Moto dei lettori al nostro banco: “Finalmente un riscontro autorevole”

Il Centro Prove di Motociclismo è a disposizione dei lettori per una “rullata”. A cosa porterà l’operazione? Attraverso un migliaio di risposte abbiamo scoperto che…

Le Case barano? Esito del nostro sondaggio

1/22 La Yamaha TDM 900 2002 del lettore Davide Capra al banco del Centro prove di Motociclismo. Dopo 12 anni e oltre 156.000 km ha perso solo 5 CV!
Prosegue l’operazione trasparenza intrapresa alcuni anni fa da Motociclismo. Insieme alla nuova iniziativa Long Test, che sulla base dei 50.000 km metterà alla prova l’affidabilità delle moto più ambite del mercato italiano, Motociclismo prosegue con le prove al banco delle moto dei lettori (per info o prenotazioni: centroprove@edisport.it). È un modo per mettere in evidenza il decadimento delle prestazioni dei vari modelli e per fornire ai nostri “follower” un riscontro oggettivo da parte del Centro Prove sulla loro moto rispetto a quella – si presume freschissima e perfettamente a punto – che ci forniscono le Case. Cosa vi aspettate da questo “controllo incrociato”? Ecco come ci hanno risposto i 980 partecipanti al nostro consueto sondaggio del lunedì.

LE CASE NON MANDANO MOTO “TAROCCHE” A MOTOCICLISMO

Il 70% dei nostri internauti si dice convinta che le Case inviino a Motociclismo moto sostanzialmente “regolari”. Per una parte di questi fiduciosi non si rileverà una significativa differenza tra una moto “normale” e una “ufficiale”; per l’altra parte di chi pensa positivo avremo risultati dimosogenei, ma la cosa è del tutto naturale perché ogni moto fa storia a sé. Insomma, solo il 30% dei motociclisti si dice convinto che qualche Casa… “bari”. In questo senso è possibile che abbia contribuito l’operazione di Motociclismo di questa primavera, quando in occasione della comparativa maxisportive abbiamo prelevato le più importanti moto del mercato da concessionari scelti a caso sul territorio italiano. Il risultato è che le prestazioni rilevate erano tutto sommato nella norma.

LA MANUTENZIONE è DETERMINANTE PER IL RENDIMENTO DEL MOTORE

Ma che cosa rende veramente interessante questo tipo di servizio? E che cosa maggiormente incide sul rendimento del motore? Alla prima domanda la maggior parte dei lettori (52%) risponde che non ha prezzo “avere un parere credibile da una rivista autorevole”; ma c’è anche chi è semplicemente incuriosito dalla possibilità di avere un raffronto immediato tra la propria moto e quella della Casa. E se dovessero emergere dati molto lontani tra di loro, non è affatto detto che la “colpa” sia della moto… col kit-giornalista. I motociclisti sanno bene che per ottenere il miglior rendimento del motore le cose più importanti sono la manutenzione (79%), il chilometraggio (13%) e il rodaggio (9%). Scopriranno insieme a noi quanto tutte queste variabili possano incidere sulle prestazioni. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA