01 March 2015

Moto Morini: il Vicepresidente Jannuzzelli lascia l’Azienda

Ruggeromassimo Jannuzzelli è uno dei due imprenditori milanesi (l’altro è Sandro Capotosti) che, attraverso la società Eagle Bike, ha acquistato la Casa di Bologna all’asta nel 2011. “Problemi ambientali interni” lo ora hanno spinto a consegnare le dimissioni. Le dichiarazioni

Moto morini: il vicepresidente jannuzzelli lascia l’azienda

Dopo il fallimento del 2010, Moto Morini viene messa all’asta e acquistata da Eagle Bike, una società di due imprenditori milanesi, Ruggeromassimo Jannuzzelli e Sandro Capotosti. La nuova gestione punta al rilancio del Marchio. Tornano in produzione modelli storici (ovviamente con adeguamenti tecnici ed estetici), come la Corsaro veloce, la Scrambler e la Granpasso; moto che troviamo nel listino 2015 insieme alla la 11 ½ e la Rebello 1200. Inoltre, dopo tre anni di vendita solo online, lo scorso novembre Moto Morini inaugura il suo primo store nel centro di Milano.

Fino ad ora Januzzelli ricopriva il ruolo di Vicepresidente di Moto Morini ma, come si può leggere dalle sue parole (che trovate qui sotto), ha comunicato che a causa di “problemi ambientali” interni lascerà l’azienda a partire dal 9 marzo, data della prossima assemblea degli azionisti.

 

Ringrazio tutti coloro hanno collaborato con me

Queste le parole con le quali Ruggeromassimo Januzzelli comunica lascerà Moto Morini: “Ho svolto la mia attività operativa fino ad Eicma di novembre 2014, per la quale, con fatica ma entusiasmo, ho portato a compimento la realizzazione e quindi l’inaugurazione del 1° Concept Store Moto Morini nel centro di Milano e organizzato contemporaneamente un evento fuori salone denominato Ride & Fun,  ideato dal nostro Responsabile web marketing Alessandro Di Cosmo. Grazie alla collaborazione di tutto lo staff e i collaboratori interni all’azienda fra cui il Direttore di Stabilimento Alessandro Carbone, i Collaudatori, Meccanici e Responsabili post vendita Manuel Persiani, Giovanni Girino e Alberto Monni, oltre al Responsabile Commerciale Francesco D’Alessandro e al Responsabile Customer Care Elisabetta Capotosti, l’evento ha riscosso un enorme successo nazionale ed internazionale, attirando clienti, appassionati, importatori e distributori dall’Italia e da tutto il mondo, contribuendo a far acquisire alla società ordini importanti e prospettive commerciali più che rosee per il prossimo triennio. Da quel  momento “problemi ambientali” interni  mi hanno portato alla decisione di lasciare la società e quindi abbandonare anche definitivamente l’attività operativa dell’azienda con sommo dispiacere, dopo aver dato il mio contributo ad un’azienda che ha un grande e riconosciuto marchio storico e che ha tutte le possibilità e prerogative di “volare alto” come l’aquila che la rappresenta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli