SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

MotoGP 2010 - Silverstone: non si correva dal 1986

Jorge Lorenzo è pronto ad allungare sugli inseguitori: Pedrosa e Dovizioso lo rincorrono

Motogp 2010 - silverstone: non si correva dal 1986

Milano 16 giugno 2010 - Domenica prossima è l’ora di Silverstone. Non si correva più fra quelle curve dal 1986, curve che molti definiscono la pista per eccellenza in Gran Bretagna. Un circuito fra i più veloci tra quelli inseriti nel mondiale, sarà quindi un buon campo di prova per capire quanto siano reali e decisive le differenze in termini di velocità massima fra Honda e Yamaha. A proposito di Yamaha, sarà solo una moto a portare i colori ufficiali: mancherà, come sappiamo, Valentino Rossi e nessuno sarà in sella alla sua M1 per le prossime due gare (come consentito dal regolamento). La moto del team Fiat Yamaha sarà perciò solo quella di Jorge Lorenzo che ha già ammesso di aver girato a Silverstone solo bei videogame! “Giovedì farò qualche giro in scooter; non lo faccio sempre ma credo che sia importante perché ho visto la pista solo sulla Playstation! Il mio obiettivo è ancora una volta salire sul podio, ma sono rimasto deluso dal risultato del Mugello e voglio fare una gara migliore in Inghilterra" ha dichiarato il pilota spagnolo, attualmente leader della classifica.

Oltre alla casa dei tre diapason, anche Honda vuole tornare a competere fra i primi con i suoi due piloti, Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa (secondo in classifica generale, a 25 punti da Lorenzo). "Dopo la vittoria del Mugello arriviamo in buona forma a Silverstone e vogliamo assolutamente mantenere questa traiettoria" ha detto Pedrosa, che come tutti i suoi rivali non conosce il nuovo tracciato. "Sembra un circuito veloce, forse paragonabile a quello di Assen prima che lo accorciassero". Per Dovizioso si tratterà di un punto importante della stagione, considerando le aspirazioni e i risultati dello scorso anno nel Regno Unito. "Eravamo abituati a Donington Park, una pista che mi piaceva molto e dove solo io e Valentino avevamo vinto in tutte le categorie". Nonostante gli ottimi risultati ottenuti fin qui, l'italiano ora punta necessariamente più in alto: "Stiamo facendo bene, ma domenica voglio iniziare a lottare per la vittoria". Attualmente solo 7 punti dividono Pedrosa da Dovizioso in classifica. In gioco quindi non solo il titolo mondiale, ma anche la leadership del team che ora, senza Valentino, può puntare con più forza anche al titolo costruttori in cui sono solo 18 le lunghezze di distacco dalla Yamaha.

Più fortunati i piloti Suzuki del team Rizla che hanno potuto correre a Silverstone nell’attuale configurazione qualche settimana fa, sebbene con GSX-R stradali. Capirossi e Bautista scenderanno in pista venerdì pomeriggio per la prima sessione di prove libere sul nuovo tracciato, seguita da un’altra sessione di prove libere sabato mattina e dalle qualifiche nel pomeriggio, in cui i due piloti della Casa di Hamamatsu cercheranno di guadagnarsi il miglior piazzamento in griglia per la gara di domenica pomeriggio. Loris Capirossi ha raccontato diessere impaziente di scendere in pista a Silverstone perché è un circuito molto famoso e non ci ho mai corso una gara. Mi piace affrontare circuiti nuovi, è sempre bello imparare qualcosa di nuovo. È un tracciato molto veloce, ci aspettiamo di registrare i tempi sul giro più veloci della stagione. Siamo ottimisti perché pensiamo che la moto si adatti bene al circuito, per cui se tutto va bene sarà un buon fine settimana”. Sta meglio Alvaro Bautista che ha trascorso qualche giorno in Spagna: “non vedo l’ora di scendere in pista, più competitivo dell’Italia. È una gara molto importante perché è il Gran Premio di casa del team, per cui vogliamo fare bene. Siamo stati sul circuito il mese scorso e l’intera struttura mi ha colpito molto. È un tracciato molto veloce, con punti in cui si può superare, sarà divertente. Spero solo che sarà un bello spettacolo per i tifosi di casa e spero di fare una buona gara”.

 

Si corre domenica prossima 20 giugno. Questi gli orari con il fuso orario italiano:

Moto2 Warm UP: 10:00 - 10:20

MotoGP Warm UP: 10:30 - 10:50

125cc Warm UP: 11:00 - 11:20

Moto2 gara: 12:15

MotoGP gara: 14:00

125cc gara: 15:30

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA