MotoGP 2011: Stoner gira Jerez con la Honda del 2012. HRC punta sul ridurre gli attriti

Honda e Casey Stoner erano in pista a Jerez de la Frontera, in Spagna, per sviluppare il prototipo da GP del 2012. HRC si sta concentrando sulla riduzione degli attriti per prevenire i problemi di consumo.

Motogp 2011: stoner gira jerez con la honda del 2012. hrc punta sul ridurre gli attriti

 

Jerez de la Frontera (SPAGNA) - Casey Stoner ha iniziato a prendere confidenza con il prototipo della Honda HRC del 2012. Il nuovo prototipo è arrivato sul circuito spagnolo dopo i precedenti test di sviluppo, fatti dai collaudatori Kosuke Akiyoshi e Shinichi Ito, che lo avevamo messo alla frusta sul tracciato di Suzuka, nel mese di aprile. Avrebbe dovuto provare la moto anche Dani Pedrosa, ma la frattura riportata nella caduta del Gran Premio di Le Mans, la scorsa domenica, non glielo ha consentito. Prima che il pilota australiano, alle ore 11, salisse in sella alla HRC del 2012, Ito ha fatto il cosiddetto “shake down” della moto, ossia l’ultimo collaudo in condizioni limite.

 

Stoner ha fatto 50 giri di pista, per un totale di 221 chilometri, montando coperture Bridgestone di due tipi: quelle che sta utilizzando in questa stagione e quelle che avrà a disposizione nel campionato del 2012.

 

Honda ha fatto sapere che “la nuova moto si basa sul concetto dell’attuale RC212V e nasce dall’esperienza maturata nell’ultima fase di sviluppo delle 800cc. HRC ha iniziato a lavorare a questo progetto a fine 2009, con l’ufficializzazione delle nuove regole della MotoGP che prevedono, dalla stagione 2012, motori 1000cc con un alesaggio massimo di 81 mm e un massimo di 4 cilindri. Un elemento chiave dei nuovi motori sarà il consumo, essendo le future mille equipaggiate da regolamento con un serbatoio da 21 litri, come le attuali 800cc. Per questo Repsol ha inviato recentemente in Giappone alcuni tecnici per sviluppare una benzina e un lubrificante specifico per la nuova moto e gli ingegneri del Repsol Techonology Centre stanno lavorando ad una benzina in grado di fornire la migliore prestazione in termini di consumi insieme alla massima potenza”.

 

Honda ha già speso il primo giorno di test degli otto ammessi nel 2011 dal regolamento della MotoGP, per sviluppare i prototipi della stagione sportiva 2012. Il Reparto Corse della Casa dell’ala dorata stabilirà quando fissare i prossimi test (restano sette giorni), in basse ai gradi di sviluppo della moto.

 

Ha dettoStoner: “Tutto è andato molto bene, è stato un test molto positivo. È bello tornare a guidare una mille e sentire la potenza del motore. Mi sono divertito molto e sono contento, perché tutto quello che abbiamo provato ha funzionato bene. Mi dispiace tantissimo che Dani non sia qui e non abbia potuto provare la moto, perché le sue impressioni sono importanti per lo sviluppo.  Spero che la HRC possa avere il suo riscontro quanto prima, perché abbiamo bisogno del maggior numero di dati per essere pronti per la prossima stagione. Oggi non ci siamo concentrati su un aspetto in particolare, abbiamo girato per cercare di capire come funziona la nuova moto, come si comporta in frenata e cose del genere, tenendo in mente anche le problematiche che abbiamo quest’anno con la RC212V. La stabilità sul davanti in ingresso curva sembra molto buona, la frenata più stabileEro curioso di capire come sarebbe stata l’erogazione della potenza, ed è molto dolce, quindi nessun problema. Non abbiamo fatto grossi cambiamenti alla messa a punto rispetto all’assetto della 800 e il feeling è molto simile, quindi sono molto soddisfatto”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA