Statistiche web

Moto3: pole di Antonelli in extremis a Le Mans

Il pilota numero 23 del Team Ongetta sigla il miglior tempo quando ormai la bandiera a scacchi sventolava sul rettilineo del Bugatti. Antonelli precede all'ultimo secondo Bidner e Canet. 4° Navarro, 5° e 6° tempo rispettivamente per Fenati e Bulega (caduto nel finale), Di Giannantonio chiude la top 10. 17 piloti racchiusi in 6 decimi di secondo. Info e griglia di partenza

QUALIFICHE MOTO3: LA CRONACA

I piloti della Moto3 scendono in pista con temperature più basse rispetto a ieri. Maria Herrera, dopo aver sciolto il rapporto di collaborazione con il Team Laglisse, si presenta al GP di Francia con un team completamente privato (Team MH6: è evidente che MH sta per Maria Herrera, il team è a conduzione... familiare).
 
Dopo un paio di giri dal via, è Jakub Kornfeil a dettare il passo (1’43”435) seguito Canet (+0”164) e Navarro (+0”704), ma nel giro successivo le posizioni di testa cambiano completamente: Navarro si porta a 145 millesimi da Kornfeil, Canet è 3° con 164 millesimi di gap dal pilota ceco, Ono è 4° (+0”310) e precede Nicolò Bulega in quinta piazza. Dopo 5 minuti dal via, Romano Fenati sigla un tempo di 1’43”185 che gli vale il primo posto provvisorio. Anche Migno si migliora: è 8° (+0”560). Dopo un paio di minuti, Brad Binder sigla il tempo più veloce, ma viene annullato perché è uscito dal tracciato; Dunque, Fenati è ancora in testa.

A 27 minuti dal termine, tutti quanti i piloti rientrano ai box per il primo consulto tecnico con i meccanici. Ora la top 10 è composta da: Fenati, Kornfeil, Navarro, Canet, Locatelli, Mir, Ono, Bulega, Rodrigo e Guevara. Antonelli è 11° davanti a Migno, Binder è 15° davanti a Di Giannantonio (16°) e Bagnaia (17°).
 
I piloti rientrano in pista quando mancano poco più di 21 minuti alla bandiera a scacchi. Il primo a migliorarsi è Livio Loi, che è 3° con 1’43”284, Binder si porta ancora in testa alla classifica, e stavolta il suo tempo è valido: 1’43”008 per il sudafricano, seguito da Canet per soli 85 millesimi.
A 18 minuti dal termine, Bulega e Fenati sono i primi a scendere sotto il minuto e 43: 1’42”888 per il rookie, 1’42”955 per l’Ascolano, che occupano le prime due posizioni della classifica provvisoria. Ma Binder e Canet non rimangono a guardare, e segnano due tempi quasi fotocopia: 1’42”823 e 1’42”825 che gli valgono il 1° e 2° posto. Pawi si porta in quinta piazza (1’42”960) alle spalle di Fenati e davanti a Quartararo, che nel giro successivo si migliora e si prende la posizione del Malese.
 
A 13 minuti al termine, i piloti rientrano ai box per la seconda volta. La top 10 è composta da: Binder, Canet, Bulega, Fenati, Quartararo, Pawi, Navarro, Antonelli, Di Giannantonio e Kornfeil. La sosta ai box dura circa 6 minuti, con i piloti che completano il giro lanciato con 5 minuti rimasti sul cronometro. Antonelli è il primo a migliorarsi: 1’42”964 che gli vale il 5° posto davanti a Navarro (6°) e dietro a Fenati (4°), ma poco dopo Navarro segna il 3° tempo (1’42”842). Si segnala che i primi 14 sono racchiusi in mezzo secondo. Alla curva 4 Nicolò Bulega viene scaraventato in aria dalla sua moto, il pilota sembra avere dolori al braccio destro. Fenati segna il 4° tempo (1’42”865) quando mancano appena 40 secondi al termine. Ma la sorpresa finale arriva da Niccolò Antonelli, che affronta l'ultimo giro dentro un gruppo che, invece di rallentarlo, lo tira. Sua la pole!

Antonelli "doma" il difficile tracciato di Le Mans

Con la bandiera a scacchi che sancisce il termine della sessione di qualifiche, Niccolò Antonelli sorprende tutti e ottiene la prima pole position della stagione, grazie al crono di 1’42”756. L’italiano del Team Ongetta precede Brad Binder (+0”067) e Aron Canet (+0”069) che completano la prima fila di domani. Jorge Navarro (+0”086) aprirà invece la fila successiva, davanti a Romano Fenati (+0”109) e Nicolò Bulega (+0”132). Nelle ultime battute della sessione, il rookie dello Sky Team VR46 è caduto alla curva 4, e sembra abbia preso una botta al braccio sinistro. 7° Juanfran Guevara (+0”196), 8° Fabio Quartararo (+0”336), 9° Khairul Pawi (+0”350); il rookie Fabio Di Giannantonio chiude la top 10 (+0”442). 14° Andrea Locatelli, 17° Andrea Migno, 19° Francesco Bagnaia. Si segnala che i primi 17 piloti sono racchiusi in poco più di 6 decimi di secondo.  

Tra poco ci sarà il turno di qualifiche della MotoGP: controllate gli orari TV e non dimenticatevi del nostro FantaMOTOCICLISMO!

CLICCATE QUI PER GIOCARE

MONDIALE MOTO3 2016, LE MANS: GRIGLIA DI PARTENZA

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA