15 February 2012

Mondiale Superbike 2012, Phillip Island: Eugene Laverty si frattura una mano, prima gara a rischio

Eugene Laverty è caduto nella seconda giornata di test privati della Superbike a Phillip Island e si è fratturato il terzo metacarpo della mano sinistra. Ha spiegato la dinamica dell’incidente, avvenuto all’altezza della prima curva del circuito di Phillip Island, ed è sembrato ottimista. Ma, in realtà, il team Aprilia sta valutando la gravità del suo infortunio e sembra che possa saltare il primo round

Mondiale superbike 2012, phillip island: eugene laverty si frattura una mano, prima gara a rischio

 

Phillip Island (AUSTRALIA) – Il pilota dell’Aprilia Eugene Laverty, comincia male la stagione: nel secondo giorno di test privati della Superbike, è caduto quasi allo scadere del tempo della sessione pomeridiana e si è fratturato il terzo metacarpo della mano sinistra. Il 25enne irlandese va quindi incontro allo stesso destino di John Hopkins, anche lui vittima di una frattura nel primo giorno di test, ma al dito anulare: per entrambi la prima gara è a rischio. Laverty ha perso il controllo della moto all’inserimento della prima curva, dove arrivava dal rettilineo con una velocità di quasi 315 km/h.

Questa la dinamica dell’incidente, spiegata sulla sua pagina ufficiale di Twitter: “Sono caduto perchè per un avvallamento le pastigline del freno si sono disallineate, all'ingresso della curva uno non sono riuscito a rallentare e mi sono buttato giù dalla moto. Ho colpito duramente il suolo con la testa e lì per lì sono rimasto un pò intontito, ma poi è passato e adesso che sto andando a letto mi sento molto meglio. La mano invece è un pò malandata, il terzo metacarpo è rotto”.

Pare che il team Aprilia abbia valutato la possibilità di farlo operare immediatamente in Europa, facendolo partire la sera stessa dell’incidente, affinché potesse ritornare con la mano a posto, in tempo per la prima gara della stagione che è in programma a Phillip Island domenica 26 febbraio. Però, poi, si è preferito aspettare, per valutare meglio la gravità dell’infortunio subito da Laverty. Purtroppo per l’irlandese, manca un parere sempre valido: quello dei medici italiani della Clinica Mobile, che arriveranno sul tracciato australiano solo lunedì prossimo, 20 febbraio, quando si svolgeranno i test ufficiali del campionato iridato delle derivate di serie. Ha fatto sapere Laverty attraverso i social network: “Anni fa ho avuto un infortunio molto simile a questo e dopo cinque giorni ero di nuovo in sella. Ho un gran male ma quando serve so stringere i denti. Vi stupirò”.

Sicuramente Egugene ha stupito per il fatto di essere più preoccupato di perdere un istante di svago sportivo, piuttosto che per la sua mano: “Per domani avevo in programma di giocare a golf con Leon Haslam ma..dovrò rimandare”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA