Motociclismo Fuoristrada - LUGLIO 2011

In edicola Motociclismo Fuoristrada di luglio 2011

EDITORIALE

Clicca qui per sfogliare il numero in edicola

 

EDITORIALE

 

Peterhansel, Neveu e Picco a correre un rally mondiale insieme a Coma, Despres e Rodrigues. Non si tratta di una parata per beneficenza, ma del Sardegna Rally Race 2011, un’edizione che rimarrà nella storia. Quattro di loro hanno un totale di 20 Dakar vinte, tra moto e auto. Vedere confrontarsi, senza risparmiarsi, i campioni di oggi e di ieri ci ha fatto entusiasmare, soprattutto per la grinta e le prestazioni espresse da Neveu e Peterhansel, in quanto Franco Picco si è presentato con una Yamaha Super Ténéré 850 che corse la Dakar del 2000, con 70 litri di serbatoi: stupenda, ma tutto l’opposto di ciò che serve in un rally tecnico come il Sardegna. Non sapevamo bene cosa aspettarci da chi, come Ciryl Neveu, ha vinto cinque Dakar e oggi ha 55 anni o da un campione come Peterhansel che non sale in moto da 13 anni, ma nel suo cassetto ha la bellezza di nove Dakar vinte tra moto e auto… Sono bastati pochi km per rendersi conto che non erano lì per giocare: guida fluida, pulita, ma molto efficace e resistenza fisica da ragazzini. Risultato? Neveu 28° assoluto, Peterhansel invece ha sfiorato il podio. È un po’ come se Mick Doohan, Kevin Schwantz e Freddie Spencer corressero una gara di MotoGP insieme a Valentino, Stoner e Lorenzo… Sarebbe stupendo il confronto, ma sappiamo bene che difficilmente uno dei “vecchi” potrebbe aspirare alle posizioni alte della classifica. Eppure al Mondiale Rally in Sardegna è stato così ed è interessante ragionarci su. Nel motocross e nel trial, come nella velocità, l’età è un valore importante, ma nell’enduro e nei rally abbiamo spesso assistito a episodi dove la classe e l’esperienza hanno vinto sull’anagrafe. Basta pensare al nostro eroe, Fabrizio Meoni, che ha vinto la Dakar con la moto più pesante e impegnativa che si potesse usare, la KTM LC8, alla tenera età di 44 anni. E che dire di Giò Sala, che dopo 5 Mondiali di enduro, si vince l’ultimo Campionato Italiano a soli 43 anni… Sono loro, i super campioni, a farci capire che il nostro amore per il tassello durerà a lungo. Noi che non vogliamo certo vincere i Mondiali, ma girare per i boschi e, magari, farci una garetta di trofeo ogni tanto, noi che siamo verso gli “anta”, ma dentro ci sentiamo forti (d’animo, sia chiaro), come Peterhansel. È la grande fortuna del nostro sport, che ti rapisce da bambino e ti accompagna per tutta la vita, insegnandoti a lottare e a diventare grande. Già, grandi, perché vecchi non lo diventeremo mai: con tutti i fanghi che ci facciamo…

SOMMARIO

 

SOMMARIO

 

1 EDITORIALE

 

ATTUALITÀ

4 Lettere

12Parole, Alex Salvini

13USA Planet

14Vetrina

16Gallery

22Novità 2012

 

ENDURO

26EWC Sicilia A fuoco sotto il vulcano

32L’estrema con Seistola Matti per l’estrema

38test Bèrghem e kit Ravetta Made in garage

48 Sardegna Rally Race Un rally come tanti

58News

 

CROSS

62 Test KTM 2012 Skappa!

70 Mondiale MX1 Lanci spaziali

80 Intervista Giuseppe Luongo USA E GETTA

84 I consigli di Alex: la curva Falla girare

90 Nuova pista cross indoor sCOPERTO

92 News

 

TRIAL

96 Mondiale Outdoor in Germania Niente di nuovo

106 Un endurista a scuola di trial Pesce fuor d’acqua

114 Trial freestyle con Ema Angius Moto parkour

118 News

 

MOTARD

120Mondiale Supermoto Pleven Tutti bravi Mauno di più

128Test minimotard Honda e KTM Piccolo grande amore

136News

 

GRANDANGOLO

138Comparativa maxi enduroFormazione vulcanica

154Tuareg Rally 2011Il grande fratello

160Cavalcata Smotorata Fabbrichese Dune d’erba

168Epoca: i fratelli Frigerio Affari di famiglia

177TransAmerica fuoristrada The dirt Coast to Coast

191Pensieri sporchi

 

PAGINE GUIDA

178Calendario Cavalcate

180Listini

187 Elenco prove

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA