SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

WSS: prima vittoria per Smith, davanti a Sofuoglu e Zanetti

L’inglese della Honda Ten kate trionfa per la prima volta in Supersport, chiudendo in bellezza la stagione 2015. 2° il 4 volte campione Kenan Sofuoglu, davanti ad un incredibile Lorenzo Zanetti. Mahias precede poi Jacobsen. I quattro italiani, Rolfo, Balodlini, Faccani e Menghi chiudono la top 10
 

Gara WSS di Losail 2015 giro per giro

Partenza-Giro 1/15:  Al via, partono bene Sofuoglu e Mahias, Jacobsen è terzo davanti a Lorenzo Zanetti  (quarto) primo delle MV , il compagno di squadra Nico Terol è settimo. Brutta partenza per Gino Rea che perde molte posizioni.
Giro 2/15 Zanetti supera Jacobsen nel secondo settore del circuito. Gino Rea scende in decima posizione, una gara in salita la sua. 
Giro 3/15 Lorenzo Zanetti segna il giro più veloce, attacca Mahias ma il francese riesce a difendersi. Nico Terol sale in sesta posizione superando il nostro Faccani. Che bagarre tra Jacobsen e Smith!
Giro 4/15 Rea recupera salendo in ottava posizione. Zanetti supera Mahias e trova la seconda posizione! Continua la bagarre tra Smith e Jacobsen. Zanetti è a soli 7 decimi dal turco di casa Kawasaki.
Giro 5/15 Continua la rimonta di Gino Rea che supera Faccani e trova la settima posizione. Zanetti si avvicina sempre di più a Sofuoglu arrivando a 5 decimi di distacco. Smith entra di prepotenza su Jacobsen, ma lo statunitense mantiene la traiettoria ideale e si riprende la posizione.
Giro 6/15 Altro giro record di Zanetti che gira in 2'02.294, tempo migliorato a 2'02.250 grazie al giro di Gino Rea. Smith continua gli attacchi sullo statunitense, senza mantenere la posizione. Che lotta! Zanetti intanto è a soli 253 millesimi dal campione del mondo. Smith finalmente supera Jacobsen e agguanta la quarta posizione
Giro 7/15 Zanetti è il più veloce dei primi tre della gara. Rea purtroppo cade, gara finita per lui. Il pilota è ok
Giro 8/15 Zanetti è ancora più veloce di Sofuoglu, ed è a soli 153 millesimi nel T1 ma la mancanza di potenza rispetto al 4 cilindri giapponese si fa sentire sul dritto. Mahias scivola in quarta posizione, lasciando Smith al terzo posto. L’inglese ha fatto segnare il record con 2 02 122. Gamarino supera Baldolini in 8 posizione
Giro 9/15 Zanetti supera Sofuoglu nella prima staccata! Sofuoglu superato anche da smith, il turco va leggermente lungo. Baldolini si riprende la posizione. Smith supera l’italiano nel secondo settore e guida la gara.
Giro 10/15 Terol supera Jacobsen, portandosi in quinta posizione. Terol potrebbe recuperare sul gruppo di testa. Rolfo supera Gamarino buttandolo in decima posizione. Sofuoglu supera Zanetti nell’ultima curva, prima del rettilineo, e va in seconda posizione.
Giro 11/15 Rolfo supera in staccata anche Baldolini, arrivando ottavo. Smith ha quasi 1 secondo da Kenan Sofuoglu, seguito a ruota da Lorenzo Zanetti a soli due decimi. Il turco lima mezzo secondo nel terzo settore, avvicinandosi pericolosamente alla sua posizione di partenza
Giro 12/15 Zanetti prova a superare in staccata Sofuoglu, ma grazie ad una spettacolare staccata il turco mantiene la posizione. Continua la “remuntada” di Rolfo, diventando il primo del gruppo di italiani in bagarre. Gamarino perde l’anteriore cade. il pilota è ok
Giro 13/15 Jacobsen riprende la quinta posizione ai danni di Terol. La Wildcard Binladin e Sergio Gadea combattono per la 12esima posizione.
Giro 14/15 Sofuoglu attacca Smith ma l’inglese riprende la posizione. Zanetti riesce così ad avvicinarsi alla coppia di testa
Ultimo giro: Faccani è settimo, interrompe la rimonta di Rolfo. Sofuoglu ha 6 decimi dal leader della gara. Il podio sembra essersi definito. Rolfo riprende la settima posizione
Sulla bandiera a scacchi Zanetti rischia di tamponare Sofuoglu, che chiude secondo. Mahias quarto davanti,a jacobsen e terol. Chiudono la top 10 i quattro italiani Rolfo, Balodlini, Faccani Menghi
 

Smith trova la prima vittoria in carriera

Una gara spettacolare che chiude il cammino della Supersport 600 mondiale per quest'anno. Kyle Smith riesce a centrare la prima vittoria in Supersport, rimontando dalla quinta posizione. Il pilota inglese è autore di un bel botta e risposta con lo statunitense Jacobsen che si piazza in quinta posizione. La bagarre si sposta poi nelle prime posizioni: un formidabile Zanetti dà filo da torcere a Kenan Sofuoglu (campione 2015 della supersport) e all’inglese Smith, e conclude terzo dietro al pilota turco. Questo piazzamento permette all’italiano di chiudere terzo in campionato, suo obiettivo stagionale. Il leader del venerdì Lucas Mahias conclude quarto. Lo spagnolo nico Terol, sostituto dell’infortunato Cluzel, conclude settimo davanti al gruppo di italiani Rolfo, Baldolini, Faccani e Menghi. Sfortunato Gino Rea, partito dalla prima fila si ritrova decimo dopo la partenza, e cade nel pieno della sua rimonta. 

WSS 2015, Qatar: classifica gara

 Pos. Pilota Moto Distacco
1 SMITH Kyle Honda CBR600RR LEAD
2 SOFUOGLU Kenan Kawasaki ZX-6R +0.971
3 ZANETTI Lorenzo MV Agusta F3 675 +1.074
4 MAHIAS Lucas Yamaha YZF R6 +3.575
5 JACOBSEN Patrick Honda CBR600RR +6.271
6 TEROL Nicolas MV Agusta F3 675 +6.553
7 ROLFO Roberto Honda CBR600RR +19.988
8 BALDOLINI Alex MV Agusta F3 675 +26.605
9 FACCANI Marco Kawasaki ZX-6R +26.901
10 MENGHI Fabio Yamaha YZF R6 +37.648
11 SCHMITTER Dominic Kawasaki ZX-6R +37.655
12 GADEA Sergio Honda CBR600RR +69.489
13 CALERO Nacho Honda CBR600RR +71.089
14 BINLADIN Abdulaziz Kawasaki ZX-6R +74.627
15 MANFREDI Kevin Honda CBR600RR +91.901

WSS 2015: classifica generale

Pos. Pilota Moto Punti
1. K. SOFUOGLU KAWASAKI 233
2. P. JACOBSEN HONDA 196
3. L. ZANETTI MV AGUSTA 158
4. J. CLUZEL MV AGUSTA 155
5. K. SMITH HONDA 116
6. G. REA HONDA 97
7. R. ROLFO HONDA 88
8. A. BALDOLINI MV AGUSTA 67
9. M. FACCANI KAWASAKI 66
10. C. GAMARINO KAWASAKI 62
11. M. CARDENAS HONDA 55
12. L. MAHIAS YAMAHA 51
13. R. WILAIROT HONDA 46
14. D. SCHMITTER KAWASAKI 46
15. F. MENGHI YAMAHA 44
16. R. RUSSO HONDA 31
33. L. MORCIANO HONDA 2
34. K. MANFREDI HONDA 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA