Statistiche web
05 July 2010

Motocross: Antonio Cairoli vince il GP di Svezia

Vince entrambe le gare e allunga con 67 punti di vantaggio sul belga Desalle. Il tre volte campione del mondo si avvicina al prossimo titolo

Motocross: antonio cairoli vince il gp di svezia

Antonio Cairoli, leader della classifica MX1, vince a Uddevalla in Svezia, l'ultima tappa prima della pausa estiva. Sue entrambe le manche e l'obiettivo del titolo mondiale è sempre più a portata di mano per il giovane siciliano in sella alla sua KTM 350 SX-F. Con la vittoria numero quattro nel 2010, è ora a 67 punti di vantaggio su Clement Desalle. Nel GP di Svezia, decima prova del mondiale MX1, sulla pista di Uddevalla, a circa 50 Km da Goteborg (Svezia), caratterizzata da un fondo piuttosto morbido, sabbioso, Cairoli ha corso due manche gestite con grande sicurezza, stile ed la sua proverbiale guida spettacolare.

 

In gara uno Tony è subito andato in testa alla gara, scattando più veloce di tutti in uscita dal cancelletto di partenza. Per tutti i 21 giri di gara Cairoli ha solo cercato le sue traiettorie, ed ha imposto un ritmo irraggiungibile per gli avversari, spingendo forte sin dai primi giri. Alle sue spalle hanno concluso Clement Desalle, secondo, e David Philippaerts (Yamaha), terzo.

 

Anche in gara due Cairoli già al primo passaggio era in testa ma presto ha subìto l’attacco di Desalle che lo ha superato. Cairoli ha preferito non rischiare nei primi giri ed ha atteso metà frazione per riportarsi davanti al belga ed andare a conquistare la decima vittoria di manche, quarta vittoria di GP stagionali. Per Cairoli il trentatreesimo GP vinto in carriera.

 

Antonio Cairoli: “Su questa pista ho sempre fatto buone gare, anche se non è la mia preferita, e volevo vincere per godermi il periodo di riposo (si ricorre tra quasi un mese) con il risultato pieno. Sono arrivato qui in Svezia un po’ nervoso per un fastidio al ginocchio sinistro infortunato l’anno scorso, ma già da ieri mi sentivo a posto ed ho corso due ottime manche, non ho avuto problemi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA