Rossi: “Lorenzo ha cominciato male ma a Le Mans sarà forte”

Tra gite a Parigi e lezioni di volteggio, si è consumato il giovedì della MotoGP a Le Mans, con la conferenza stampa come momento clou. Valentino, Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Pol Espargaro e Zarco (francese leader del mondiale Moto2): le loro aspettative per la gara

Rossi: “lorenzo ha cominciato male ma a le mans sarà forte”

Siamo al quinto appuntamento col Motomondiale 2015: si corre a Le Mans, Francia, pista tradizionalmente favorevole alla Yamaha. Saranno però le prime prove (qui gli orari TV) a dire se anche quest’anno le moto di Iwata si comporteranno bene, anche perché nel 2014 Rossi arrivò sì secondo, ma dietro a un certo Marquez… L’edizione 2015 del GP di Francia sarà interessante: Marquez sarà ancora alle prese con l’infortunio al mignolo (che non gli ha impedito di andare brillantemente a podio in Spagna), Lorenzo cercherà di bissare il trionfo di Jerez, Valentino Rossi vorrà consolidare la leadership di campionato, Dovizioso cercherà di confermare l’ottimo stato di forma delle Ducati (Iannone però sarà a mezzo servizio, visto che correrà in piena convalescenza dopo la sublussazione alla spalla sinistra rimediata nei test del Mugello)… e poi ci sono gli outsider, come i fratelli Espargaro: Pol ha fatto al GP di Francia scorso il suo miglior piazzamento in MotoGP (4°), Aleix tenterà almeno di avvicinarsi al miglior risultato fatto registrare dalla Suzuki da quando esiste la MotoGP (vittoria di Vermeulen nel 2007 sul bagnato con la GSV-R). Non scordiamo poi che rientra Pedrosa.

 

Insomma, la pista non è amatissima dai piloti, ma il weekend si prospetta interessante. Non dimenticate quindi di giocare a FantaMOTOCICLISMO: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della classe regina e, a fine stagione, potrete diventare tester di Motociclismo per un giorno. Per partecipare cliccate sul pulsante arancione qui sotto

 

 

Ma veniamo al dunque, le dichiarazioni dei piloti “convocati” per la conferenza stampa (mentre nella gallery potete vedere come se la sono spassata alcuni colleghi durante la giornata, chi a spasso per Parigi in dolce compagnia, chi a lezione di volteggio al… cavallo).

 

Valentino rossi

È stato un buon inizio di stagione grazie a queste due vittorie, ma soprattutto è stato importante salire sempre sul podio con tutti i rivali sempre più competitivi su ogni tracciato. Jorge ha iniziato con qualche difficoltà, ma due settimane fa a Jerez è stato il più veloce, così penso come lo sarà anche qui a Le Mans, tracciato storicamente favorevole alla Yamaha. È vero anche che l’anno scorso Marc fece dei giri fantastici. Non è in assoluto il mio tracciato preferito, specie per il grip che varia a seconda delle temperature meteo. Lunedì nel test di Jerez abbiamo provato alcune parti interessanti che potranno migliorare le nostre prestazioni e trovato un buon setting.

 

Andrea dovizioso

Non possiamo certo esser contenti del risultato di Jerez, compromesso da un problema in frenata al secondo giro, ma tutto sommato è andata bene: sono riuscito a sorpassare molti piloti e a raccogliere punti. Il test del lunedì e soprattutto i due giorni al Mugello sono stati importanti per effettuare delle comparative e capire meglio la nostra moto, che tuttavia è una moto nuova. Le Mans è un tracciato difficile, specie per  trovare il giusto bilanciamento. Tuttavia sono fiducioso, l’anno scorso qui conquistai la prima fila. Daremo il massimo!

 

Jorge lorenzo

A Jerez tutto è andato per il meglio fin dall’inizio, ma a Le Mans la musica sarà diversa anche per le caratteristiche del tracciato. Storicamente è una pista amica, ma nelle ultime due stagioni la Honda ha vinto con Dani e Marc. Nel test in Andalusia abbiamo curato molto la frenata.

 

Marc marquez  

Ho dei buoni ricordi di questo circuito: qui ho fatto la mia prima pole position della carriera in 125 cc e ho ottenuto anche la mia prima vittoria in Moto2. Tuttavia, non mi piace particolarmente; proveremo a dare il massimo in questi giorni per farci trovare pronti per domenica. Il dito va meglio, non ho grossi problemi anche se visibilmente è ancora gonfio. L’anno scorso arrivavo qui da una posizione differente in classifica: ora sono 26 punti dietro Valentino, non è il caso di farsi prendere dal panico.

 

Pol espargarò

Non è stato certo l’inizio di stagione che ci aspettavamo, con qualche problema di troppo in Qatar, Texas e Argentina. A Jerez abbiamo però compiuto un passo importante e ottenuto alla fine un buon risultato. Ho delle buone sensazioni qui: inoltre, sarà un weekend importante per il nostro team e i nostri sponsor.

 

Johann zarco

È un fine settimana importante, ma non sento alcuna pressione. Guido il Campionato con 16 punti di vantaggio in classifica. Voglio rimanere con i piedi per terra: mi concentro col partire col passo giusto sin dalle libere. Avevo già lavorato con Aki Ajo, c’è una bella atmosfera con i meccanici e i tecnici, alcuni dei quali già li conoscevo dal 2011 Insieme possiamo fare grandi cose e lottare per il titolo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA