SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Motociclismo d'Epoca - giugno 2010

È in edicola Motociclismo d'Epoca di giugno con il servizio sul Luigi Taveri “Un campione di precisione”.

Editoriale

Ricordando Imola

 

È difficile essere smentiti quando si afferma che in nessun’altra parte del mondo c’è stata come a Imola una tale fioritura di avvenimenti sportivi a tutti i livelli. E così le pagine di storia scritte a Imola sono esse stesse un record, una lettura appassionante.

La cittadina bagnata dal Santerno ha tra l’altro il merito di aver proposto per prima in Italia il vero Cross, cominciando nel 1948 con gare caserecce, ma giungendo presto al Campionato d’Europa e del Mondo. La saga del Cross è poi durata fino al 1965.

Ma la grande vocazione imolese è stata la velocità in forme varie. L’ambiente e le credenziali degli organizzatori erano tali per cui nel 1950 Imola fu scelta come sede ideale del primo autodromo “prototipo” del CONI (che poi resterò unico, anziché essere seguito come promesso da vari altri in tutta Italia). E su questo autodromo, operativo dal 1953 e via via migliorato, si svolgeranno memorabili battaglie di uomini e macchine, alla presenza anche di 100.000 spettatori. Ricordiamo le 19 edizioni della Coppa d’Oro dal 1954 al 1973, le 13 edizioni della 200 Miglia dal 1972 al 1985 (Imola è stata pioniera anche di questa gara all’americana), le 13 edizioni del Gran Premio per il Campionato mondiale, la 12 Ore del 1954, la Mille Miglia del 1973, la Coppa delle Nazioni a Squadre nel 1978 e 1979, il Mondiale Endurance nel 1982. Senza contare le tante gare minori. Imola ha pure messo in scena una parata di vecchie glorie nel 1972, quando nessuno ci pensava.

Dopo tutta questa munificenza, negli ultimi tempi l’immagine di Imola motociclistica si era un po’ appannata, infatti era tenuta viva solo dal Mondiale Superbike, cominciato nel 2001. Unica altra manifestazione di nostro interesse, il mercatone dell’antiquariato, sulla stessa pista dove sfrecciano i bolidi. E anche in tema di rievocazioni solo qualche sprazzo. Peccato, con tutto quello che c’era da raccontare, da rivedere e risentire.

Ultimamente però la cultura della memoria dopo il lontano episodio del 1972 è tornata... in pista, su una duplice direttiva, Cross e Velocità. Il 23 maggio ci sarà la rievocazione in grande stile delle 18 edizioni del Cross, puntigliosamente organizzata dal CRAME, che non è solo l’impresario del mercatone. E poi, finalmente, ecco l’atteso revival della 200 Miglia dall’1 al 3 ottobre, messo in scena dagli stessi organizzatori del Bikers’ Classic a Spa-Francorchamps, quindi gente che ha dimostrato di saperci fare.

Imola veramente lo meritava, sono due appuntamenti imperdibili che toccheranno il cuore degli appassionati.

Sommario

La foto
Lettere
News
Censimento del patrimonio motociclistico italiano
C’era una volta
Garabello 1000
Honda 250 Dream C70 e derivate
Benelli-Riverside Mojave 360
Costruttori: Hercules
Elenco prove & rievocazioni
Piccola manutenzione: il parastrappi
Risponde il tecnico
Guida all’acquisto: Gilera 50 5V Enduro
Aero Caproni Capriolo 75 Competizione
Yamaha TZ 500 GP
Campioni di ieri: Luigi Taveri
Sunday Ride Classic
Motorrad Ikonen
Modellismo
Calendario
Vita di club
Shopping
Le nostre quotazioni
Il vostro mercatino
Diario

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA