di vantaggio su Lorenzo, che a sua volta ha 1,5 secondi di margine sul Dovi. 4° Aleix Espargaro, 5° Maverick Viñales.

8/24: Caduta anche per Hector Barbera: il pilota sembra ok.

9/24: Marquez, Lorenzo, Dovizioso, A. Espargaro, Viñales, Crutchlow, P. Espargaro, Petrucci, Bautista e Redding in Top 10. Il Cabroncito ha oltre 2 secondi di vantaggio sul Porfuera, che ha lo stesso ritmo di gara di Dovizioso e Aleix Espargaro.  

10/24: Classifica invariata: da segnalare soltanto che il passo di Lorenzo si sta alzando sempre di più. Il gap tra Lorenzo e Dovizioso passa da 1,384 secondi a 1,162

11/24: Marquez, Dovizioso e Aleix Espargaro sono gli unici a girare in 1’45”. Da segnalare che Aleix sta aumentando il proprio ritmo: il suo giro veloce è appena 30 millesimi più lento dell’ultimo giro registrato da Marquez

12/24: Dovizioso si porta a 7 decimi di secondo da Lorenzo, che adesso gira con tempi da 5° posto. Le posizioni in griglia rimangono invariate.

13/24: Lorenzo è efficace nel primo settore, mentre Dovizioso è il più veloce nel secondo settore: alla fine del T2 il gap tra i due è di 1 secondo.

14-15/24: Marquez, Lorenzo, Dovizioso, A. Espargaro, Viñales, Crutchlow, Pol Espargaro, Bautista, Petrucci, Redding in Top 10. Seguono: Bradl, Nakasuga, Hernandez, Smith, Rabat, Aoyama, Baz, Jones e Barbera. Il più veloce in questi giri è Dovizioso (1’46”0), a differenza di Lorenzo e Marquez che girano 2 decimi più lenti del Ducatista

16/24: Marquez aumenta a 4 secondi il suo vantaggio su Lorenzo, mentre Dovizioso riduce a 6 decimi il suo ritardo dal Porfuera. Aleix Espargaro sembra abbia mollato la presa sul Dovi; non solo: Maverick Viñales sembra abbia raggiunto il maggiore dei fratelli Espargaro

17/24: Viñales velocissimo: è l’unico a girare in 1’45”. Il secondo più veloce in pista è Dovizioso. Maverick Viñales tenta il sorpasso su Espargaro nel T2, ma Top Gun non chiude la traiettoria e il numero 41 si riporta al 4° posto.

18/24: Marquez è saldamente in testa con 3,815 secondi di margine su Lorenzo. Dovizioso a 4 decimi dal maiorchino, mentre nel T2 Viñales affonda il colpo su Aleix Espargaro e ottiene la quarta piazza.

19/24: i distacchi tra i primi 3 rimangono invariati rispetto al giro precedente, così come le posizioni di tutti i piloti in pista. ATTENZIONE: Caduta di Jorge Lorenzo! Con il Dottore e il Porfuera fuori dai giochi, Marc Marquez diventerebbe campione del Mondo se vince questo Gran Premio!

20/24: Marquez al comando con 4,3 secondi di margine su Andrea Dovizioso, che a sua volta ha 1,453 secondi di margine su Viñales.

21/24: Marquez, Dovizioso, Viñales, Aleix Espargaro, Crutchlow, Pol Espargaro, Bautista, Petrucci, Redding e Bradl in Top 10.

22/24: Dovizioso riduce a 3,8 secondi il suo ritardo da Marc Marquez, ciononostante il pilota Ducati non ha abbastanza tempo per recuperare il Cabroncito, che è più concentrato che mai a portare a casa questa vittoria.

Ultimo giro: Dovizioso lima quasi 7 decimi di secondo di ritardo da Marquez, che può comunque contare su oltre 3 secondi di vantaggio. Le posizioni sono sempre le stesse da ormai diversi giri

Bandiera a scacchi: Marquez vince a Motegi ed è Campione del Mondo, 2° Dovizioso, 3° Viñales

Rossi e Lorenzo flop, Marquez ringrazia e "batte il 5"

Un incubo per il Team Movistar Yamaha, un sogno per il Repsol Honda Team: Jorge Lorenzo e Valentino Rossi cadono e non terminano la corsa, mentre Marc Marquez vince e si laurea matematicamente Campione del Mondo della Classe MotoGP. Un risultato che nessuno si sarebbe aspettato ad inizio gara, ma la matematica non fa sconti a nessuno: per Marc Marquez si tratta del terzo titolo mondiale in quattro stagioni nella Classe Regina, il quinto in carriera. A Motegi, il Cabroncito porta a casa la quinta vittoria stagionale, l’undicesimo podio su 15 gare disputate (unico delle tre classi a punti in tutte le gare 2016 finora disputate) e la prima vittoria a Motegi da quando milita nella massima serie del Motomondiale. Un successo sia per lo spagnolo, sia per Honda, che con questo titolo festeggia nel modo migliore (e in casa propria) 50 anni di presenza nella Classe Regina. Al secondo posto c’è un ottimo Andrea Dovizioso, che giro dopo giro si è fatto strada tra le Suzuki e la Yamaha di Lorenzo, e soprattutto è stato autore di un ottimo passo di gara. Il Dovi ottiene così il quarto podio stagionale. A chiudere il podio c’è Maverick Viñales, che ottiene il terzo podio in stagione e in MotoGP. Alle sue spalle c’è un ottimo Aleix Espargaro, che chiude con il miglior risultato stagionale. Top 5 per Cal Crutchlow, alle sue spalle ci sono Pol Espargaro e Alvaro Bautista: il pilota numero 19 eguaglia il miglior risultato stagionale con Aprilia, ovvero il 7° posto ottenuto a Rio Hondo. 8° Danilo Petrucci, che precede il suo compagno di squadra Scott Redding; 10° posto per l’Aprilia di Stefan Bradl. Di rilievo la prestazione di Katsuyuka Nakasuga, che termina 11°. A punti anche Smith (al suo rientro dopo l’infortunio), Tito Rabat e Aoyama, il sostituto dell’assente Dani Pedrosa. 

MOTOGP 2016, MOTEGI: RISULTATI GARA

MOTOGP 2016: CLASSIFICA GENERALE

 
POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 273
2 Valentino ROSSI Yamaha ITA 196
3 Jorge LORENZO Yamaha SPA 182
4 Maverick VIÑALES Suzuki SPA 165
5 Dani PEDROSA Honda SPA 155
6 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 124
7 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 116
8 Pol ESPARGARO Yamaha SPA 106
9 Andrea IANNONE Ducati ITA 96
10 Hector BARBERA Ducati SPA 84
11 Aleix ESPARGARO Suzuki SPA 82
12 Eugene LAVERTY Ducati IRL 71
13 Alvaro BAUTISTA Aprilia SPA 63
14 Scott REDDING Ducati GBR 62
15 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 58
16 Stefan BRADL Aprilia GER 55
17 Bradley SMITH Yamaha GBR 45
18 Jack MILLER Honda AUS 42
19 Michele PIRRO Ducati ITA 36
20 Tito RABAT Honda SPA 29
21 Loris BAZ Ducati FRA 24
22 Yonny HERNANDEZ Ducati COL 17
23 Katsuyuki NAKASUGA Yamaha JPN 5
24 Alex LOWES Yamaha GBR 3
25 Hiroshi AOYAMA Honda JPN 1
26 Nicky HAYDEN Honda USA 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA