Sofuoglu out a Magny Cours, Cluzel trionfa, ottimi gli italiani

Mondiale Supersport 2016, Magny Coursrisultati gara e classifica GP di Francia. Festa al titolo rimandata per Sofuoglu, che cade a metà gara e lascia spazio a Cluzel che, nel finale, beffa Tuuli e trionfa con MV Agusta. Podio per un eccellente Ayrton Badovini, Axel Bassani vicino al titolo Europeo. Krummenacher si porta a -42 in campionato, Caricasulo e Zanettti in Top 10

SSP 2016, MAGNY COURS: LA CRONACA DELLA GARA GIRO PER GIRO

Kenan Sofuoglu potrebbe chiudere oggi la pratica “Mondiale”: se riesce a mantenere superiore a 50 punti il suo vantaggio su Randy Krummenacher (2° a 53 punti di distacco), il pilota Turco può portarsi a casa il 5° titolo iridato nella Classe Supersport.

Roberto Rolfo, costretto a sostituire il motore alla MV Agusta F3, sarà costretto a partire dalla pit lane 5 secondi dopo il semaforo verde; questo per aver superato il numero massimo di motori disponibili in stagione.

Baldolini, in seguito alla caduta di cui è stato protagonista ieri nella SP2, non prenderà parte alla gara odierna.

Partenza: parte benissimo Sofuoglu, Rea si porta in seconda piazza e Badovini mantiene la terza piazza. Cluzel sfila PJ Jacobsen e ottiene la quarta piazza. Cluzel, nel T2, infila anche Badovini e ottiene il terzo posto. ATTENZIONE: caduta per PJ Jacobsen! Esce di scena uno dei potenziali protagonisti della corsa! Intanto Cluzel attacca anche Gino Rea nella penultima curva e si porta in seconda posizione. Arriva anche la caduta di Zaccone e Canducci

1/19: Sofuoglu, Cluzel, Badovini, Rea, Bassani, Tuuli, Mykhalchyk, Krummenacher, Caricasulo e Gamarino in Top 10. Cluzel sembra riesca a tenere il passo del pilota turco

2-3/19: veloce Ayrton Badovini (3°): 1’42”821. Oltre al numero 86, è Cluzel (2°) l’unico a girare sotto il minuto e 43. Il gruppo di testa è composto dai primi 3, leggermente staccato c’è Gino Rea

4/19: giro veloce per Bassani: 1’42”511, attualmente è 5° e sta tenendo a bada Niki Tuuli, il pilota che ha siglato la velocità massima più elevata fino ad ora (261 km/h). Negli ultimi due settori Sofuoglu inizia a guadagnare qualche decimo di secondo

5/19: Sofuoglu stacca il crono di riferimento: 1’42”384. Nel frattempo Badovini cerca in ogni modo di infilare Cluzel, ma il francese chiude ogni traiettoria possibile. Nel frattempo Gamarino e Bergman sono ai ferri corti per la decima piazza, e Tuuli riesce a sorpassare Bassani per la quinta piazza. Nell’ultimo settore Cluzel accenna ad un timido tentativo di sorpasso, ma senza successo

6/19: Giro veloce per Tuuli: 1’42”182. Sofuoglu, Cluzel, Badovini, Rea, Tuuli, Bassani, Mykhalchyk, Caricasulo, Krummenacher e Gamarino compongono la Top 10. Zanetti 12° alle spalle di Bergman, mentre Rolfo da ultimo è risalito in 23esima posizione

7/19: Ancora giro veloce per Tuuli: 1’42”095! Ben 4 decimi rispetto ai primi, e il finlandese ha appena 1 secondo di margine da Sofuoglu che è in testa. Nel frattempo il gruppo di testa si è compattato: ora è Bassani (6°) il fanalino di coda

8/19: Nel T1 Gino Rea trova il varco e sorpassa Badovini, mentre Tuuli fa gli straordinari: infila sia l’inglese sia Aytron Badovini. ATTENZIONE: caduta per Gino Rea! Sembra abbia avuto problemi con l’asta del cambio; un peccato per il pilota inglese. Bassani e Badovini, ora 4° e 5°, hanno leggermente perso terreno. Nel frattempo Tuuli è gomito a gomito con Cluzel, che tenta disperatamente di sorpassare Sofuoglu

9/19: è bagarre intensa tra Tuuli e Cluzel, che si contendono la seconda piazza: nel T1 il finlandese sorpassa il francese, ma nel settore successivo Cluzel si rimette davanti a Tuuli.

10/19: Tuuli cerca l’attacco all’esterno di Cluzel, ma c’è un leggero contatto tra i due che fa perdere qualche metro al Finlandese.

11/19: COLPO DI SCENA: caduta per Kenan Sofuoglu! Il pilota turco cade nel T1. Se Krummenacher riesce a portarsi a casa almeno 4 punti, il Mondiale è ancora aperto. Cluzel è al comando seguito da Tuuli, ma il finlandese riesce a sorpassare la MV Agusta ufficiale nel T4 e si porta al comando

12/19: Tuuli, Cluzel, Bassani, Badovini, Krummenacher, Caricasulo, Bergman, Gamarino, Smith e Zanetti in Top 10. Brividi per Krummenacher che ha un’imbarcata ma riesce a controllare la sua Kawasaki Ninja ZX-6R. Intanto è bagarre intensa tra Zanetti, Mykhalchyk che Ryde

13-14/19: è bagarre intensa tra la Kawasaki di Bassani e la Honda di Badovini, che si giocano il terzo piazzamento sul podio. Krummenacher nel frattempo sembra abbia trovato il ritmo e pare stia recuperando sui due italiani

15/19: Tuuli, Cluzel, Bassani e Badovini compongono il gruppo di testa. Krummenacher è 5° ma continua a recuperare decimo su decimo ogni giro: ha 1,7 secondi di ritardo da Badovini (4°).

16/19: Tuuli sempre al comando con 4 decimi di Cluzel, che a sua volta ha 4 decimi di margine su Bassani e Badovini, rispettivamente 3° e 4°. Krummenacher sembra abbia rallentato il ritmo. Nel terzo settore Badovini trova lo spiraglio e infila Bassani, che si sta giocando il titolo dell’European Supersport. Nel frattempo arriva la caduta di Bergman

17/19: Tuuli, Cluzel, Badovini, Bassani, Krummenacher, Caricasulo, Smith, Gamarino, Mykhalchyk e Zanetti in Top 10. Krummenacher sembra si stia “godendo” gli oltre 8 secondi di margine su Caricasulo. Nel frattempo Badovini sembra abbia il ritmo giusto per mettersi davanti a Cluzel

Ultimo giro: Jules Cluzel, nella tribuna dell’Adelaide, infila Tuuli e si porta in testa: il pubblico è ind delirio! Qualche curva dopo Tuuli prova a contrattaccare ma senza successo, mentre Badovini osserva attento in terza posizione. Cluzel è attento e chiude tutte le traiettorie possibili. Un gran peccato per Gamarino, che cade negli atti finali dell’ultimo giro

Bandiera a scacchi: vittoria di Cluzel, 2° Tuuli, 3° Badovini

Sofuoglu sbaglia quando non deve, Cluzel passa Jacobsen in Campionato. Grande, Ayrton!

Una gara tanto spettacolare quanto ricca di colpi di scena a Magny Cours. PJ Jacobsen è fuori dai giochi già nel primo giro, Kenan Sofuoglu parte a cannone e cerca di dettare il passo della corsa. Ma il pilota turco, toccando leggermente il cordolo con la gomma anteriore, scivola ed è costretto a rientrare ai box. Il suo diretto rivale, il compagno di squadra Randy Krummenacher, finisce 5° e riduce a 42 punti il divario in campionato: Sofuoglu rimanda così la festa del 5° titolo Mondiale a Jerez. Per il pluricampione turco si tratta della seconda caduta stagionale: la prima arrivò a Phillip Island. La gara è comunque animata da un’accesissima bagarre tra Jules Cluzel e Niki Tuuli, che diventa incandescente all’ultimo giro con “Julo” che infila il pupillo di Mika Kallio e vince davanti al proprio pubblico. Per Jules Cluzel si tratta della seconda vittoria stagionale (la prima risale al Gran Premio della Tailandia) e del 4° podio di questo 2016. In campionato, Cluzel si porta in terza posizione approfittando dello 0 di PJ Jacobsen. Per Nikki Tuuli invece, finlandese classe 1995, si tratta del secondo podio in appena due comparse (consecutive) nel Mondiale Supersport. A chiudere il podio c’è il nostro Ayrton Badovini, che ritorna nel parco chiuso per la prima volta dopo la vittoria a Sepang. Ai piedi del podio c’è Axel Bassani, pilota di Manuel Puccetti che corre nell’European Supersport ed è vicinissimo a conquistare il titolo europeo. 5° Randy Krummenacher, che precede un ottimo Federico Caricasulo (6°) che ha recuperato diverse posizioni rispetto a quella di partenza. A seguire ci sono Kyle Smith (7°), Illia Mykhalchyk (8°) e Lorenzo Zanetti (9°). Top 10 completata dal malese Zulfhami Khairuddin. Roberto Rolfo, partito dalla pit lane, chiude 16° e sfiora la zona punti. 25° Christopher Gobbi, 26° Davide Stirpe. Nota di merito a Christian Gamarino che, sfortunatamente, cade all’ultimo giro e sfuma una posizione da Top 10. Ritiro anche per Michael Canducci e Alessandro Zaccone.
 
A seguire c’è Gara 2 della SBK: cliccate qui per gli orari TV!

MONDIALE SUPERSPORT 2016, MAGNY COURS: RISULTATI GARA

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 K. SOFUOGLU KAWASAKI 171
2 R. KRUMMENACHER KAWASAKI 129
3 J. CLUZEL MV AGUSTA 116
4 P. JACOBSEN HONDA 109
5 K. SMITH HONDA 84
6 G. REA MV AGUSTA 81
7 F. CARICASULO HONDA 75
8 A. BALDOLINI MV AGUSTA 74
9 A. BADOVINI HONDA 68
10 Z. KHAIRUDDIN KAWASAKI 46
11 A. BASSANI KAWASAKI 44
12 L. ZANETTI MV AGUSTA 44
13 N. TUULI YAMAHA 40
14 O. JEZEK KAWASAKI 36
15 L. STAPLEFORD TRIUMPH 33
16 N. TEROL KAWASAKI 31
17 C. GAMARINO KAWASAKI 30
18 I. MYKHALCHYK KAWASAKI 30
19 A. ZACCONE KAWASAKI 26
20 K. WAHR HONDA 17
21 A. WEST YAMAHA 16
22 C. BERGMAN HONDA 15
23 R. ROLFO MV AGUSTA 15
24 H. OKUBO HONDA 13
25 K. RYDE KAWASAKI 12
26 A. WAGNER MV AGUSTA 9
27 G. SCOTT HONDA 7
28 D. STIRPE KAWASAKI 6
29 D. KRAISART YAMAHA 5
30 H. SOOMER YAMAHA 4
31 K. MANFREDI SUZUKI 4
32 L. MORCIANO KAWASAKI 3
33 X. PINSACH HONDA 2
34 A. PHILLIS HONDA 2
35 C. TANGRE SUZUKI 1
36 N. CALERO KAWASAKI 1
37 M. LEVY YAMAHA 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA