Motociclismo d’Epoca di giugno 2016 è in edicola

Focus sulle mitiche Kawasaki tricilindriche 2T, la 500 Mach III e la 750 H2 Mach IV; le italiane Alpino 48 e Garelli GTA 125; una straordinaria collezione di Maico da cross; uno straordinario museo d’alta quota; la storia della 24 Ore di Le Mans; il test di una Triumph classica ma… moderna

Kawasaki 500, la "bomba" H !

La copertina è dedicata ad una moto simbolo degli anni Settanta, la Kawasaki H1 500 Mach III, una vera “bomba” capace di rivoluzionare il concetto di moto sportiva (qui una bella gallery e un video da guardare alzando il volume!). Caratterizzata da un tre cilindri in linea, due tempi, di 500 cc, la Mach III impose il nome della Kawasaki nel mondo, grazie a prestazioni di assoluto rilievo dettate dai 60 CV di potenza e da quasi 200 km/h di velocità massima. Questo modello, inizialmente deficitario a livello di ciclistica, conosce la piena maturità con la versione H1 D del 1973, conservando prestazioni emozionanti, ma garantendo migliori doti di stabilità e frenata. È su questo modello che Motociclismo d’Epoca concentra la sua attenzione, raccontandone  la storia e  i suoi segreti.

Una sportiva buona ma non abbastanza

Rimanendo in tema di moto sportive a due tempi, è altresì interessante la GTA 125 della Garelli che debutta alla fine del 1984 nel combattuto segmento delle moto leggere. Nonostante le buone prestazioni ed un comportamento dinamico di alto livello non riesce ad imporsi, sia per la difficile situazione economica dell’azienda, sia per la concorrenza che non lascia tregua e si rinnova freneticamente per inseguire prestazioni sempre più elevate.

Micromotore

Ben altre sono le vicende che caratterizzano la nascita e lo sviluppo dell’Alpino, il motorino a due tempi da applicare alla bicicletta, in vendita nel primissimo dopoguerra e rivale dell’altrettanto famoso Cucciolo della SIATA , poi costruito dalla Ducati. Progettato ancora in tempo di guerra, l’Alpino si dimostrerà valido nell’uso quotidiano e anche competitivo nelle gare dell’epoca.

La sorella grande

La consueta Guida all'acquisto si ricollega alla Kawasaki H1 500 Mach III:  protagonista è infatti  la sua sorella maggiore, sempre tre cilindri due tempi, ma di 750 cc,  la H2 750, nota anche come Mach IV.

Una gara mitica e una collezione straordinaria

Per la parte sportiva Motociclismo d’Epoca propone  un ricco dossier sulla mitica 24 Ore di Le Mans (a proposito: ecco come è andata l’ultima gara della MotoGP disputata sul circuito francese) e una panoramica sulle Maico da Cross di grossa cilindrata facenti parte della collezione di Paolo Torta. 

Museo d’alta quota e test novità (ma classicheggiante)

Non mancano infine servizi di attualità, come l’inaugurazione del Museo della moto al Passo del Rombo e il test della nuova Triumph Bonneville Street Twin 900 (qui le impressioni di guida al lancio stampa).

Anteprima fotografica

Cliccate qui per sfogliare la gallery di Motociclismo d'Epoca di giugno 2016

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA