Moto e binari pericolosi: la moto cade e nessuno ha colpa!

Tutto il mondo è paese. Non solo in Italia nessuno vuol mai prendersi le proprie responsabilità scadendo nel classico “scaricabarile”. Il caso di un comune elvetico dove nessuno pensa alla sicurezza dei motociclisti. Commentate e dite la vostra

Moto e binari pericolosi: la moto cade e nessuno ha colpa!

Questa settimana, per il consueto appuntamento con la lettera del venerdì, abbiamo scelto la mail di una motociclista un po’ acciaccata dopo una caduta. Nulla di serio, solo a causa di lividi ed escoriazioni. Dei binari mal posizionati, una segnaletica inefficiente e lo scaricabarile delle autorità. Da noi è sempre così, vi chiederete dove stia la notizia… Leggete un po’ dove è successo il fatto… (e poi dite la vostra commentando l’articolo).

 

BINARI KILLER

Caro direttore, i motociclisti che arrivano a Poschiavo (Svizzera) si trovano dei binari sulla strada e non sanno come comportarsi, non si sa se circolare a destra o a sinistra. Soprattutto in caso di pioggia i binari e l'asfalto sono viscidi e, inevitabilmente, si sbanda e si cade. A noi è successo. Tanta, tanta paura e moto ovviamente danneggiata. Ma siamo qui, per fortuna solo con dei gran lividi e botte, ma siamo qui. E ovviamente i segnali stradali non sono presenti per richiamare l'attenzione sul pericolo, o forse sì, ci sembra di averne visto uno, ma se scrivo "ci sembra" va da sé che è mal posizionato e di conseguenza poco visibile. Mi chiedo se il Comune di Poschiavo stia aspettando che ci scappi il morto per intervenire in modo concreto e decisivo per mettere la strada in sicurezza. Come sempre, e non capisco il perché, la sicurezza stradale per i motociclisti viene trascurata o addirittura non considerata, come se noi motociclisti non avessimo diritto a circolare in sicurezza. Forse è ora di pretendere più investimenti e far decadere quelle cosiddette "normative" che impediscono la realizzazione delle infrastrutture sicure per i motociclisti. Forse non dovremmo trovarci in condizione di rischiare la vita solo perché abbiamo scelto questa passione. La moto.

Monica Gorrieri – e-mail

 

TUTTO IL MONDO È PAESE: “LA STRADA È CANTONALE”

Risponde il Cancelliere del Comune di Poschiavo: Speriamo vivamente che l'incidente non abbia causato dei danni irreparabili e con delle conseguenze negative. All'entrata e all'uscita del paese di Le Prese è stata posizionata la segnaletica necessaria per rendere attento il motociclista del pericolo esistente nell'attraversare i binari, specialmente quando questi sono bagnati. Siccome la strada non è comunale, ma cantonale, la posa della segnaletica come pure eventuali migliorie in questo ambito spettano al Cantone dei Grigioni. Il Comune di Poschiavo in questo ambito si è fatto promotore più volte, nel cercare di migliorare la situazione attuale. Attualmente siamo in attesa di una risposta in merito. Infatti la pericolosità nell'attraversare i binari è conosciuta, ed è stata segnalata non solo da motociclisti, ma anche da vari ciclisti. Le possiamo garantire che il Comune di Poschiavo sta facendo veramente tutto il possibile per migliorare questa situazione molto pericolosa.

Nicola Passini - Cancelliere

 

LE LETTERE GIÀ PUBBLICATE E DISCUSSE

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA