Davies fa doppietta a Jerez, il Mondiale si deciderà in Qatar

Mondiale SBK 2016, Jerez de la Frontera: classifica e risultati Gara 2 GP di Spagna. Davies è irraggiungibile e centra la quarta doppietta stagionale, Sykes sul podio con Rea che non riesce a chiudere i conti. Ottimi Hayden e Guintoli, Salvadori in Top 10. Difficoltà per Giugliano, out Camier con MV Agusta e De Angelis con Aprilia

WSBK 2016, JEREZ: LA CRONACA DI GARA 2 GIRO PER GIRO

Partenza: parte bene Sykes, così come Giugliano e Davies che si portano 2° e 3°, Rea è 4°. Giugliano scivola in sesta piazza: Rea si ritrova 3° davanti ad Hayden e Lowes. Nel T3 Chaz Davies si porta in testa mentre Giuntoli e Forès sorpassano Giugliano

1/20: Davies, Sykes, Rea, Hayden, Lowes, Guintoli, Forès, Giugliano, Torres e Camier in Top 10. Nel T2 il pilota MV Agusta sorpassa Torres e si porta in nona posizione, mentre nel T4 sorpassa anche Giugliano e si ritrova 8°. Attenzione a Davies, che è 1° e ha 4 decimi di vantaggio su Sykes

2/20: Giugliano in netta difficoltà: si ritrova 11° dopo che Torres e Van Der Mark l’hanno superato. Nel frattempo Davies si porta a 6 decimi da Sykes, il quale sta piano piano allungando il proprio vantaggio nei confronti di Rea. Hayden è saldamente in quarta posizione. Attenzione: caduta per Leon Camier nel T3! Un peccato per il britannico.

3/20: Continua ad allungare Davies che stacca il giro veloce: 1’41”492, mentre Alex De Angelis cade alla prima curva mentre occupava la 14esima piazza: fortunatamente il “Dea” è ok.

4/20: 1 secondo tra Davies e Sykes, il quale ha un Jonathan Rea che lo francobolla come un’ombra. Hayden è 4°: ha 1,5 secondi di ritardo dal duo Kawasaki ma può contare su oltre 2 secondi di margine nei confronti del duo Yamaha. Nel T1 Reiterberger sorpassa Giugliano, ma entrambi vengono sorpassato da West nel T3: West 10°, Reiterberger 11°, Giugliano 12°.

5/20: Nel primo settore anche Roman Ramos sorpassa Davide Giugliano, che ora è 13° davanti a Lorenzo Savadori. Rea si avvicina pericolosamente a Sykes, mentre nel terzo settore Van Der Mark infila Forès e si porta al 7° posto

6/20: Davies, Sykes, Rea, Hayden, Lowes, Giuntoli, Van Der Mark, Forès, Torres e West in Top 10. Rea inizia a scalpitare dietro a Sykes, mentre Davies scappa: il suo ritmo è di 2 decimi più veloce dei piloti KRT. Da segnalare che Savadori riesce a completare il sorpasso nei confronti di Giugliano, che si ritrova al 14° posto

7/20: Torres riesce a sorpassare il suo connazionale Forès, dopo che quest’ultimo è uscito largo dal tornantino, e così il numero 81 ottiene l’ottava posizione. Brookes sorpassa Giugliano che ora è 15°

8/20: Rea continua a cercare lo spiraglio giusto per sorpassare Sykes, ma il nordirlandese non affonda mai il colpo. Nel mentre, West sorpassa Forès nel T2: proprio Forès si ritira a fine giro per un problema tecnico

9/20: Davies sta facendo una gara a sé stante, mentre Rea fa un sorpasso decisivo nei confronti di Sykes. Nel tornantino, Rea chiude la traiettoria a Sykes che sperava in un attacco: ora il nordirlandese ha strada libera davanti a sé. Nell’ultimo settore Giuntoli sorpassa Alex Lowes per la quinta piazza

10/20: Davies, Rea, Sykes, Hayden, Giuntoli, Lowes, VD Mark, Torres, West e Reiterberger. Sykes non molla la presa su Rea, che però non ha un ritmo abbastanza alto per limare decimi su Davies che ha 3,9 secondi di margine sul duo Kawasaki
 
11/20: Nel primo settore Van Der Mark sorpassa Alex Lowes e si porta al 6° posto. Giuntoli gira in 1’42”9: è il pilota più veloce in pista dopo Chaz Davies. Attenzione a Tom Sykes che si avvicina moltissimo a Jonathan Rea

12/20: Da segnalare che le due Kawsaki girano più lente di Hayden, Guintoli e Van Der Mark. Nell’ultimo settore si segnala Roman Ramos che sorpassa Reiterberger per la decima posizione.

13/20: sono saliti a 6 i secondi che separano Davies da Rea: il gallese è l’unico a girare in 1’42”. Nel primo settore Savadori sorpassa Reiterberger e si porta all’undicesimo posto. Da segnalare anche che Nicky Hayden gira ben 2 decimi più veloce delle Kawasaki

14/20: Scende a 1,3 secondi il distacco tra Hayden e Sykes. Ancora in 1’42” Davies, ma da tenere d’occhio Guintoli che gira oltre mezzo secondo più veloce delle Kawasaki. Da segnalare che Reiterberger viene superato da Brookes e da Giugliano: il tedesco è 14°

15/20: 1 secondo tra Sykes e Hayden, mentre Giuntoli si porta a 2,5 secondi dallo statunitense. Davies nel frattempo porta a 7 secondi il margine nei confronti di Rea.

16/20: incollati Rea e Sykes, mentre Hayden (4°) è il più veloce in pista: 1’43”2, addirittura 3 decimi più rapido delle due Kawasaki. Vicinissimo Sykes a Rea nel tornantino: i due si sfiorano!

17/20: Hayden aggancia Sykes: tra i due ci sono appena 4 decimi. Lo stesso distacco c’è tra Rea e lo stesso Sykes. Giuntoli gira con lo stesso ritmo del Kentucky Kid, ma gli oltre 2 secondi di ritardo non gli permettono di battagliare per una posizione da podio

18/20: Davies, Rea, Sykes, Hayden, Guintoli, Van Der Mark, Lowes, Torres, West, Savadori in Top 10. Jonathan Rea sta provando a scappare, mentre Tom Sykes è nel mirino di un agguerritissimo Nicky Hayden che, nel T3, mantiene il gap a 4 decimi

Ultimo giro: Davies è in solitaria, e si “gode” gli oltre 7 secondi di vantaggio. Rea cerca di scappare ancora da Sykes, il quale sta facendo gli straordinari per non permettere ad Hayden di agganciarsi.

Bandiera a scacchi: Davies vince e fa doppietta a Jerez, 2° Rea, 3° Sykes

Davies irraggiungibile, Rea dovrà attendere Losail per portarsi a casa il titolo

Davies non sbaglia una virgola: parte alla grande, e quando si mette in testa rifila decimi su decimi, giro dopo giro, e conclude la corsa con quasi 6 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Per Chaz Davies si tratta della quarta doppietta stagionale (dopo Magny Cours, Aragon e Imola), la nona vittoria e il 14° podio fino ad ora. Jonathan Rea chiude al secondo posto: non riesce a portarsi a casa il titolo, ma in ottica campionato porta a 48 punti il proprio vantaggio su Tom Sykes che completa il podio di Gara 2. La festa al titolo è rimandata in Qatar, ma sicuramente il titolo andrà ad uno dei due piloti Kawasaki: Davies ha oltre 60 punti di ritardo da Rea. Ottima performance di Nicky Hayden, che nel finale raggiunge le due “Verdone” ma non riesce a combattere per una posizione da podio; di rilievo anche la seconda metà di gara di Sylvain Guintoli che, con la Yamaha ufficiale, sigla degli ottimi tempi. 6° Michael Van Der Mark, che precede il suo futuro compagno di squadra Alex Lowes (7°). 8° lo spagnolo Jordi Torres, a chiudere la Top 10 ci sono la Kawasaki privata di Anthony West e l’Aprilia di Lorenzo Savadori. Un Davide Giugliano in enorme difficoltà termina 13°, Gianluca Vizziello 15°, Luca Scassa 16°. Non terminano la gara Forès, De Angelis, Camier, Al Sulaiti e Sebestyen.

Ora è tempo per l’ultima gara stagionale della STK 1000: cliccate qui gli per gli orari TV!

MONDIALE SUPERBIKE 2016, JEREZ DE LA FRONTERA: RISULTATI GARA 2

MONDIALE SUPERBIKE 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 J. REA KAWASAKI 462
2 T. SYKES KAWASAKI 414
3 C. DAVIES DUCATI 395
4 M. VAN DER MARK HONDA 255
5 N. HAYDEN HONDA 228
6 D. GIUGLIANO DUCATI 197
7 J. TORRES BMW 195
8 L. CAMIER MV AGUSTA 165
9 L. SAVADORI APRILIA 140
10 X. FORÉS DUCATI 133
11 A. LOWES YAMAHA 116
12 S. GUINTOLI YAMAHA 112
13 A. DE ANGELIS APRILIA 93
14 J. BROOKES BMW 88
15 R. RAMOS KAWASAKI 85
16 M. REITERBERGER BMW 81
17 A. WEST KAWASAKI 64
18 K. ABRAHAM BMW 33
19 N. CANEPA YAMAHA 30
20 M. BAIOCCO DUCATI 12
21 M. LAGRIVE KAWASAKI 11
22 L. SCASSA DUCATI 10
23 L. MAHIAS KAWASAKI 9
24 C. BEAUBIER YAMAHA 6
25 R. DE ROSA BMW 5
26 D. SCHMITTER KAWASAKI 5
27 G. VIZZIELLO KAWASAKI 4
28 P. SZKOPEK YAMAHA 3
29 M. JONES DUCATI 2
30 J. HOOK KAWASAKI 2
31 S. BARRIER KAWASAKI 2
32 P. SEBESTYÉN YAMAHA 1
33 S. AL SULAITI KAWASAKI 1
34 M. LUSSIANA BMW 1
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli