Claudio Corti capoclassifica Stock 1000 dopo le vittorie in MotoAmerica

Il 28enne comasco, impegnato nel campionato americano SBK, si porta in cima alla classifica della classe Superstock, grazie al doppio 3° posto assoluto (ma doppia vittoria nella classe STK) nelle due gare del New Jersey Motorsports Park. La graduatoria assoluta vede la dooppietta di Beaubier, seguito dal compagno di squadra, Hayes. Toni Elias, vincitore alla grande nelle precedenti gare, termina con 0 punti in Gara 1 e 12° in Gara 2

Solo le Yamaha SBK meglio di corti e della sua Aprilia Stock

Il sogno a stelle e strisce di Claudio Corti inizia ad farsi più concreto dopo l’appuntamento in New Jersey. Al NJ Motorsport Park si è corso il terzo round del massimo campionato motociclistico americano (qui le foto delle gare). Nelle gare della SBK (inn cui corre anche la STK1000, con classifica separata), il duo Yamaha Beaubier – Hayes ha dominato entrambe le corse, con il giovane talento del Team Graves (già campione 2015) che ha ottenuto due vittorie e ora vanta 88 punti nella generale, recuperando quindi terreno sul proprio compagno. Il 4 volte campione americano resta comunque in testa alla classifica generale, con 92 punti, ma la distanza si accorcia. Ma la cosa che ha esaltato di più noi italiani (ovviamente senza nulla togliere alle gesta dei due campioni americani) sono state le bellissime prestazioni di Claudio Corti, in gara nella STK1000 con l'Aprilia RSV4 del team HSBK. Il nostro “Shorts” ha infatti completato il podio assoluto in tutte e due le manche (la seconda posticipata e accorciata per maltempo), ottenendo così la vittoria di categoria per ben due volte. Dopo il primo successo nella scorsa gara ad Atlanta, Corti si è così portato davanti a tutti nella classifica Superstock grazie ai suoi 111 punti (contro i 102 del suo diretto inseguitore, Josh Herrin) ed è 5° in quella assoluta, alle spalle di Toni Elias. Lo spagnolo, che in questi giorni è stato ingaggiato fino al termine della stagione 2016 dal team Suzuki Yoshimuura, non ha trovato il giusto feeling sotto la pioggia del New Jersey: Gara 1 l’ha conclusa fuori dalla zona punti, mentre Gara 2 l’ha terminata in 12esima piazza.

Una gara sotto la pioggia si preannuncia anche per la MotoGP questo fine settimana, a Le Mans, dove i piloti saranno impegnati per il 5° appuntamento stagionale: qui trovate gli orari TV

MOTOAMERICA 2016, NEW JERSEY: GARA 1 SUPERBIKE/STK1000
1. Cameron Beaubier (Yamaha)
2. Josh Hayes (Yamaha)
3. Claudio Corti (Aprilia)
4. Larry Pegram (Suzuki)
5. Jake Gagne (Yamaha)
6. Corey Alexander (Ducati)
7. Ryan Jones (Yamaha)
8. Danny Eslick (Yamaha)
9. Roger Hayden (Suzuki)
10. Hayden Gillim (Suzuki)

MOTOAMERICA 2016, NEW JERSEY: GARA 2 SUPERBIKE/STK1000 
1. Cameron Beaubier (Yamaha)
2. Josh Hayes (Yamaha)
3. Claudio Corti (Aprilia)
4. Hayden Gillim (Suzuki)
5. Corey Alexander (Ducati)
6. Larry Pegram (Suzuki)
7. Taylor Knapp (Yamaha)
8. Ryan Jones (Yamaha)
9. Danny Eslick (Yamaha)
10. Josh Herrin (Yamaha)

Corti: "Dopo un weekend difficile, portiamo a casa dei trofei!"

Ho perso molte posizioni per evitare l’incidente di Jake Gagne - ha detto Corti dopo Gara 2 -, ho avuto paura, a momenti lo prendevo! Ho dovuto frenare forte e mi sono praticamente fermato e poi ripartito, ma sono dovuto rimanere concentrato perché era solo il primo giro. Mancavano 15 giri e ho continuato a spingere. Dopo qualche giro ho visto Hayden Gillim davanti a me, ho tentato di andare a prenderlo e ce l’ho fatta. Sono contentissimo e devo ringraziare i commissari per aver pulito la pista e tutti per il duro lavoro fatto nelle due notti passate dopo i miei incidenti. Ora non vedo l’ora di correre la prossima gara!

Supersport: Gara 1 al JD Beach, in Gara 2 prima vittoria per Petersen. Mamola convalescente veloce

Nella classe Supersport, Gara 1 va al campione in carica, JD Beach, davanti a Garrett Gerloff (già vincitore a Road Atlanta e ad Austin) e Joe Roberts. Per Cameron Petersen (Suzuki), in Gara 2 arriva invece la prima vittoria in carriera. lo seguono Valentin Debise (Suzuki) e JD Beach (Yamaha), che si porta a ridosso di Georlloff nella generale. Nella classe Superstock 600 Dakota Mamola, operato la scorsa settimana a causa di un infortunio procuratosi a Road Atlanta, ha preso parte alla corsa ma non al 100% della forma. Ciò nonostante, il figlio di Randy Mamola ha terminato 10° assoluto (3° di classe) in Gara 1, 4° assoluto (1° di classe) in Gara 2.

MOTOAMERICA 2016, NEW JERSEY: GARA 1 SUPERSPORT 
1. JD Beach (Yamaha)
2. Garrett Gerloff (Yamaha)
3. Joe Roberts (Yamaha)
4. Benny Solis Jr. (Honda)
5. Valentin Debise (Suzuki)
6. Bryce Prince (Yamaha)
7. Conner Blevins (Kawasaki)
8. Dakota Mamola (Yamaha)
9. Mike Selpe (Yamaha)
10. Shane Narbonne (Yamaha)

MOTOAMERICA 2016, NEW JERSEY: GARA 2 SUPERSPORT
1. Cameron Petersen (Suzuki)
2. Valentin Debise (Suzuki)
3. JD Beach (Yamaha)
4. Dakota Mamola (Yamaha)
5. Andy DiBrino (Yamaha)
6. JC Camacho (Yamaha)
7. Benny Solis Jr. (Honda)
8. Travis Wyman (Yamaha)
9. Bryce Prince (Yamaha)
10. Mark Rhoades (Kawasaki)

Motoamerica 2016: CLASSIFICA GENERALE SUPERBIKE (ASSOLUTA)

Motoamerica 2016: CLASSIFICA GENERALE SUPERSTOCK 1000

Motoamerica 2016: CLASSIFICA GENERALE SUPERSPORT

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA