SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Motociclismo Fuoristrada – OTTOBRE 2010

Motociclismo Fuoristrada – OTTOBRE 2010

Editoriale

Un pettirosso da combattimento

 

Sono le 11 di sera, sono appena tornato dalla Summer Wheels a Sauze d’Oulx (TO), la gara organizzata da Nicola Dutto, campione delle gare Baja. Una brutta caduta in una Baja pochi mesi fa gli ha procurato gravi lesioni e ora è costretto su una sedia. Sta facendo riabilitazione, ma sarà un percorso lungo, sarà la sua speciale più tosta. In molti, al suo posto, avrebbero dato forfait, avrebbero rinnegato il fuoristrada. Ma Nicola è un pilota dentro, un appassionato nel cuore, un malato di terra e ruote artigliate e non ci ha pensato due volte. Non solo ha portato avanti, dal letto dell’ospedale, l’organizzazione della Summer Wheels, ma ha voluto in gara anche i disabili, in sella a quad e quadricicli, dimostrando sul campo che lo sport del fuoristrada è globale, perché accomuna tutti, moto e quad, campioni e semplici appassionati, abili e meno abili: quello che Nicola ha regalato a tutti noi non è solo una gara, ma una grande giornata di sport. Per farlo, ha stretto i denti in questi mesi difficili e li ha stretti anche in questo week end, per trattenere l’amarezza di non poter gareggiare lui stesso come ha sempre fatto. Ma chi conosce Nicola sa che l’unico modo per non farlo andare fuoristrada è togliergli la benzina… e infatti non ha perso l’occasione per fare la speciale della gara a cannone in sella a un Razor 4 ruote dotato di acceleratore a mano. Dopo l’ultimo giro, fatto accanto a Jarno Boano, Nicola ci ha detto: “Zio fa, ma quanto va forte ‘sto affare? Eravamo sempre di traverso, una figata pazzesca, sembravamo Starsky e Hutch. Ho già parlato con degli amici, l’anno prossimo voglio andare a correre il Baja Aragon e il Faraoni!” Come a dire che si ricomincia, esattamente come prima. Anzi, io dico “Più di prima”, perché con questo suo cuore grande così, Nicola ha sempre più amici veri vicino a sé. E questi fratelli, come li chiama lui, sono coloro i quali hanno raccolto il suo messaggio che è sì di speranza, ma soprattutto di forza: mai arrendersi, finché si ama la vita, come le moto, non finirà mai. E allora sediamoci tutti con Nicola per un attimo, a riflettere. E poi di nuovo in sella, a dar gas. Come continua a fare lui, fino all’ultimo goccio di benzina.

Sommario

EDITORIALE

 

ATTUALITÀ

4 Lettere

14 Parole, Alex Salvini

16 USA Planet

18 Under Sirious

20 Gallery

22 Campagna enduro legale FUORI con noi

 

ENDURO

32 Graham Jarvis e la sua Sherco L’uomo, la moto, l’impossibile

42 Prova Yamaha YZ250F Enduro  Yamaproto

50 Comparativa 125 4T 125cc raffreddati ad acqua

62 Scuola enduro team Val Sangone A scuola dal vicino

70 Enduro Alpini Gorle Suore, alpini e una cicciona

80 2T contro 4T I conti della serva. Meglio 2T o 4T?

82 News

 

CROSS

86 Prova KTM 350 SX-F La mia Kappatiemme

96 Mondiale MX1 You are the champion

106 Trofeo delle Regioni minicross Minicross of Regions

114 News

 

MOTARD

118 Controllo di trazione Self control

124 Mondiale S1 Summer of ‘69

134 News

 

GRANDANGOLO

136 Cross cittadino in Bolivia On any sunday

146 Turismo: Gilba, Sanpeyre e Gardetta Destinazione paradiso

158 Prova Husqvarna DT 450 FUORI Guarda come pendolo

164 Epoca: museo Alessandro Merlo Una notte al museo

191 Pensieri sporchi

 

PAGINE GUIDA

172 Calendario Cavalcate

174 Listini

187 Elenco prove

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA