SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Lorenzo: "Ho detto che Marc mi ha aiutato? Sentita la sua versione ho capito di essermi sbagliato"

E così  Jorge ha vinto il suo 5° mondiale, che forse verrà ricordato anche come quello caratterizzato da un finale di stagione complicato, che nemmeno la cavalcata di Valencia ha contribuito a spazzare via dalla memoria di qualche detrattore. Ecco il pensiero di Lorenzo dopo la gara di Valencia
 

Intervista all’iridato

Il mondiale MotoGP 2015 è finito, con la vittoria di Lorenzo nella gara conclusiva di Valencia, cosa che gli ha consentito di conquistare il suo 5° titolo iridato. Purtroppo il fatto sportivo è stato sporcato inevitabilmente dai fatti di Sepang e da tutto quel che ne è derivato. Per molti, addirittura, nemmeno la gara di Valencia è stata pulitissima. Ecco cosa ne pensa Lorenzo.
1/83 MotoGP Valencia 2015: Marc Marquez

“Come giri veloci, vittorie, pole position sono stato più veloce di Rossi”

Hai dichiarato che Marquez e Pedrosa hanno avuto riguardi a non attaccarti in modo che il Mondiale rimanesse in Spagna: il motociclismo è diventato sport di squadra?
Ho detto quelle cose a caldo, ma dopo aver sentito le dichiarazioni dei due piloti Honda ho capito che entrambi i piloti hanno spinto al 100%
(ndr: per la cronaca, la versione “a caldo” è stata questa: “La parte più difficile dalla gara è stato vedere Pedrosa avvicinarsi moltissimo. Pensavo che avrei corso il rischio di finire terzo e perdere il Mondiale, però alla fine, loro sicuramente capendo che mi giocavo moltissimo, magari in un altro tipo di gara loro potevano rischiare di più e sorpassarmi. Invece sono stati molto bravi perché il titolo rimanesse in Spagna. Loro sono spagnoli come me e sapevano quello che mi giocavo, questo mi ha beneficiato perché magari senza quel piccolo aiuto, magari Valentino che ha fatto una grande gara rimontando dall’ultimo al quarto posto, poteva vincere il Campionato. Allora questo titolo è mio, è nostro, ma anche della Spagna”)
 
Come ti sentivi, braccato dalle due Honda, sapendo che Valentino era quarto?
Sapevo di avere Marquez alle mie spalle e Pedrosa in rimonta, ma non avevo idea di dove fosse Rossi perché in controluce non vedevo bene le segnalazioni dai box. Ho pensato solo a fare il mio passo e spingere sempre al limite. Certo, immaginavo che Rossi fosse quarto, ma alla fine è andata bene.
 
Quando hai capito che era fatta?
Appena ho visto la bandiera a scacchi, non avevo neppure una chiara idea di quanti giri mancassero. In quel momento ho pensato di essere entrato nella leggenda di questo sport. Ho vinto tre titoli in top class come Rainey, Kenny Roberts senior e, uscendo dal mondo moto, come Ayrton Senna.
 
Valentino Rossi contesta la "purezza" di questa vittoria
Come giri veloci, vittorie, pole position sono stato più veloce di lui. Basta vedere le statistiche per capire che quest'anno ho meritato io il titolo.
 
Qual è stata la tua migliore qualità nella gara di oggi?
Sotto pressione ho dimostrato di saper dare il meglio di me. Sono molto maturato come pilota, mi sento più completo. Ho conquistato il titolo con una bella gara. Non è stata la mia più veloce di sempre, certamente la più importante
 
Cosa vorresti dire a chi ti ha fischiato per aver battuto, a loro dire ingiustamente, Valentino Rossi?
Spero che tutti rispettino questo mio titolo, il mio passo gara è stato chiaramente più veloce rispetto a quello del mio rivale, che ha finito a quasi 20 secondi da me.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA