Marquez da record: suo anche il venerdì della MotoGP 2015 in Qatar

Già nelle FP2 il Cabroncito gira in “54” e abbassa con facilità il record di Stoner del 2008, tenendo a bada Pedrosa e Dovizioso (Iannone, Lorenzo e Rossi lontani). In FP3 si replica: c’è un po’ più di lotta, con ben altri 7 piloti sotto il record di Casey, ma Marquez fa quello che vuole e bastona tutti di nuovo. Decisamente è l’uomo da battere a Losail

Marquez da record: suo anche il venerdì della motogp 2015 in qatar

La seconda sessione di libere MotoGP in Qatar (e prima del venerdì) si apre con una devastante dichiarazione di intenti di Marc Marquez: al 3° giro ha già abbassato di oltre 3 decimi il record di Stoner che durava dal 2008 (1'55”153). Il suo tempo di 1'54”828 è fenomenale e nessuno per tutta la FP2 riuscirà a batterlo. Il secondo alla fine è ancora una volta il suo compagno di squadra, Pedrosa, ma distante quasi mezzo secondo. Poi i distacchi si accorciano, con un pimpante Dovizioso a soli 91 millesimi da Pedrosa e un coriaceo Crutchlow (gomma morbida) che si piazza 4° nel finale precedendo Iannone di un soffio (7 millesimi). Al 6° posto c’è Lorenzo, con il crono fatto registrare al suo 4° giro, mentre Valentino Rossi stampa i migliori giri nel finale, non riuscendo comunque a far meglio del 7° posto, davanti ad un sorprendente Di Meglio con la Ducati Avintia. In ombra Aleix Espargaro, Petrucci e Hernandez, protagonisti della FP1, mentre gli ultimi posti della classifica (è una costante di cui ci piacerebbe tanto liberarci…) sono ancora firmati Aprilia, nonostante i miglioramenti.

 

Libere 2: marquez non perdona

Ma c’è ancora una sessione, quella delle FP3, importante perché determina la lista dei piloti che accedono direttamente in Q2. La pista si pulisce sempre di più e i piloti ne approfittano. Qualcuno osa anche troppo, come Melandri, che cade dopo 5 minuti alla curva 2 (rider ok). A 38 minuti dalla fine, Pedrosa accelera e conclude un giro sotto il record del 2008, in 1’55”024, ma Iannone fa anche meglio: 1’54”992. Ora al 2° posto c’è il pilota Ducati, mentre Lorenzo e Rossi iniziano sempre bene i giri ma non riescono a concretizzare tempi che li portino più in alto del 6° e del 7° posto nella combinata delle libere. Passato un quarto d’ora, non ci sono variazioni importanti se non il balzo di Iannone. Nella fase centrale delle FP3, i piloti si concentrano sul passo, che per i migliori si aggira tra il “55” alto e il “56” basso. Particolarmente in palla i ducatisti ufficiali, ma anche Rossi non è male. Molti stanno adoperando gomme usate, quindi per i tempi ad effetto c’è ancora da aspettare. Tra i piloti che si fanno notare con buoni intertempi (specie al T1), ci sono Aleix Espargaro e Danilo Petrucci, con il primo particolarmente aggressivo a poco più di un quarto d’ora dalla fine: 1’55”485 per lui, 6°. Intanto è caduto Baz, anche lui alla curva 2 e anche lui senza conseguenze fisiche. Si fa vedere Lorenzo, quando mancano 13 minuti alla bandiera a scacchi, però è sempre la stessa storia: il giro inizia bene ma naufraga sugli scogli del “56” basso. 10 minuti alla fine: balzo di Laverty, che arriva al 12° posto col tempo di 1’55”913. Ma c’è anche Redding che ambisce ad essere uno dei piloti della Q2. Il suo 1’55”794 lo porta all’11° posto, comunque fuori dal lotto dei migliori. Iannone cade, perde l’anteriore a sbatte con violenza, ma torna ai box sulle proprie gambe.

A 5 Minuti alla fine e c’è un altro colpo di reni, quello di Bradl, che passa al 9° posto, ma poi arriva Pol Espargaro (7°) e ricaccia indietro chi lo segue. Grandi ribaltoni nel finale: Lorenzo 4°, ma subito è passato da Hernandez; Rossi risale al 7° posto e continua a tirare, come il compagno di squadra. La sorpresina arriva però da Crutchlow, che balza al 2° posto grazie ad un fantastico 1’54”918! L’ultimo pilota a riuscire nell’impresa di scendere sotto il “55” è Aleix Espargaro, che passa al 4° posto con 1'54”994. Ma non è ancora finita: Marquez non resiste e conclude le FP3 con la “solita” zampata: 1’54”882 a un minuto dalla fine. Nessuno meglio di lui. Il tentativo finale di Maverick Viñales di entrare in top 10 (a spese di Rossi) fallisce: accedono direttamente alla Q2 Marquez, Crutchlow, Iannone, Aleix Espargaro, Pedrosa, Dovizioso, Hernandez, Lorenzo, Rossi e Pol Espargaro (sotto le classifiche delle FP2 e FP3, cliccate qui per la combinata di tutte le libere)

 

A caccia della pole e del record

Riuscirà il Cabroncito - o qualcuno dei suoi rivali, perché no? - a battere il record siglato da Lorenzo in qualifica sempre nel 2008? Si andrà sotto 1'53”927? Lo vedremo domani (qui gli orari TV), ma intanto vi consigliamo di raccogliere informazioni e di partecipare a FantaMOTOCICLISMO: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della classe regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno (qui il regolamente completo). Per partecipare cliccate sul pulsante arancione:

 

 

Mondiale motogp 2015, qatar: classifica fp2

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo

Distacchi

1

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

1'54.828

 

2

Dani PEDROSA

SPA

Honda

1'55.275

0.447 / 0.447

3

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

1'55.366

0.538 / 0.091

4

Cal CRUTCHLOW

GBR

Honda

1'55.397

0.569 / 0.031

5

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

1'55.404

0.576 / 0.007

6

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

1'55.609

0.781 / 0.205

7

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

1'55.618

0.790 / 0.009

8

Mike DI MEGLIO

FRA

Ducati

1'55.707

0.879 / 0.089

9

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

1'55.741

0.913 / 0.034

10

Hector BARBERA

SPA

Ducati

1'55.838

1.010 / 0.097

11

Aleix ESPARGARO

SPA

Suzuki

1'55.847

1.019 / 0.009

12

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

1'55.970

1.142 / 0.123

13

Pol ESPARGARO

SPA

Yamaha

1'56.004

1.176 / 0.034

14

Maverick VIÑALES

SPA

Suzuki

1'56.036

1.208 / 0.032

15

Nicky HAYDEN

USA

Honda

1'56.086

1.258 / 0.050

16

Scott REDDING

GBR

Honda

1'56.133

1.305 / 0.047

17

Karel ABRAHAM

CZE

Honda

1'56.178

1.350 / 0.045

18

Stefan BRADL

GER

Yamaha Forward

1'56.181

1.353 / 0.003

19

Eugene LAVERTY

IRL

Honda

1'56.333

1.505 / 0.152

20

Jack MILLER

AUS

Honda

1'56.578

1.750 / 0.245

21

Danilo PETRUCCI

ITA

Ducati

1'56.657

1.829 / 0.079

22

Loris BAZ

FRA

Yamaha Forward

1'56.966

2.138 / 0.309

23

Alex DE ANGELIS

RSM

ART

1'57.509

2.681 / 0.543

24

Alvaro BAUTISTA

SPA

Aprilia

1'57.868

3.040 / 0.359

25

Marco MELANDRI

ITA

Aprilia

1'58.542

3.714 / 0.674

 

Mondiale motogp 2015, qatar: classifica fp3

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo

Distacchi

1

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

1'54.822

 

2

Cal CRUTCHLOW

GBR

Honda

1'54.918

0.096 / 0.096

3

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

1'54.992

0.170 / 0.074

4

Aleix ESPARGARO

SPA

Suzuki

1'54.994

0.172 / 0.002

5

Dani PEDROSA

SPA

Honda

1'55.024

0.202 / 0.030

6

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

1'55.044

0.222 / 0.020

7

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

1'55.102

0.280 / 0.058

8

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

1'55.108

0.286 / 0.006

9

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

1'55.192

0.370 / 0.084

10

Pol ESPARGARO

SPA

Yamaha

1'55.328

0.506 / 0.136

11

Hector BARBERA

SPA

Ducati

1'55.396

0.574 / 0.068

12

Scott REDDING

GBR

Honda

1'55.447

0.625 / 0.051

13

Maverick VIÑALES

SPA

Suzuki

1'55.676

0.854 / 0.229

14

Stefan BRADL

GER

Yamaha Forward

1'55.694

0.872 / 0.018

15

Danilo PETRUCCI

ITA

Ducati

1'55.777

0.955 / 0.083

16

Nicky HAYDEN

USA

Honda

1'55.789

0.967 / 0.012

17

Mike DI MEGLIO

FRA

Ducati

1'55.866

1.044 / 0.077

18

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

1'55.905

1.083 / 0.039

19

Eugene LAVERTY

IRL

Honda

1'55.913

1.091 / 0.008

20

Karel ABRAHAM

CZE

Honda

1'56.080

1.258 / 0.167

21

Jack MILLER

AUS

Honda

1'56.162

1.340 / 0.082

22

Loris BAZ

FRA

Yamaha Forward

1'57.072

2.250 / 0.910

23

Alvaro BAUTISTA

SPA

Aprilia

1'57.107

2.285 / 0.035

24

Alex DE ANGELIS

RSM

ART

1'57.509

2.687 / 0.402

25

Marco MELANDRI

ITA

Aprilia

1'59.339

4.517 / 1.830

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA