Moto2 ricca di emozioni: Luthi in Pole, Pasini è 2°!

Moto2 2016, Phillip Island: risultati qualifiche e griglia di partenza del GP d’Australia. Tanti colpi di scena, e moltissime cadute per i piloti della classe intermedia. Luthi l'unico ad abbattere il muro dell' 1'34", Pasini ritrova la prima fila dopo 8 anni! Lowes cade due volte ma è 3°, Cortese in seconda fila con le "sorprese" Raffin e Vierge. Baldassarri, Morbidelli e Zarco chiudono la Top 10, in difficoltà Rins

Mondiale Moto2 2016, Phillip Island: la cronaca delle qualifiche

L’ultima sessione di qualifiche della giornata vede impegnati i piloti della Moto2. Dopo 10 minuti, nei quali la testa della lista dei tempi viene presa d’assalto (e Zarco scivola nelle vie di fuga di Phillip Island), c’è Simone Corsi davanti a tutti con un 1’34”659, appena 4 millesimi più veloce di Nakagami e solo 36 più rapido di Alex Marquez. Seguono Luthi, Morbidelli, Folger, Zarco, Rins e Simeon in Top 10. Corsi, nel giro successivo, cade alla curva 10 e procura diversi danni alla propria moto, il pilota invece è ok.

Qualche minuto dopo, Takaaki Nakagami si porta in pole provvisoria grazie ad un crono di 1’34”615, seguono Folger, Corsi e Marquez racchiusi in appena 80 millesimi. Nel frattempo Sam Lowes cade alla curva 10, mentre a 27 minuti dalla fine è Takaaki Nakagami a finire a terra alla curva 5, che sembra si sia fatto male al braccio destro nel tentativo di rimanere in sella. Passa qualche minuto, e la Kalex del Team Dynavolt Intact GP lascia a piedi Sandro Cortese.

A 20 minuti dal termine, la Top 10 è composta da: Nakagami, Folger, Corsi, Alex Marquez, Zarco, Luthi, Morbidelli, Baldassarri, Cortese e Pasini. Marini 21°, Nocco 29°. Alla curva 4 arriva la caduta di Tom Luthi, lo svizzero non subisce danni e riesce a rimettersi in sella alla propria moto; nello stesso momento Axel Pons cade alla curva 8.

A sorpresa, a 17 minuti dalla fine, Jesko Raffin si porta in testa alla lista dei tempi: 1’34”461! Passano due minuti, e Tom Luthi sigla un ottimo 1’34”298, a 112 millesimi di distacco c’è Franco Morbidelli. Raffin scivola in terza posizione. Nel frattempo arriva la caduta si Syahrin, il malese è ok. La causa di così tante cadute sembrano essere le basse temperature: solo 14 °C!

A 12 minuti dalla bandiera a scacchi, Jesko Raffin si rimette in pole provvisoria: 1’34”217! Nel mentre, Franco Morbidelli cade all’inizio del 4° settore proprio mentre stava siglando degli ottimi parziali. Passa un minuto e Johann Zarco cade per la seconda volta in questa sessione: una brutta caduta per il Campione in carica, che però è ok.

A 10 minuti dalla fine, la Top 10 è composta da: Raffin, Luthi, Morbidelli, Zarco, Nakagami, Folger, Corsi, Baldassarri, Alex Marquez e Mattia Pasini. 14° Luca Marini, alle sue spalle c’è Alex Rins.

A 6 minuti dal termine, Sandro Cortese si porta in terza posizione, mentre arriva la caduta di Alessandro Nocco alla curva 4. Nel giro successivo Sandro Cortese rovina i sogni di gloria di Jesko Raffin: 1’34”212 per il tedesco, solo 5 millesimi più veloce dello svizzero. Cortese non si ferma, anzi, si migliora nel giro successivo e stacca un 1’34”094, mentre Folger e Vierge si portano al 4° e 5° posto. In questi ultimi minuti ci sono ben 10 piloti con “caschi rossi” nei primi due secondi. Un’altra sorpresa: Xavi Vierge sigla il 3° tempo di sessione in sella alla Tech3! Poco dopo arriva la caduta di Raffin, che stava spingendo per riportarsi in testa alla classifica dei tempi.

Pochi secondi prima della bandiera a scacchi, Luthi si porta in pole provvisoria ed è il primo ad abbattere il muro del minuto e 34: 1’33”992! Ancora più sorprendente è Mattia Pasini alle sue spalle per appena 59 millesimi. Sul rettilineo del traguardo, Alex Rins rimane senza benzina: sessione finita per lo spagnolo, mentre Franco Morbidelli distrugge la sua moto alla curva 4, Simeon e Marquez cadono alla curva 7.

Sotto la bandiera a scacchi, Lowes sigla il 3° tempo di sessione (a 65 millesimi da Luthi) mentre Cortese conferma la quarta piazza. Thomas Luthi conquista così la sua 11esima pole in carriera, mentre per Mattia Pasini (2°) si tratta della prima volta in prima fila da quando corre in Moto2. La sua ultima partenza in prima fila risale ad Estoril 2008, quando correva in 250cc. All’ultimo momento arriva la terza posizione di Sam Lowes: i primi 3 sono racchiusi in appena 65 millesimi. Sandro Cortese è 4° e precede Jesko Raffin e Xavi Vierge: per entrambi si tratta del miglior risultato in carriera. 8° e 9° posto per i nostri Lorenzo Baldassarri e Franco Morbidelli, mentre Johann Zarco chiude la Top 10. 13° Simone Corsi davanti ad Alex Marquez, 15° Alex Rins, 18° Luca Marini, 29° Alessandro Nocco.

Segnaliamo che Alex Marquez, in seguito alla caduta durante la fine della sessione, è stato portato al centro medico.

L’appuntamento è dunque per domenica: cliccate qui per vedere gli orari TV e ricordatevi di partecipare al nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno!

Mondiale Moto2 2016, Phillip Island: risultati qualifiche

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA