Terza doppietta di fila: Davies come Bayliss 10 anni fa

Mondiale SBK 2016, Losail: classifica e risultati Gara 2 GP del Qatar. La bandiera rossa non ferma la "Rossa" di Davies che centra la terza doppietta consecutiva, come Bayliss nel 2006. Rea aiuta Sykes a terminare al 2° posto in gara e in Campionato. Haslam ben figura, buona... l'ultima per Guintoli, De Rosa in Top 10

WSBK 2016, Losail: la cronaca di Gara 2 giro per giro

Davide Giugliano non prenderà parte alla gara odierna per problemi alla spalla. Problemi al motore per Hayden, che sarà costretto a partire dalla pit lane.

Partenza: parte a cannone Rea, Davies si porta all’interno ma non riesce a rimanere in testa. Alla prima curva Savadori e Lowes sono andati lunghi dopo un contatto. Rea al comando, seguito da Davies, Guintoli e Sykes. Forès osserva in quinta piazza. Camier è 6° e ha alle spalle Haslam. Nel T4 Davies sorpassa Rea, che all’ultima curva cerca di rispondere ma va largo

1/17: Sul rettilineo Camier viene sfilato da Haslam, De Rosa e De Angelis. Rea va lungo alla prima curva, il nordirlandese rientra in 13esima posizione. Davies è al comando, seguono Guintoli, Sykes e Forès. Sykes sorpassa il pilota francese nel T3 e ottiene la seconda piazza

2/17: Davies stacca il tempo di riferimento: 1’57”534. Seguono Sykes, Guintoli, Forès, Haslam, De Rosa, De Angelis, Camier, Torres e Van Der Mark in Top 10. Da segnalare Hayden che guadagna 5 posizioni in soli 2 giri.

3/17: Torres sfila Camier sul rettilineo, e lo spagnolo si porta in ottava piazza. Il suo compagno di squadra, Reiterberger, viene sorpassato da Rea che è 12°.

4/17: Ancora velocissimo Davies: 1’57”413. Il Ducatista ha 1,8 secondi di vantaggio su Sykes, che ha ormai 1 secondo di vantaggio nei confronti di Guintoli. Rea sorpassa Brookes per l’11esima piazza, Hayden è 19° mentre Savadori è 21°.

5/17: De Rosa sfila Haslam nel primo settore e si porta in Top 5. Haslam si ritrova 8° nel T2, dopo che Torres e De Angelis sfruttano un suo errore

6/17: caduta per Brookes, il pilota è ok. Rea sorpassa VD Mark e si porta in nona piazza.

7/17: Torres sfrutta la scia e si mette davanti a De Rosa. ATTENZIONE: va a fuoco la moto di Al Sulaiti! Una rottura del motore che è avvenuta in piena traiettoria alla fine del rettilineo finale. BANDIERA ROSSA: la pista è piena d’olio, proprio in traiettoria.  

La griglia di partenza sarà composta dai seguenti piloti: Davies, Sykes, Guintoli, Forès, De Rosa, Torres, De Angelis, Haslam, Rea, Van Der Mark, Camier, Ramos, Reiterberger, Abraham, Hayden, Scassa, Vizziello, Savadori, Lowes, Schmitter e Sebestyen. Tutti i piloti montano gomme nuove.

La gara riprenderà con una lunghezza di 10 giri.

Problemi per Camier in griglia: la sua MV Agusta viene riportata ai box, partirà dunque dalla pit lane.

Partenza: parte bene Davies, così come Sykes. Ottimo Haslam che si porta in terza posizione, ma che bagarre tra Rea e De Angelis! Forès 4° davanti a Guintoli 5°. Problemi tecnici per De Angelis, che si ritira: Rea risale in sesta posizione ed è seguito da De Rosa, Van Der Mark, Hayden e Torres. Rea nel T2 sorpassa Guintoli, ora si mette all’inseguimento della Ducati di Forès

1/10: Forès sbaglia la prima curva, ora è 7°. Rea scavalca Haslam per la terza posizione: ora il campione del Mondo in carica è virtualmente sul podio. Camier, che è partito dalla Pit Lane, si ritrova 14°.

2/10: Strepitoso 1’56”979 di Rea, 2 decimi più veloce di Davies che è al comando. Il nordirlandese sta facendo gli straordinari per rimanere a contatto con Sykes e Davies.

3/10: Ancora velocissimo Rea (1’56”974) che nel T1 prova a sorpassare Sykes, che si difende alla grande. Nel frattempo Torres sorpassa Hayden per la nona posizione. Intanto Rea prova ancora a sorpassare Sykes, ma non ci riesce

4/10: Davies si porta a 1,2 secondi da Sykes e Rea. Sul rettilineo Guintoli sorpassa Haslam per la quarta piazza. Torres nel T1 sorpassa anche la Honda di Van Der Mark e ottiene l’ottavo posto. Rea riesce a sorpassare Sykes nel T4.

5/10: Davies ha 1,2 secondi di vantaggio su Rea, che gira 3 decimi più veloce del gallese. Nel terzo settore Hayden e Van Der Mark arrivano ai ferri corti per la nona posizione

6/10: 1 secondo esatto separano Davies e Rea. Nel frattempo De Rosa è alle calcagna di Haslam, che sta difendendo la quinta posizione. Nel frattempo Lowes sorpassa Savadori per l’11esima piazza.

7/10: Rea a 4 decimi dalla gomma posteriore di Davies. Rea sta veramente rischiando molto, ma sta guidando come forse non ha mai fatto in tutta la stagione. Nel T4 Torres sorpassa Forès e si porta in settima piazza.

8/10: 3 decimi tra Davies e Rea, che girano con tempi da qualifiche: 1’57”076 per il Ducatista, 1’56”999 per il pilota Kawasaki. Torres è in gran forma: sorpassa anche De Rosa e si porta in sesta piazza.

Ultimo giro: rimane a 4 decimi il gap tra Davies e Rea, che decide di tirare in remi in barca. Anzi: Rea rallenta apposta a per farsi sorpassare da Sykes, che così può lasciare all’inglese il 2° posto

Bandiera a scacchi: vince Davies, 2° Sykes, 3° Rea

Davies fa più vittorie di Rea, che aiuta Sykes a chiudere al 2° posto in Campionato

Davies si porta al comando della corsa, che poi viene sospesa con una bandiera rossa per olio sulla pista. Nella ripresa, fa ancora una gran gara e si porta a casa la terza doppietta di fila: non accadeva da 10 anni, quando nel 2006 Troy Bayliss (con la Ducati) vinse tre 6 gare consecutive. Non solo: Davies termina il campionato con un numero di vittorie maggiore di Jonathan Rea, ciononostante il pilota torna a casa con una leggera delusione, ovvero un mancato 2° posto in campionato che invece è ottenuto da Tom Sykes (con la partecipazione straordinaria di Jonathan Rea, che finisce 3°). Ottima performance di Sylvain Guintoli che chiude la sua avventura in Yamaha con il 4° posto in Gara 2, precedendo la wild card Leon Haslam, che si conferma ancora una volta un pilota che nella WorldSBK potrebbe fare la differenza con una moto competitiva. Jordi Torres, che l’anno scorso ha centrato la vittoria a Losail, chiude al 6° posto davanti alla Honda di Nicky Hayden. 8° Xavi Forès, chiudono la Top 10 Raffaele De Rosa e Alex Lowes; alle spalle del britannico c’è Michael Van Der Mark, suo futuro compagno di squadra l’anno prossimo in Yamaha. Savadori e Camier chiudono con il 12° e il 13° posto un weekend in difficoltà. Scassa e Vizziello terminano 16° e 17°. Ritiro per De Angelis.

Con l’inno di Mameli che celebra la vittoria della Casa di Borgo Panigale, si chiude il sipario sulla stagione 2016 della WorldSBK. Appuntamento per il febbraio 2017, con la gara d’apertura di Phillip Island. 

WSBK 2016, Losail: risultati Gara 2

WSBK 2016: classifica generale

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 J. REA KAWASAKI 498
2 T. SYKES KAWASAKI 447
3 C. DAVIES DUCATI 445
4 M. VAN DER MARK HONDA 267
5 N. HAYDEN HONDA 248
6 J. TORRES BMW 213
7 D. GIUGLIANO DUCATI 197
8 L. CAMIER MV AGUSTA 168
9 X. FORÉS DUCATI 151
10 L. SAVADORI APRILIA 150
11 S. GUINTOLI YAMAHA 141
12 A. LOWES YAMAHA 131
13 A. DE ANGELIS APRILIA 96
14 J. BROOKES BMW 89
15 R. RAMOS KAWASAKI 89
16 M. REITERBERGER BMW 82
17 A. WEST KAWASAKI 64
18 K. ABRAHAM BMW 33
19 N. CANEPA YAMAHA 30
20 L. HASLAM KAWASAKI 16
21 R. DE ROSA BMW 16
22 M. BAIOCCO DUCATI 12
23 M. LAGRIVE KAWASAKI 11
24 L. SCASSA DUCATI 10
25 L. MAHIAS KAWASAKI 9
26 C. BEAUBIER YAMAHA 6
27 D. SCHMITTER KAWASAKI 5
28 G. VIZZIELLO KAWASAKI 4
29 P. SZKOPEK YAMAHA 3
30 M. JONES DUCATI 2
31 J. HOOK KAWASAKI 2
32 S. BARRIER KAWASAKI 2
33 P. SEBESTYÉN YAMAHA 1
34 S. AL SULAITI KAWASAKI 1
35 M. LUSSIANA BMW 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA