Moto Guzzi 100th Anniversary Project, 1.700 cc di muscoli

La Moto Guzzi 100th Anniversary Project è spinta da un bicilindrico trasversale a V di 1.700 cc di cilindrata. Eroga 140 CV e 161 Nm di coppia massima. Si tratta di una special realizzata dai customizzatori spagnoli di Guzzi Motobox

1/10

Moto Guzzi 100th Anniversary Project

1 di 2

Moto Guzzi ha compiuto 100 anni quest'anno. La Casa di Mandello del Lario festeggia questo straordinario compleanno con esclusive livree celebrative e un 2021 ricco di iniziative che avrà il suo clou nelle GMG - Giornate Mondiali Moto Guzzi - in programma sulle sponde del lago di Lecco dal 9 al 12 settembre. Ma il team di customizzatori spagnoli di “Guzzi Motobox” aveva in mente qualcosa di più grandioso. Così, per rendere omaggio al secolo di storia della Casa, ha deciso di costruire la loro Moto Guzzi cafe racer definitiva: la 100th Anniversary Project.

Guzzi Motobox (noto anche come GMB99), ha sede a Roquetes, in Catalogna, ed è stato avviato dal padre di Manel 26 anni fa. All'epoca lavorava esclusivamente su Moto Guzzi. Manel e suo fratello Sergi si sono poi uniti alla squadra e hanno rilevato il negozio quando il padre è morto sette anni fa. Da allora il team è cresciuto e, come dice Manel, "si dedica alla realizzazione dei sogni dei clienti". Ed è proprio per realizzare il sogno di un cliente che nasce questa special. La costruzione è iniziata quando un cliente ha portato una Bellagio del 2011 nell'officina. Con il 2021 che segna il centenario di Moto Guzzi, il team ha ritenuto di poter soddisfare le richieste del cliente e onorare allo stesso tempo il traguardo del Marchio.

Per eliminare le prestazioni e l'estetica da cruiser della Bellagio, il team di Motobox ha sostituito le vecchie sovrastrutture con una carrozzeria in stile café racer (con tanto di alette aerodinamiche), ha affinato la geometria dell’avantreno e ha fabbricato un nuovo telaietto posteriore. I cerchi sono in magnesio e derivano da una Yamaha R1. Spariscono anche le pinze Brembo di serie della Bellagio, per lasciare il posto a delle Beringer a sei pistoncini accoppiate a dischi con condotti di raffreddamento in carbonio. Sospensioni personalizzate Öhlins su entrambe le estremità della moto completano la ciclistica.

1/10

Moto Guzzi 100th Anniversary Project

La cilindrata di 935 cc del bicilindrico trasversale a V della Bellagio, però, non era sufficiente per questa special. Così i customizzatori spagnoli hanno preso un motore a 8 valvole di 1.200 cc di una Griso, sul quale hanno anche installato nuovi componenti. Nuovi sono i cilindri, i pistoni, le bielle e l’albero motore. Due carburatori Mikuni da 44 mm e un sistema di scarico Akrapovič hanno aiutato il team a mettere a punto il bicilindrico a V trasversale “pompato”. Tutte queste modifiche hanno portato infatti ad avere un motore di 1.700 cc capace di erogare 140 CV di potena e 161 Nm di coppia massima.

Sebbene le prestazioni fossero al centro del progetto, Motobox sapeva che anche l’aspetto estetico della moto doveva essere al centro dell’attenzione. Su questa special arrivano così il serbatoio di una V7, la carenatura di una Triumph Thruxton (modificata) e una sella monoposto in pelle marrone. Per la livrea è stata scelta una colorazione blu/oro, che si mixa perfettamente con gli altri dettagli dorati sparsi sulla moto.

1/10

Moto Guzzi 100th Anniversary Project

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA