05 June 2010

MotoGP 2010: Dani Pedrosa fa la pole position con la Honda nel Gran Premio d’Italia al Mugello

Pedrosa, in sella alla Honda HRC, si è aggiudicato la pole position nel GP d’Italia, con il tempo di 1’48”819, precedendo di 177 millesimi Jorge Lorenzo, con la Yamaha.

CRONACA

Scarperia (FIRENZE) 5 giugno 2010 – Mancava Valentino Rossi in pista, sotto i ferri all’ospedale di Firenze, durante le qualifiche, per via della frattura a tibia e perone della gamba destra subita nelle prove libere della mattina. Hanno così avuto la vita più facile Dani Pedrosa autore della pole position con il tempo di 1’48”819, ottenuto al 23esimo giro in sella alla Honda HRC, e Jorge Lorenzo, secondo a 177 millesimi di distacco (1’48”996) con la Yamaha ufficiale. Casey Stoner, con la Ducati, si è aggiudicato la terza posizione in griglia di partenza, fermando i cronometri a 1’49”432, con 613 millesimi di ritardo. Stoner ha preceduto il suo compagno di squadra Nicky Hayden, quarto a 1’49”546. Pedrosa e Lorenzo si sono contesi la prima posizione dal primo all’ultimo dei loro giri: non fanno testo il primo giro di Jorge in 2’10”269 e nemmeno il secondo in 1’52”270. Erano tornate di “riscaldamento”. Lorenzo ha cominciato ad abbassare il crono alla suo terzo passaggio dal traguardo con 1’50”266 e ha fatto ancora meglio un passaggio dopo, scendendo a 1’50”168. Poco dopo, nel corso del suo quinto run, Pedrosa è riuscito ad andare più forte e ha fatto segnare il miglior tempo con 1’49”725. Sempre Dani ha tagliato millesimi sino all’1’49”597, realizzato nel suo diciottesimo lancio. Lorenzo non ha mollato e ha cercato di aumentare il ritmo sino a staccare un 1’49”332 alla sua ventesima tornata. Sembrava imbattibile Jorge, quando ha concluso il 24esimo run in 1’48”996, invece Pedrosa ha fatto un ultimo tentativo ed è riuscito a strappare la pole al connazionale grazie al tempo di 1’48”819. Al povero Valentino Rossi resta la magra consolazione del fatto che il suo record del circuito di 1’48”130 realizzato nel 2008 resta ancora imbattuto. Colin Edwards, con la Yamaha “clienti” del team Tech 3, partirà dalla quinta posizione. Randy De Puniet, con la Honda della scuderia LCR, sarà, invece, sesto. Il francese aveva ottenuto la pole provvisoria con il tempo di 1’52”111 al suo secondo giro. Settimo Ben Spies con la seconda Yamaha privata Tech 3. Solo ottavo Dovizioso, che si è mostrato molto contrariato per i problemi tecnici che HRC non riesce ancora a risolvere. Nona posizione per Aleix Espargaro, con al Ducati privata della Pramac, seguito da Hiroshi Aoyama, con la Honda del team Interwetten. Sono risultati fuori dai migliori dieci Marco Simoncelli, undicesimo con la Honda di Gresini, Loris Capirossi, 12esimo con la Suzuki. La moto di Hamamatstu era afflitta da problemi tecnici al motore, che hanno costretto Capirex a disputare le qualifiche con il muletto che, secondo quanto ha dichiarato il manager Carlo Pernat, non aveva la stessa messa a punto della prima moto. Loris non è stato l’unico in casa Suzuki ad avere guai: il suo compagno di squadra Alvaro Bautista ha rotto il motore. È andato malissimo Marco Melandri, che ha terminato 14esimo, staccato di 1”845 da Pedrosa e preceduto da Hector Barbera, con la Ducati del team Aspar. Peccato perché i tecnici di Fausto Gresini stanno facendo di tutto per migliorare la moto: al Mugello sono arrivate nuove carenature, che cambiano, rispetto a prima, nella presa d’aria anteriore e nei fianchetti. Domani il warm up sarà alle 9.40 e la gara partirà alle 14.00.

In allegato l'analisi dei tempi sul giro per ogni run di tutti i piloti e la sequenza dei giri veloci.

TEMPI

Pos.

Num.

Rider

Nation

Team

Bike

Km/h

Time

Gap 1st/Prev.

1

26

Dani PEDROSA

SPA

Repsol Honda Team

Honda

329,3

1'48.819

 

2

99

Jorge LORENZO

SPA

Fiat Yamaha Team

Yamaha

324,8

1'48.996

0.177 / 0.177

3

27

Casey STONER

AUS

Ducati Marlboro Team

Ducati

339,3

1'49.432

0.613 / 0.436

4

69

Nicky HAYDEN

USA

Ducati Marlboro Team

Ducati

336,4

1'49.546

0.727 / 0.114

5

5

Colin EDWARDS

USA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

323,9

1'49.683

0.864 / 0.137

6

14

Randy DE PUNIET

FRA

LCR Honda MotoGP

Honda

323,9

1'49.737

0.918 / 0.054

7

11

Ben SPIES

USA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

320,4

1'49.861

1.042 / 0.124

8

4

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Repsol Honda Team

Honda

327,3

1'50.065

1.246 / 0.204

9

41

Aleix ESPARGARO

SPA

Pramac Racing Team

Ducati

335,2

1'50.168

1.349 / 0.103

10

7

Hiroshi AOYAMA

JPN

Interwetten Honda MotoGP

Honda

330,4

1'50.224

1.405 / 0.056

11

58

Marco SIMONCELLI

ITA

San Carlo Honda Gresini

Honda

327,1

1'50.434

1.615 / 0.210

12

65

Loris CAPIROSSI

ITA

Rizla Suzuki MotoGP

Suzuki

322,8

1'50.479

1.660 / 0.045

13

40

Hector BARBERA

SPA

Paginas Amarillas Aspar

Ducati

341,2

1'50.561

1.742 / 0.082

14

33

Marco MELANDRI

ITA

San Carlo Honda Gresini

Honda

328,9

1'50.664

1.845 / 0.103

15

36

Mika KALLIO

FIN

Pramac Racing Team

Ducati

338,5

1'50.970

2.151 / 0.306

16

19

Alvaro BAUTISTA

SPA

Rizla Suzuki MotoGP

Suzuki

324,7

1'53.243

4.424 / 2.273

 

46

Valentino ROSSI

ITA

Fiat Yamaha Team

Yamaha

 

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA