04 September 2010

MotoGP 2010 Gran Premio di San Marino: Dani Pedrosa con la Honda HRC è in pole position

Pedrosa, con la Honda HRC, è in pole a Misano ed è stato l’unico pilota a scendere sotto l’1’34”.

Motogp 2010 gran premio di san marino: dani pedrosa con la honda hrc è in pole position

Misano Adriatico (RIMINI) 4 settembre 2010 - Dani Pedrosa, con la Honda HRC, partirà in pole position nel Gran Premio di San Marino. Lo spagnolo ha fatto un giro secco di Misano in 1’33”948 ed è stato l’unico pilota a scendere sotto il muro degli 1’34”. Il tempone di Pedrosa fa venire i brividi a Jorge Lorenzo, che non ha potuto fare meglio di 1’34”256, risultando staccato di 308 millesimi dal connazionale autore del miglior crono di giornata. Così, l’attuale pretendente al titolo iridato del 2010, Lorenzo, che al momento domina la classifica, si trova a fare i conti con un avversario scomodo, lì attaccato e con la sua stessa bandiera. Alle spalle dei due piloti iberici, si è piazzato Casey Stoner, con la Ducati Desmosedici GP10, che conferma quanto aveva già mostrato in prova. L’australiano ha concluso in 1’34”397, arretrato di 449 millesimi da Pedrosa e di 141 millesimi dalla seconda piazza. Ha preso ancora paga Valentino Rossi, con la seconda Yamaha M1 ufficiale, che ha terminato quarto con un ritardo di oltre mezzo secondo (+522 millesimi), facendo registrare un 1’34”470. Solo 73 millesimi dividono il pesarese dal pilota di Kurri Kurri, e anche su questo fronte sarà una bella sfida. È risalito Ben Spies, con la Yamaha “clienti” del team satellite Tech3: lo statunitense si è inserito in quinta piazza, staccando un 1’34”472. Ciò significa che è quasi incollato a Rossi, considerando che ha girato più lento del Campione di Tavullia di soli 2 millesimi, trovandosi staccato dal vertice di 524 millesimi. A sorpresa ha guadagnato la seconda fila Randy De Puniet, che si è piazzato sesto, sulla Honda della scuderia privata LCR di Lucio Cecchinello, con il crono di 1’34”751 e 803 di ritardo. Dietro il francese di 31 millesimi, ha ottenuto la settima posizione, da cui apre la terza fila, Colin Edwards, sull’altra Yamaha della Tech3. Dalla terza fila partirà anche Andrea Dovizioso, ottavo con un 1’34”826 a 44 millesimi dall’americano e a 878 dalla pole. Marco Simoncelli, che ha fatto nono con la Honda “clienti” del team di Fausto Gresini, è stato l’ultimo pilota a restare sotto il secondo di distacco e ha fatto la tornata secca in 1’34”934, girando 986 più lento di Pedrosa.

 

L.M.

 

Pos.

Num.

Pilota

Nazione

Team

Moto

Km/h

Data e ora

Distanza 1st/Prev.

1

26

Dani PEDROSA

SPA

Repsol Honda Team

Honda

278,5

1'33.948

 

2

99

Jorge LORENZO

SPA

Fiat Yamaha Team

Yamaha

269,7

1'34.256

0.308 / 0.308

3

27

Casey STONER

AUS

Ducati Team

Ducati

271,7

1'34.397

0.449 / 0.141

4

46

Valentino ROSSI

ITA

Fiat Yamaha Team

Yamaha

268,2

1'34.470

0.522 / 0.073

5

11

Ben SPIES

USA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

269,5

1'34.472

0.524 / 0.002

6

14

Randy DE PUNIET

FRA

LCR Honda MotoGP

Honda

272,9

1'34.751

0.803 / 0.279

7

5

Colin EDWARDS

USA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

266,8

1'34.782

0.834 / 0.031

8

4

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Repsol Honda Team

Honda

271,4

1'34.826

0.878 / 0.044

9

58

Marco SIMONCELLI

ITA

San Carlo Honda Gresini

Honda

267,3

1'34.934

0.986 / 0.108

10

33

Marco MELANDRI

ITA

San Carlo Honda Gresini

Honda

272,7

1'35.018

1.070 / 0.084

11

65

Loris CAPIROSSI

ITA

Rizla Suzuki MotoGP

Suzuki

271,3

1'35.096

1.148 / 0.078

12

40

Hector BARBERA

SPA

Paginas Amarillas Aspar

Ducati

274,5

1'35.259

1.311 / 0.163

13

7

Hiroshi AOYAMA

JPN

Interwetten Honda MotoGP

Honda

273,1

1'35.286

1.338 / 0.027

14

69

Nicky HAYDEN

USA

Ducati Team

Ducati

271,4

1'35.303

1.355 / 0.017

15

41

Aleix ESPARGARO

SPA

Pramac Racing Team

Ducati

271,5

1'35.438

1.490 / 0.135

16

19

Alvaro BAUTISTA

SPA

Rizla Suzuki MotoGP

Suzuki

274,3

1'35.629

1.681 / 0.191

17

36

Mika KALLIO

FIN

Pramac Racing Team

Ducati

272,7

1'35.724

1.776 / 0.095

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA