06 March 2014

Motodays 2014: il salone delle moto di Roma apre i battenti

Inizia questa settimana alla Fiera di Roma l'appuntamento motoristico più grande del centro/sud Italia. Aprono i Motodays, con novità dalle Case, spettacoli e ospiti importanti tra cui i piloti Aprilia SBK Sylvain Guintoli e Marco Melandri

Motodays 2014: il salone delle moto di roma apre i battenti

Nella moltitudine di saloni piccoli e grandi che caratterizzano l'Europa e l'Italia, solo due nel nostro Paese possono vantare una così grande presenza delle Case produttrici di moto del mondo. Dopo l'EICMA di Milano (che quest'anno compie 100 anni), tocca ai Motodays di Roma, che avranno alcune esclusive decisamente interessanti. Ci sarà per Ducati l'annuncio di un nuovo modello, presentato dal pilota ufficiale (e di casa) Davide Giugliano, il tutto anticipato dall'inaugurazione del salone da parte dei piloti ufficiali Aprilia SBK Marco Melandri e Sylvain Guintoli. E ci sarà anche una nuova casa all'appello... Ma andiamo con ordine

 

AREE TEMATICHE: CUSTOM, TURISMO, VINTAGE E GREEN

Tra le particolarità del salone che si svolge presso la Fiera di Roma (zona Fiumicino), la divisione delle aree per tema è una di quelle che attira più pubblico. I padiglioni saranno suddivisi in zone che potranno fare da fulcro per gli appassionati di ogni genere. 

“Days on the Road” è l'area interamente dedicata al turismo su due ruote e sarà il punto di incontro per chi vorrà conoscere i grandi viaggiatori, ricevere informazioni sulle destinazioni più “battute” e toccare con mano le ultime novità in materia di accessori e abbigliamento dedicato. Come tutti gli anni, durante la durata della fiera sono previsti i collegamenti con i viaggiatori impegnati in tutto il mondo e le presentazioni delle ultime uscite editoriali.

“Kromature” è l’area riservata ai chopper, alle custom e al mondo bikers in ogni sua sfaccettatura. Sempre nello stesso padiglione, ampio spazio sarà dedicato alle cafè racer, moto classiche rivisitate dall’estro dei preparatori più originali che tanto successo stanno avendo in questi ultimi anni sul mercato internazionale.

“Motodays Vintage”, area tematica dedicata alle due ruote del passato realizzata in collaborazione con il motoclub Yesterbike, vedrà protagonisti i motoclub con i loro spazi, l’attesa Mostra-Mercato programmata per sabato e domenica (con relativa vendita di pezzi di ricambio, accessori e memorabilia) e la grande esposizione “firmata” Motodays che quest'anno avrà come tematica "le special".

“Area Green” è la zona in cui aziende di moto e scooter esporranno mezzi, parti di ricambio e accessori legati al mondo della mobilità verde e sostenible, oltre ad un vero e proprio percorso interno attraverso il quale i più curiosi avranno l’occasione di provare mezzi elettrici a due e quattro ruote.

 

PROVARE PER CREDERE

Come per gli anni precedenti, anche nella sesta edizione di Motodays vengono riproposte le prove e i test do moto e scooter nei piccoli circuiti delle aree esterne. Ai Motodays ci sarà la possibilità per i visitatori di provare e di toccare con mano le novità del mercato ammirate da fermo in occasione dei Saloni invernali. Tre infatti saranno ancora i “livelli” proposti da Motodays: le numerose aree esterne ai padiglioni, con tanto di transenne e birilli, permetteranno ai più di fare pratica mentre nell’area pista da 900 metri, ricca di curve e di rettilinei, i più smaliziati potranno guidare le moto stradali e off-road supportati dai responsabili delle aziende, che daranno loro tutte le informazioni sui mezzi e che li accompagneranno nella sessione pratica. Terzo step gli “open door” la Riding Experience di Motodays, giri più completi da circa 40 minuti ognuno durante i quali i visitatori usciranno dal quartiere fieristico per affrontare un percorso misto urbano-extraurbano, utile per conoscere in modo approfondito le potenzialità degli scooter e delle moto a disposizione. 

 

LE NEWS DALLE CASE

L'esclusiva Europea per quest'anno ai Motodays è la Casa americara Erik Buell Racing. Esordiente nel mondiale con le 1190 RX, la EBR sarà per la prima volta presente ad un salone esterno agli USA, e per l'occasione ha scelto proprio la kermesse romana, dove mostrerà al grande pubblico la 1190 RS e la 1190RX, i suoi unici modelli al momento in produzione. Ma non è detto che non possa portare con sé altro, viste le insistenti voci su una naked derivata dalla supersportiva, accompagnata da una sport touring sulla falsa riga della Multistrada. Rimanendo in tema bicilindrici, la Ducati ha annunciato la presentazione di un nuovo modello in fiera, anche se non è ancora dato sapere esattamente di cosa si tratti. Suzuki si sbottona molto di più, annunciando che farà vedere e provare la sua nuova V-Strom 1000 ABS (già oggetto di apprezzati test ride), insieme alla sua versione 650 sempre con ABS. La casa di Hamamatsu proporrà tuttà la sua gamma nel suo stand dedicato, esattamente come farà tuttò il Gruppo Piaggio con la sua Vespa Primavera, con la nuova Aprilia RSV4 e con la sua sorella nuda Tuono V4 ABS, chiudendo poi con la nuova gamma V7 della Moto Guzzi. Non bisogna dimentricarsi di Triumph, che presenterà la rinnovata gamma Classics e la nuovissima Tiger 800 XC Special Edition nell’elegante e aggressiva colorazione Volcanic Black. Infine Yamaha: la Casa di Iwata sarà a Roma con tutta la gamma 2014, comprese le ultime novità. Ci saranno infatti la MT-07 (testabile dai visitatori), la MT-09, la R125 e la Super Ténéré, nonché il nuovo 3 ruote Tricity.

 

MOTOCICLISMO C'É

Ovviamente noi non potevamo mancare ad un appuntamento di questo calibro. Per l'occasione, e per salutare e fare una foto con tutti i nostri amici lettori, Motociclismo avrà il suo stand dedicato, precisamente al padiglione 3, stand D5. Quindi, dopo aver chiesto un autografo ai piloti della SBK che apriranno la fiera, passate a trovarci e a scambiare due chiacchiere sul nostro affascinante mondo. Vi aspettiamo!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA