Mondiale MX1/MX2: GP di Germania Cairoli leader della gara e della classifica in MX1. Prima vittoria di Ken Rozec in MX2

Con un secondo posto in Gara 1 e una brillante vittoria in Gara 2, Tony Cairoli, sul circuito di Teutschenthal, si è aggiudicato il Gran Premio di Germania nella Classe MX1 del Mondiale di Motocross. Il successo tedesco, che è il terzo della stagione 2009, ha consentito a Cairoli di mantenere la testa della classifica e aumentare a 31 punti il distacco dal suo inseguitore Davide Philippaerts, solo quarto al termine della giornata.

Gara 1


GARA 1 Al segnale di partenza il più veloce a lasciare il cancello è il pilota locale Max Nagl seguito da Coppins, Cairoli, Pichon, Leok, Aranda, Desalle, Mackenzie e Philippaerts. Nagl si è lasciato subito il vuoto alle spalle, mentre Cairoli era impegnato nel tentativo di passare Coppins, che teneva aperto il gas e non aveva alcuna intenzione di molare. Tony è riuscito a sportellare Coppins solo dopo sei giri, per poi lanciarsi all’inseguimento di Nagl. Il tedesco si è accorto che Tonino stava spingendo forte, era vicino a Coppins e poteva andare a prenderlo, dunque ha aumentato il ritmo, segnando il giro veloce della gara al quarto passaggio dal via con un 2'06"002. Cairoli non ha desistito nel vedere Nagl allontanarsi, così una volta liberatosi di Coppins, ha macinato decimi preziosi ed è riuscito ad arrivare dietro al tedesco, cominciando ad insidiarlo. Tony ha tentato l’affondo quando mancavano quattro giri alla conclusione e gli si è presentata l’occasione buona per cercare di sorpassare Nagl, ma l’impresa non è andata a buon fine. Nel corso dell’ultimo giro il tedesco aveva perso un po’ di vigore e sembrava essere in difficoltà, ma una sfortunata coincidenza ha impedito a Cairoli di vincere: l’italiano ha rotto le pedane in discesa. Tony è stato bravo nel riuscire comunque a riprendere il controllo della moto mentre era in volo e a tornare a farsi sotto su Nagl, che, però, ha saputo difendersi a dovere e ha conquistato la vittoria, acclamato dal pubblico di casa. Dietro a Nagl e Cairoli sono arrivati Coppins, Philippaerts, Desalle e Leok.

Gara 2


GARA 2 Ancora una volta Nagl è stato il più veloce a scattare, quando si sono aperti i cancelli, ma Cairoli gli è si è incollato dietro e lo ha passato già al primo giro. Tony ha preso la testa e l’ha mantenuta per tutta la gara, aggiudicandosi la vittoria con 6” di vantaggio su de Dycker, che a sua volta ha sorpassato Nagl, dopo il quindicesimo passaggio dal via. Philippaerts ha concluso ancora una volta in quarta posizione. Cairoli ha preceduto al traguardo Nagl e Ken de Dycker.

Nella classe MX2 si è fatto valere il 15enne tedesco Ken Roczen, che ha guadagnato la sua prima vittoria nel Mondiale Motocross. Roczen si è lasciato alle spalle Frossard, Musquin e Gautier Paulin. Roczen è arrivato secondo in tutte e due manche, in cui hanno vinto Frossard e Musquin. A Roczen va il merito di essere stato il più giovane vincitore della storia del Mondiale di Motocross. Va segnalato il sesto posto per Davide Guarneri. Marvin Musquin è in testa alla classifica con 38 punti di vantaggio sul connazionale Paulin. Guarneri mantiene la terza posizione, precedendo Goncalves e Frossard.

Classifica



GP GERMANIA 9° prova mondiale motocross MX1

Gara 1. 1. Nagl (KTM/GER) dopo 19 giri; 2.Cairoli (Red Bull Yamaha/ITA)+0"584; 3. Coppins (Yamaha/NZL) +20"172; 4. Philippaerts (Yamaha/ITA) +23"357; 5. Desalle (Honda/BEL) +242782; 6. Leok (Red Bull Yamaha/EST) +27"502

Gara 2. 1. Cairoli (Red Bull Yamaha/ITA) dopo 19 giri; 2. de Dycker (Suzuki/BEL) +6"415; 3. Nagl (KTM/GER) +10"703; 4. Philippaerts (Yamaha/ITA) +14"935; 5. Coppins (Yamaha/NZL) +16"036; 6. Desalle (Honda/BEL) +16"048;

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA