Moto Guzzi California 1400: misure, prestazioni e prezzo

Siamo in possesso di dettagliate informazioni sulla nuova cruiser di Mandello, numeri sulla tecnica e sul posizionamento di mercato. I concessionari la riceveranno tra una decina di giorni

Moto guzzi california 1400: misure, prestazioni e prezzo

La Moto Guzzi California 1400 è in dirittura d’arrivo e sta dando origine ad una frenesia in continuo aumento. Qualche giorno fa è bastato pubblicare una elaborazione grafica di un appassionato (cliccate qui) per sbancare Motociclismo.it.

Però si trattava di giocare coi colori, con la forma. Oggi siamo in grado di darvi concretissima sostanza. Siamo infatti in possesso di informazioni che svelano molto su come è fatta la nuova California, in particolare la versione Touring, numeri abbastanza precisi che finalmente gettano luce su una moto che gli appassionati (e i… concessionari) stavano davvero aspettando da anni. E questo senza nulla togliere alla Stelvio o alla Norge, per non dire alla V7.

MOTORE E PRESTAZIONI
Il motore, ovviamente V2 trasversale di 90°, dovrebbe avere cilindrata di 1.380 cc, ottenuta aumentando a 104 mm l’alesaggio dei cilindri dell’attuale 1200 8 valvole. Corsa invariata a 81,2 mm. La distribuzione rimarrebbe ad aste e bilancieri, mentre l’accensione sfrutterebbe due candele per cilindro. Il raffreddamento è ad aria e olio, si vede benissimo dalle foto, ma il radiatore del lubrificante sarebbe munito di ventola e il circuito adotterebbe una pompa indipendente a supporto dell’azione refrigerante.

La compressione si attesterebbe sul valore di 10,5:1 e il nuovo V2 sarebbe in grado di sviluppare 96 CV a 6500 giri e 120 Nm (12,3 kgm) a 2750 giri. Omologazione euro-3.

ELETTRONICA
L’alimentazione è imprescindibilmente ad iniezione elettronica, con singolo corpo farfallato che dovrebbe essere da 52 mm e una centralina che permetterebbe l’utilizzo di 3 mappe intercambiabili, nonché l’implementazione del controllo di trazione e del cruise control. Il tutto ovviamente comandato dall’acceleratore ride by wire. Tra le dotazioni elettroniche c’è anche l’antifurto.

TRASMISSIONE
La finale resta ovviamente a cardano, con frizione monodisco, mentre il cambio avrebbe 6 rapporti, quindi uno in più di oggi, anche se la sesta sarebbe più che altro un overdrive.

CICLISTICA
Il telaio sarebbe un classico doppia culla, con motore fissato tramite silent block; le sospensioni sono tradizionali (lo dicono le foto), gli steli dovrebbero misurare 46 mm. Gli ammortizzatori posteriori, perso definitivamente il sofisticato sistema pneumatico visto sui prototipi, sono delle normalissime unità regolabili solo nel precarico. Spiccano, sempre dalle foto, le pinze freno radiali anteriori a 4 pistoncini, ma la chicca sarebbe l’ABS di serie. I cerchi sarebbero da 18” l’anteriore e da 16” il posteriore, questo con pneumatico 200/60.

MISURE E PESO
Che la California 1400 sia una… motona non c’è alcun dubbio, e le misure lo confermerebbero. Partendo dalle quote ciclistiche, l’interasse raggiungerebbe l’importante quota di 1.685 mm, con avancorsa di 155 mm e inclinazione cannotto di 32°. Le misure fisiche non sarebbero da meno: lunghezza 2.445 mm, larghezza (con borse) 1.030 mm. La sella sarebbe invece ad altezza umana: 740 mm, 720 con sella bassa optional. Nota dolente per il peso: la California 1400 farebbe fermare la bilancia a 337 kg in ordine di marcia (con tutti gli equipaggiamenti; 322 kg invece a secco). Il serbatoio conterrebbe 20,5 litri.

EQUIPAGGIAMENTO E VERSIONI
I dati che vi abbiamo regalato si riferiscono alla versione Touring, come detto, il modello da viaggio e meglio equipaggiato, nonché il più raffinato a livello estetico. La colorazione è nera con strisce bianche sul serbatoio, ma la moto si caratterizza anche per la sella bicolore con maniglione cromato, le borse rigide da 35 litri con protezione cromata, le barre para motore, i faretti supplementari, il parabrezza e l’ampio manubrio.

PREZZO E DISPONIBILITÀ
La Moto Guzzi California 1400 sarà nei concessionari a partire da metà novembre, ma già tra una decina di giorni alcune ditte più grosse o più storiche riceveranno i primi esemplari. Quindi la moto sarà visibile e… toccabile già prima del salone di Milano, nonché ordinabile dal 2 novembre. Però probabilmente non testabile. Per il mercato italiano ne faranno non più di 200 l’anno, tutto il resto della produzione andrà all’estero, con la speranza di sbancare gli Stati Uniti.

Infine il prezzo: dovrebbe attestarsi a 19.300 euro franco concessionario. Sempre la versione Touring, si presume che la “base” sia più abbordabile.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA