Moto Guzzi del centenario: nuovo -inedito- motore in arrivo

La nuova "Moto Guzzi del centenario" sarà spinta da un motore totalmente inedito, un bicilindrico a V, con inclinazione dei cilindri di 90°, di poco più di 1.000 cc e con raffreddamento a liquido. Oltre alla cilindrata, rispetto al V90 attuale cambia anche il posizionamento dei sistemi di aspirazione e scarico. Lo stesso motore sarà anche sulla nuova V100, pizzicata durante il photo shooting

1/6

Moto Guzzi V100

1 di 3

100 anni di storia, questo è il prestigioso traguardo tagliato quest’anno da Moto Guzzi. Per celebrare questo importante anniversario Roberto Colaninno, Presidente e AD del Gruppo Piaggio, ha dichiarato che “nascerà la Guzzi del centenario il cui progetto potrebbe essere presentato al prossimo Eicma. Sarà straordinaria per tecnologia, design e prestazioni”. Cosa aspettarci quindi? Che moto sarà la Guzzi del centenario? È ancora presto per dirlo, ma dalla prima immagine teaser diffusa dalla Casa di Mandello si vede una moto che ha tutte le sembianze di una naked sportiva, con semicarena e portatarga posteriore solidale al forcellone. Magari sarà la nuda sportiva di cui si parla già da un po’.

Quel che sappiamo per certo è che la “Guzzi del centenario” sarà equipaggiata con un motore totalmente inedito, nessun upgrade quindi di qualcosa di già esistente. In piena tradizione Guzzi sarà un bicilindrico a V con inclinazione dei cilindri di 90° e poco più di 1.000 cc di cilindrata. Questo propulsore avrà poi raffreddamento a liquido, 4 valvole per cilindro e distribuzione doppio albero a camme in testa che presumibilmente sarà comandata da un sistema misto catena/ingranaggi. Sull'inclinazione longitudinale di montaggio del motore nel telaio ancora non abbiamo informazioni, ma ciò che sappiamo è il cambio di posizionamento dei sistemi di aspirazione e scarico rispetto al V90 attuale. Il nuovo motore non avrà più l’aspirazione dietro al cilindro e lo scarico davanti, ma la prima al centro della V e i collettori di scarico che usciranno sul lato esterno dei cilindri. Così configurato, il nuovo V90 sarà in grado di erogare una potenza di poco superiore ai 110 CV.

Sembrerebbe, però, che lo sviluppo della “Moto Guzzi del centenario” sia in ritardo. In fase di collaudo è stata richiesta un’importante modifica tecnica, una miglioria al motore, e i nuovi componenti devono ancora essere consegnati. Da qui dovrà ripartire tutta la trafila dei test di durata, che verosimilmente al momento vengono fatti (sui motori pre-modifica) al banco a Noale.

Stando così le cose, si presume che la presentazione del prototipo della “Guzzi del centenario” possa avvenire in occasione di Eicma 2021, alle Giornate Mondiali Guzzi 2022 (che solitamente si fanno a settembre) potremmo vedere poi la moto definitiva, che chiaramente poi si vedrà anche a Eicma 2022, e la moto potrebbe poi arrivare nei concessionari a primavera 2023.

Con molta probabilità lo stesso motore verrà utilizzato anche sulla nuova V100 (il nome è una nostra ipotesi), una sport tourer “sorella maggiore” della V85 TT. Anche questo modello è già in cantiere, e lo diciamo per certo in quanto la moto è già stata pizzicata durante il photo shooting per la cartella stampa (qui sotto trovate le foto spia).

Purtroppo le foto non ci svelano nulla della moto, ma almeno ci dicono che anche questo nuovo modello è in arrivo.

Non ci resta che aspettare il prossimo Eicma per saperne di più!

1/2

Moto Guzzi V100

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA