Statistiche web
11 June 2009

Motogp 2009: Bridgestone a Montmeló con coperture posteriori asimmetriche. Nuovo regolamento gomme da Assen

Il GP di Catalogna si corre sul circuito di Montmeló, che ha un tracciato con 8 lunghe curve a destra, dove le velocità di inserimento e percorrenza sono molto elevate, e 5 curve a sinistra, molto più lente. Questa differenza nelle svolte ha spinto Bridgestone a sviluppare un tipo particolare di gomme posteriori asimmetriche, che meglio supportino gli sbalzi fra i tratti veloci e quelli guidati. Regolamento: ora il pilota può scegliere il numero di gomme anteriori morbide o dure, per un totale d

Motogp 2009: bridgestone a montmeló con coperture posteriori asimmetriche. nuovo regolamento gomme da assen



Milano 10 Giugno 2009
SVILUPPO Il Gran premio di Catalogna si corre sul circuito di Montmeló, che ha un tracciato con otto lunghe curve a destra, dove le velocità di inserimento e percorrenza sono molto elevate, e cinque curve a sinistra, mediamente molto più lente. Questa differenza nelle svolte ha spinto Bridgestone a sviluppare un tipo particolare di gomme posteriori asimmetriche, che meglio supportino gli sbalzi fra i tratti veloci e quelli più guidati. In particolare le coperture dovranno essere più resistenti sul lato destro per meglio sopportare l’usura ed il calore sviluppato alle alte velocità: la strategia sarà quindi una carcassa interna dal profilo differente fra i due lati (destro e sinistro) e anche una mescola diversa: più dura a destra e più morbida a sinistra (per essere pronta a temperatura inferiore). In realtà l’asimmetria degli pneumatici non è una novità (già Michelin utilizzava tre mescole diverse per la Superbike a monza,lo fa anche Pirelli e in MotoGP è stata una tecnica di produzione utilizzata più volte), ma è una novità è rispetto ai limiti di produzione entro cui deve rimanere Bridgestone nel rispetto del nuovo regolamento in base al quale sono ammesse solo due scelte ai piloti (mescola dura o morbida) e che ha costretto la Casa giapponese a procedere con un nuovo sviluppo. Montmeló sarà dunque un banco di prova delle nuove gomme per tutti piloti.

REGOLAMENTO
Questo fine settimana entrerà in vigore l’ultima modifica regolamentare per i pneumatici che obbligherà ogni pilota a comunicare a Bridgestone quante mescole per l’anteriore deciderà di utilizzare dalla prossima gara di Assen: attualmente è fissato un limite in base a cui i piloti hanno a disposizione per l’avantreno quattro gomme dure e quattro morbide. Dalla gara di Assen ogni pilota potrà, invece, decidere come sfruttare il limite di otto coperture anteriori scegliendo il numero di mescole in base alla strategia del suo team: per esempio quattro dure e quattro morbide, oppure cinque dure e tre morbide.
© RIPRODUZIONE RISERVATA