Moto2, Losail: Luthi 1°, poi Salom e Corsi. Mega jump start condiziona la gara

La gara comincia con una partenza caotica, con ben 8 piloti scattati in anticipo, e termina con Luthi  che la spunta su Morbidelli, ma l'italiano è "punito" (dopo oltre 40 minuti di gara!) con 20 secondi di penalità per il jump start. Morbido è 7°, 2° Salom, davanti a un Corsi che non vedeva il podio dal 2014. Gara da dimenticare per Folger (cade quando è leader); gara da ricordare per Marini, 10° all'esordio

Moto2: il report della gara di Losail giro per giro

Partenza: partono molto male Rins e Morbidelli:sembra abbiano effettuato una falsa partenza insieme a molti altri piloti delle prime file. Folger è in testa davanti a Nakagami e Sam Lowes, quarto Luthi, quinto Morbidelli. Sam Lowes, nel secondo settore, si impone su Nakagami che viene superato anche da Luthi. Ottima partenza di Marini che recupera 6 posizioni.
1/21: Dopo il primo giro, Folger ha un vantaggio di 1 secondo e 3 decimi, con Luthi che supera Lowes, che viene superato anche da Morbidelli. Dalla direzione gara risulta che 4 piloti hanno effettuato una falsa partenza: Lowes, Rins, Zarco e Schrotter. Apparentemente "salvi" Morbidelli e Cortese.
2/21: Zarco entra subito per il suo ride through, ma Jonas Folger cade! Incredibile colpo di scena: alla curva 4 perde l’anteriore e cade: un peccato per il tedesco, che regala il comando della corsa al Franco Morbidelli
3 -4 /21: Lowes, Rins e Schrotter entrano nella pit lane per il ride through, con Luthi che supera Morbidelli nella prima staccata, 3° Nakagami e 4° Simone Corsi
5/21: Dalla race direction arriva la notizia che anche Nakagami e Mulhauser devono fare il ride through a causa di una falsa partenza. Nakagami, ora 3°, ha alle spalle Cortese e Corsi. Danny Kent è risalito fino alla 7° posizione. Morbidelli nel terzo settore svernicia Luthi e si porta al comando, grande manovra da parte dell’italiano!
6/21: Mulhauser entra per scontare la sua pena, e nel frattempo è lotta senza esclusione di colpi tra Morbidelli e Luthi, con l’italiano che non vuole saperne di concedere la leadership della gara allo svizzero! Più indietro Mattia Pasini è 13°, e anche Marini sta facendo un’ottima gara: ora è 15esimo
7/21: Nakagami è l’ultimo pilota a passare nella pit lane per scontare la penalità, e Thomas Luthi supera Franco Morbidelli sul rettilineo principale del circuito di Losail. Anche Alex Marquez cade, ma alla curva 4: weekend da dimenticare per il fratello di Marc
8/21: Sandro Cortese supera Simone Corsi in staccata e su guadagna la terza posizione. Thomas Luthi, ora in testa, è sempre nel mirino di Morbidelli
 9/21: Il duo di testa è staccato di 3 secondi da Simone Corsi, che alla fine del giro precedente ha superato ancora Sandro Cortese e si è ripreso il terzo posto in gara. Al momento solo Luthi e Morbidelli sono scesi sotto l’1’59 all’inizio della corsa, ora i tempi si aggirano attorno ai 2 minuti bassi per l’elvetico e l’italiano, che girano quasi un secondo più veloci di tutti gli altri
10/21: Ma dalle retrovie Sam Lowes batte un colpo: 1’59”611 per l’inglese che ora è 18°. E Sandro Cortese e Simone Corsi si danno ancora battaglia
11/21: Morbidelli sfrutta l’errore di Luthi, che alla prima curva va leggermente largo: ora l’italiano è al comando. Anche un altro italiano sta facendo un’ottima gara: il rookie Luca Marini ora è in bagarre con Oliveira per la 13esima posizione
12/21: Le posizioni di testa rimangono invariate, con il gap tra Luthi (2°) e Cortese (3°) che aumenta a 4 secondi e mezzo.
13/21: Zarco e Lowes si trovano momentaneamente in 18esima e 17esima posizione: la zona punti dista circa 4 secondi
14/21: Morbidelli è ancora in testa: se per lui la gara continua con questo trend, può portarsi a casa la prima vittoria in Moto2. Ma occhio a Sam Lowes, che nella foga di recuperare va fuori pista alla curva 15 e rischia di cadere, ma con un colpo di reni riprende il controllo della moto e ritorna nel tracciato.
15-16/21: Sandro Cortese si avvicina sempre di più a Simone Corsi, che occupa ancora la terza piazza. Ma dalla direzione gara arriva la notizia che Morbidelli e Cortese sono sotto investigazione a causa di una possibile jump start. Intanto Vierge cade, ma il pilota è ok. Xavier Simeon entra nei box dopo essere caduto
17/21: Morbidelli continua a guidare la corsa, davanti a Luthi , Corsi e Cortese. Per ora, 8 piloti sono stati indagati per una jump start. Alex Pons cade alla curva 14 mentre era alla caccia di Danny Kent.
18/21: Marini si porta in 10ma posizione: una performance degna di nota per un rookie! E pare che la Race Direction darà 20 secondi di penalità a Morbidelli, ma la notizia è ancora ufficiosa
19/21: Cortese supera Luthi alla prima staccata e si porta in terza posizione! Corsi, per un eventuale podio, può ora solo sperare nella penalità del suo connazionale che ancora adesso è al comando della corsa, ma non per molto: Luthi si porta
Ultimo Giro: Luthi si porta al comando di Morbidelli e nel frattempo Cortese scivola quinto. E dalla race direction arriva la notizia: Morbidelli e Cortese saranno penalizzati a causa di una partenza anticipata; il conto dei piloti coinvolti in una penalità è arrivato a 7.
Bandiera a scacchi: Thomas Luthi vince la prima gara del mondiale Moto2 davanti a Morbidelli, che viene penalizzato con 20 secondi e termina settimo nella sessione. Luis Salom è quindi secondo, davanti a Corsi, Syahrin, Aegerter, Kent, Morbidelli, Rins Lowes e Marini

8 jump start, Folger cade: alla fine trionfa Luthi; Corsi a podio dopo 18 mesi

Una gara particolare quella della Moto2: al via, 8 dei primi 10 piloti effettuano una partenza anticipata e, dunque, la direzione gara li penalizza, ma in momenti della gara diversi: prima Zarco, Rins, Lowes; Schrotter, che effettuano il prima possibile il ride through, poi anche Nakagami e Mulhauser verso un terzo della gara, e solo alla fine vengono segnalati anche Morbidelli (che era momentaneamente al comando) e Sandro Cortese: questi ultimi due sono penalizzati con 20 secondi rispetto al tempo di arrivo; così che l’italiano e il tedesco concluderanno rispettivamente 7° e 15°. La causa di così tanti errori nella partenza sembra sia stato causato da un malfunzionamento del semaforo. Gara da dimenticare anche per il poleman Jonas Folger che, dopo una partenza a razzo, cade mentre era al comando della corsa. La vittoria va dunque a Thomas Luthi, che vince la prima gara della stagione, seguito da Luis Salom e Simone Corsi: per l’italiano è il primo podio dopo il GP di Germania nel 2014. Straordinaria performance dell’asiatico Syahrin, che conclude 4° davanti ad Aegerter (5°) e Danny Kent, che all’esordio conclude in sesta posizione. Alle spalle di un penalizzato Franco Morbidelli, chiudono 8° e 9° Alex Rins e Sam Lowes, due dei 4 piloti che sono stati penalizzati ad inizio gara a causa della partenza anticipata. Il fratellastro di Rossi, Luca Marini, grazie ad una straordinaria performance, conclude la top 10 dopo essere partito in 26esima posizione. 16° Mattia Pasini dopo una corsa con alti e bassi, mentre Tonucci chiude in 21esima posizione. 

Mondiale Moto2 2016, Qatar: ordine di arrivo

Mondiale Moto2 2016: classifica generale

Posizione Pilota Moto Nazione Punti
1 Thomas LUTHI Kalex SWI 25
2 Luis SALOM Kalex SPA 20
3 Simone CORSI Speed Up ITA 16
4 Hafizh SYAHRIN Kalex MAL 13
5 Dominique AEGERTER Kalex SWI 11
6 Danny KENT Kalex GBR 10
7 Franco MORBIDELLI Kalex ITA 9
8 Alex RINS Kalex SPA 8
9 Sam LOWES Kalex GBR 7
10 Luca MARINI Kalex ITA 6
11 Miguel OLIVEIRA Kalex POR 5
12 Johann ZARCO Kalex FRA 4
13 Ratthapark WILAIROT Kalex THA 3
14 Takaaki NAKAGAMI Kalex JPN 2
15 Sandro CORTESE Kalex GER 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA