MotoGP 2011: Spettacolo a Le Mans, Stoner vince il GP di Francia, Rossi fa terzo

Casey Stoner ha dominato la gara di Le Mans come le prove e ha così vinto il Gran Premio di Francia. Simoncelli è stato penalizzato. Andrea Dovizioso ha concluso secondo sulla Honda HRC. Valentino Rossi ha fatto terzo con la Ducati.

Motogp 2011: spettacolo a le mans, stoner vince il gp di francia, rossi fa terzo

  

Le Mans (FRANCIA) – Resta imprendibile Casey Stoner, che vince il Gran premio di Francia del 2011, in sella alla Honda HRC. È cresciuta la Ducati che ha ricevuto le cure prescritte dal dottor Rossi, oggi terzo e per la prima volta sul podio con la rossa di Borgo Panigale. Ha fatto una bella gara anche Andrea Dovizioso che ha terminato secondo sull’altra Honda HRC. Ha sbagliato in modo importante Marco Simoncelli, che, con la Honda “clienti” del team di Fausto Gresini, ha chiuso la strada in un sorpasso all’esterno a Dani Pedrosa, causando la caduta dello spagnolo, che si è fratturato la clavicola destra. Per l’errore Supersic si è beccato la penalità del “ride through”, il passaggio dalla corsia dei box, mentre era in seconda posizione. Simoncelli ha concluso quinto, preceduto da Jorge Lorenzo, che non riesce a “tirare il collo” alla Yamaha M1 ufficiale e sta perdendo terreno rispetto alle Honda e ora anche alla Ducati. Lorenzo è stato sorpassato da Rossi e da Dovizioso, quando mancavano quattro giri alla conclusione. Da quel momento non è più riuscito a reinserirsi nella lotta per il podio.

 

Ha detto Rossi: “Finalmente oggi andavo forte, staccavo forte. Stamattina abbiamo rivisto il setting con Jemery Burges ed i tecnici, guadagnando atri decimi.Mi ricordavo la Ducati un po’ più veloce, quasi dieci km più degli altri, ma evidentemente c’è ancora da lavorare, perché mi mancava un po’ di accelerazione in uscita di curva”.

 

Simoncelli, già nell’occhio del ciclone per le polemiche sollevate nella Safety Commission dagli avversari riguardo ai suoi sorpassi azzardati, si è difeso sostenendo che fosse colpa di Dani Pedrosa, che è arrivato lungo. Anche se a guardare le immagini al rallenty, l’impressione è quella che Dani stesse già chiudendo la curva: era in piena percorrenza e Sic lo ha centrato. È stata una manovra inutile, soprattutto perché Marco era più veloce di tre o quattro decimi per giro e avrebbe potuto passare Pedrosa nella tornata successiva, senza farlo cadere.

 

Ha spiegato Andrea Dovizioso: “Siamo migliorati molto dal Portogallo. Abbiamo fatto un grosso passo avanti. Stiamo lavorando tanto, ero solo un po’ lento alla curva numero dieci. Ho cercato di stare davanti a Valentino negli ultimi due giri, perché sapevo che se fosse ripassato non lo avrei più preso”.

 

Era netto il vantaggio di Stoner sul passo: l’australiano ha girato per quasi venti tornate in 1’33” alto, per poi passare all’1’34” basso, dal 20esimo passaggio dal traguardo sino alla conclusione; Dovizioso e Rossi non sono mai scesi sotto l’1’34” basso.

 

A Pedrosa va la magra consolazione di aver fatto segnare il giro veloce, ottenuto alla nona tornata, con un crono di 1'33.617, che è anche il nuovo record della pista in gara.

 

Lorenzo resta in testa al Mondiale con 78 punti, ma Stoner accorcia le distanze al secondo posto, dove si trova a quota 66. Pedrosa è terzo con 61 punti. Seguono Dovizioso, quarto con 50, e Rossi, quinto con 47.

 

Pos.

Points

Num.

Rider

Nation

Team

Bike

Km/h

Time/Gap

1

25

27

Casey STONER

AUS

Repsol Honda Team

Honda

159.6

44'03.955

2

20

4

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Repsol Honda Team

Honda

158.7

+14.214

3

16

46

Valentino ROSSI

ITA

Ducati Team

Ducati

158.7

+14.564

4

13

1

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha Factory Racing

Yamaha

158.3

+21.075

5

11

58

Marco SIMONCELLI

ITA

San Carlo Honda Gresini

Honda

157.7

+31.245

6

10

11

Ben SPIES

USA

Yamaha Factory Racing

Yamaha

157.7

+31.609

7

9

69

Nicky HAYDEN

USA

Ducati Team

Ducati

157.4

+35.566

8

8

7

Hiroshi AOYAMA

JPN

San Carlo Honda Gresini

Honda

156.5

+51.502

9

7

8

Hector BARBERA

SPA

Mapfre Aspar Team MotoGP

Ducati

155.8

+1'03.731

10

6

17

Karel ABRAHAM

CZE

Cardion AB Motoracing

Ducati

155.8

+1'03.885

11

5

24

Toni ELIAS

SPA

LCR Honda MotoGP

Honda

155.8

+1'04.068

12

4

19

Alvaro BAUTISTA

SPA

Rizla Suzuki MotoGP

Suzuki

155.8

+1'04.192

13

3

5

Colin EDWARDS

USA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

144.9

2 Laps

Not Classified

 

 

65

Loris CAPIROSSI

ITA

Pramac Racing Team

Ducati

155.5

7 Laps

 

 

26

Dani PEDROSA

SPA

Repsol Honda Team

Honda

159.3

11 Laps

 

 

35

Cal CRUTCHLOW

GBR

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

144.1

22 Laps

 

 

14

Randy DE PUNIET

FRA

Pramac Racing Team

Ducati

144.9

27 Laps

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA