MotoGP 2009: Pedrosa ritrova la forma e vince a Laguna Seca. Valentino è secondo a poco più di 3 decimi

È stata una gara regolare quella della MotoGP al Gran Premio degli Stati Uniti, priva di grandi colpi di scena ad esclusione della vittoria inaspettata di Daniel Pedrosa (Honda HRC), che negli ultimi aveva avuto diversi problemi fisici, conseguenti ad incidenti pregressi, e con la moto. Ma il Folletto Spagnolo, sul suolo statunitense, si è presentato in forma e ha detto la sua tenendosi dietro tutti gli avversari dalla partenza sino al traguardo. Rossi è arrivato secondo, dopo un tentativo di re

Cronaca della gara





Laguna Seca (STATI UNITI) 5 luglio 2009
– È stata una gara regolare quella della MotoGP al Gran Premio degli Stati Uniti, priva di grandi colpi di scena ad esclusione della vittoria inaspettata di Daniel Pedrosa (Honda HRC), che negli ultimi aveva avuto diversi problemi fisici, conseguenti ad incidenti pregressi, e con la moto. Ma il Folletto Spagnolo, sul suolo statunitense, si è presentato in gran forma e ha detto la sua tenendosi dietro tutti gli avversari dalla partenza sino al traguardo. Quando si sono spenti i semafori Dani ha sfruttato a pieno la frizione che i tecnici gli hanno calibrato su misura, in base alle sue preferenze, ed è riuscito a scattare in avanti guadagnando da subito strada sugli avversari. Rossi ha fatto scaldare un po’ le gomme e per lungo tempo è stato preceduto da Casey Stoner (Ducati ufficiale), che era in seconda posizione, ed inseguito dal duo Lorenzo-Dovizioso che correvano quasi appaiati, contendendosi il quarto posto. Poi Rossi in uscita di curva, dove comincia un tratto di rettilineo, ha sferrato l’attacco e si è inserito sull’australiano e, trovandosi secondo, si è lanciato all’inseguimento di Pedrosa, guadagnando decimi ad ogni giro. Intanto, più indietro, Jorge Lorenzo (Yamaha ufficiale) staccava Andrea Dovizioso (Honda HRC), rimasto un po’ indietro. Dovi ha cercato di forzare il ritmo, ma poi è incappato nel problema gomme, con cui tutti i piloti hanno dovuto fare i conti: la monogomma Bridgestone ha ridotto le scelte disponibili e la copertura più dura aveva notevoli problemi ad entrare in temperatura con conseguenze sul grip; le termocoperte riuscivano a scaldare la superficie esterna, portandola a 80°, ma senza agire in modo efficace anche nelle parti interne. Dunque il risultato sono state le cadute di Stoner e Lorenzo nelle prove di sabato ed il volo di Dovzioso, che ha perso l’anteriore in curva, nel GP di domenica. Peccato tra l’altro, perché Andrea non è la prima volta che cade mentre stava andando bene. Jorge, nonostante la brutta lussazione alla spalla destra, in sella alla Yamaha è andato fortissimo: è riuscito a passare anche Stoner e si è portato in terza posizione. All’ultimo giro Valentino ha dato spettacolo riducendo il distacco da Pedrosa a meno di quattro decimi. Il dottore ha anche tentato la beffa, cercando di ripetere i numeri fatti nei due precedenti Gran Premio, ma il sorpasso su Pedrosa all’ultima curva non gli è riuscito e Vale si è dovuto accontentare del secondo posto, dietro allo spagnolo, che si è aggiudicato il gran premio e davanti al compagno di squadra Lorenzo, giunto terzo.

Adesso Valentino Rossi guida la classifica del Mondiale con 151 punti, seguito da Jorge Lorenzo, a quota 142 e da Casey Stoner, terzo a 135. Daniel Pedrosa è terzo, con 92 punti.

Classifica di gara



Pos.         Points Num. Rider Nation Team Motorcycle Total time Km/h Gap
1 25 3 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 44'01.580 157.433
2 20 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 44'01.924 157.412 0.344
3 16 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 44'03.506 157.318 1.926
4 13 27 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 44'14.012 156.695 12.432
5 11 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 44'23.243 156.152 21.663
6 10 24 Toni ELIAS SPA San Carlo Honda Gresini Honda 44'23.621 156.130 22.041
7 9 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 44'31.781 155.653 30.201
8 8 7 Chris VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 44'34.437 155.498 32.857
9 7 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 44'41.905 155.065 40.325
10 6 33 Marco MELANDRI ITA Hayate Racing Team Kawasaki 44'49.608 154.621 48.028
11 5 15 Alex DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini Honda 44'50.390 154.576 48.810
12 4 88 Niccolo CANEPA ITA Pramac Racing Ducati 45'20.111 152.887 1'18.531
Not classified
4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 8'23.703 26 Lap
59 Sete GIBERNAU SPA Grupo Francisco Hernando Ducati 8'32.190 26 Lap
65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 4'19.395 29 Lap
41 Gabor TALMACSI HUN Scot Racing Team MotoGP Honda 4'22.278 29 Lap




Classifica Mondiale



Pos. Rider Num. Motorcycle Nation Team Points
1 Valentino ROSSI 46 Yamaha ITA Fiat Yamaha Team 151
2 Jorge LORENZO 99 Yamaha SPA Fiat Yamaha Team 142
3 Casey STONER 27 Ducati AUS Ducati Team 135
4 Dani PEDROSA 3 Honda SPA Repsol Honda Team 92
5 Colin EDWARDS 5 Yamaha USA Monster Yamaha Tech 3 76
6 Andrea DOVIZIOSO 4 Honda ITA Repsol Honda Team 69
7 Marco MELANDRI 33 Kawasaki ITA Hayate Racing Team 61
8 Chris VERMEULEN 7 Suzuki AUS Rizla Suzuki MotoGP 61
9 Randy DE PUNIET 14 Honda FRA LCR Honda MotoGP 58
10 Loris CAPIROSSI 65 Suzuki ITA Rizla Suzuki MotoGP 56
11 James TOSELAND 52 Yamaha GBR Monster Yamaha Tech 3 39
12 Nicky HAYDEN 69 Ducati USA Ducati Team 38
13 Toni ELIAS 24 Honda SPA San Carlo Honda Gresini 37
14 Alex DE ANGELIS 15 Honda RSM San Carlo Honda Gresini 36
15 Mika KALLIO 36 Ducati FIN Pramac Racing 26
16 Niccolo CANEPA 88 Ducati ITA Pramac Racing 16
17 Sete GIBERNAU 59 Ducati SPA Grupo Francisco Hernando 12
18 Yuki TAKAHASHI 72 Honda JPN Scot Racing Team MotoGP 9



I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA