MotoGP 2009: Ducati nomina Juan Martínez responsabile tecnico di Nicky Hayden

La Casa di Borgo Panigale ha rivisto l’organizzazione della squadra di MotoGP. Juan Martínez sostituirà Cristhian Pupulin nel ruolo di capo tecnico, mentre Pupulin si concentrerà sulla rielaborazione dei dati acquisiti in prova ed in gara, che, secondo Livio Suppo in questa fase sono necessari per mettere a punto la Desmosedici GP9, “una moto tutta nuova, che deve ancora essere sviluppata”.

Motogp 2009: ducati nomina juan martínez responsabile tecnico di nicky hayden


Borgo Panigale (BOLOGNA) 12 maggio 2009 - Dopo il risultato disastroso del Gran Premio di Jerez, dove il solo pilota Ducati ad andare forte è stato Casey Stoner, Borgo Panigale ha deciso di adottare una nuova strategia con cui affrontare il GP di Francia che si terrà questo fine settimana a Le Mans. La scuderia ufficiale bolognese ha quindi nominato Juan Martínez responsabile tecnico di Nicky Hayden. Livio Suppo, direttore del progetto MotoGP Ducati, ha spiegato i motivi che hanno spinto ad una nuova organizzazione del team: “dopo la gara di Jerez, che è stata per noi bellissima con Casey, ma molto difficile con Nicky, abbiamo fatto una serie di riunioni per analizzare la situazione sia tecnica sia organizzativa, nell’ottica di migliorare le prestazioni globali di tutti i nostri piloti. Siamo giunti alla conclusione che, dopo un inizio di campionato in cui non tutti i piloti Ducati sono riusciti a ripetere le prestazioni positive ottenute nei test invernali, fosse giunto il momento non solo di inserire novità tecniche per quanto riguarda l’elettronica, ma anche di potenziare la nostra struttura in pista per aumentare il supporto a tutti i piloti in sella ad una Ducati”. Suppo parla di una gestione più mirata dei dati rilevati con i sistemi di acquisizione: “La GP9 è un mezzo nuovo ed inoltre per la prima volta da quando siamo in MotoGP abbiamo ben cinque moto in pista. Per questi due motivi abbiamo deciso di concentrarci maggiormente sulla fondamentale azione di coordinamento di tutti i dati che possiamo raccogliere ad ogni gara, in modo da poter meglio indirizzare lo sviluppo. Oltre alla struttura modificata introdurremo anche degli aggiornamenti nell’elettronica e Cristhian Pupulin potrà dedicarsi totalmente al fondamentale lavoro di coordinamento, necessario per poter proseguire lo sviluppo della GP9. Un bentornato a Juan Martinez, che ha già lavorato con noi nel 2006 e che siamo sicuri saprà inserirsi velocemente nel Ducati Marlboro Team ".

Nicky Hayden, con soli 5 punti accumulati in tre gare, non demorde: “Dopo Jerez non vedo l’ora che arrivi Le Mans per risalire in moto, ritrovare la mia squadra e provare a risolvere insieme i problemi. La pista stessa dovrebbe essere un po’ più favorevole: la moto è sicuramente molto valida in frenata, soprattutto nelle staccate violente, ed in accelerazione, e Le Mans è conosciuta proprio per queste caratteristiche. Anche avere più tempo a disposizione in prova e in qualifica sarà una cosa utile per tutti, per me forse più degli altri”.

Hayden di Martínez ha detto: “In Francia avremo a disposizione una nuova gestione elettronica e una diversa organizzazione del team che dovrebbe aiutare sia me, sia gli altri piloti Ducati. Credo che Cristhian, meno impegnato con i compiti di capotecnico, possa utilizzare meglio la sua grande esperienza ed avere più tempo per lavorare sulle difficoltà che ho con la moto, aiutandoci a trovare la direzione migliore e a trasferire più informazioni ai tecnici della sede. Al suo posto ci sarà Juan che ha già ottenuto buoni risultati in MotoGP, ha già lavorato in Ducati e parla bene sia l’Inglese sia l’Italiano”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA