21 April 2010

MOTO = LIBERTÀ = LEGALITÀ è il motoraduno contro la Mafia organizzato da Motoexplora

Il tour operator Motoexplora organizza per il fine settimana dell’8 e del 9 maggio un motoraduno in memoria dei giornalisti assassinati dalla Mafia.

Moto = libertà = legalità è il motoraduno contro la mafia organizzato da motoexplora

Milano 21 aprile 2010 - Nel fine settimana dell’8 e 9 maggio si terrà a Santa Venerina, alle pendici dell’Etna, un grande raduno di motociclisti che manifesteranno all’insegna della libertà, nel ricordo di giornalisti e altre persone decedute per difenderla. L’organizzatore della manifestazione è il tour operator Motoexplora (www.motoexplora.com), specializzato nella Sicilia, che, dopo aver riunito oltre tremila motociclisti lo scorso anno con un evento analogo tenutosi a Capaci, ha così presentato il raduno di quest’anno: “Santa Venerina è dove riposa Maria Grazia Cutuli, giornalista del Corriere della Sera, assassinata in Afghanistan; era la notte tra l’8 ed il 9 maggio del 1978, una voce che gridava giustizia fu barbaramente interrotta, quella di Peppino Impastato che in onda su Radio Aut denunciava il potere mafioso. Peppino Impastato si ribellava al volere della propria famiglia ed era desideroso di quel senso di legalità che forte batte nel cuore di ogni siciliano onesto. Cosa avevano in comune Maria Grazia e Peppino? La Sicilia e la verità! Noi cosa possiamo fare? Ricordarli… e ricordarli con l’allegria, la passione e lo slancio dei loro giovani anni! Con loro ricorderemo anche Cosimo Cristina, Mauro De Mauro, Giovanni Spampinato, Mario Francese, Giuseppe Fava, Giancarlo Siani, Mauro Rostagno, Beppe Alfano e tutti i giornalisti che hanno dato la vita per la libera informazione. Uomini e donne coraggiosi che hanno creduto nella legalità contro l’oblio dell’indifferenza.

Sabato 8 e domenica 9 maggio a Santa Venerina un grande palco, presso l’area Princessa, sarà lo scenario di concerti con importanti gruppi musicali, cabarettisti, uomini e donne che vorranno raccontare il loro sogno…. una Sicilia assai diversa da quella degli stereotipi, una Sicilia migliore. Nella mattinata di domenica Don Luigi Ciotti benedirà i caschi di tutti i motociclisti che interverranno. Sarà una due giorni all’insegna dello spirito libero, che è nel cuore di ogni motociclista.

Lo scorso anno a Capaci, sulla “tomba” di Falcone, eravamo in tremila a gridare NOI CI SIAMO! E, quest’anno… in quanti saremo a far sentire il rombo dei nostri motori per dire IO CI SONO, nel ricordo di tutti i giornalisti caduti per mano delle mafie?”

Motoexplora specifica che la manifestazione non ha alcuna matrice politica, né partitica. È invece aperta a tutti i semplici motociclisti che vogliono dar voce allo “spirito libero” degli organizzatori e dei siciliani. Per maggiori informazioni potete chiamare il numero 393 9568033, visitare il sito internet www.motolibertalegalita.it o scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@motolibertalegalita.it.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA