SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Mondiale Motocross: ecco le nuove regole 2014

Le modifiche alle norme, che entreranno in vigore con la prossima stagione, cambiano la faccia del Campionato. Nasce la MXGP, stop alla superfinale. Il Campione MX2 potrà difendere il titolo. Fine della MX3, ma, udite udite: torna il 2T!

Mondiale motocross: ecco le nuove regole 2014

Un incontro tra il promoter Youthstream, la FIMe la MSMA(l’associazione delle Case) ha deliberato le novità del Mondiale cross 2014 che cambiano in maniera sostanziale la prossima stagione. Ma lo fanno in maniera del tutto diversa da quanto si era preannunciato. La prima decisione che sorprende è quella che annulla la famosa Superfinale a classi miste, proposta per tutti i GP della prossima stagione per esigenze televisive e abortita prima di nascere dopo gli esperimenti non troppo felici nei GP extraeuropei di quest’anno. Quindi nel 2014 la Superfinalenon si farà e le classi resteranno due, totalmente separate, con la MX1 che cambia il suo nome in MXGP.

 

ARRIVA L’EUROPEO 300 2T!

Da tempo si parlava di un ritorno del motore a due tempi anche nelle competizioni più importanti, sulla scia di un gradimento del pubblico rimasto inalterato nel tempo, a scapito dei 4T. Oggi arriva la conferma che già dall’anno prossimo si vedrà qualcosa di concreto. È stato, infatti, ufficializzato l’inedito Campionato Europeo 300 2T che si disputerà a contorno del Mondiale MXGP in 6-7 appuntamenti da definire. Saranno ammesse le cilindrate comprese tra 200 e 300 cc a 2 tempi. Una possibilità che apre una porta ai costruttori europei che hanno mantenuto in gamma questa motorizzazione come Beta, Gas Gas, Husaberg, KTM, TM e, per ultima, Sherco. Al momento, l’unica Casa ad avere una 300 2T da cross a listino è la TM, ma siamo certi che non ci vorrà molto a realizzare altri modelli dedicati, anche se solo prototipali. 

 

PASSAGGIO NON PIÙ OBBLIGATO

L’altra notizia importante riguarda l’abolizione del vincolo di poter difendere il titolo MX2 solo una volta. Fino a oggi il Campione del Mondo della classe minore era costretto a passare di categoria dopo solo un anno con il numero 1 sulla tabella. Oggi questo non è più obbligatorio e il Campione del Mondo MX2 potrà difendere il titolo quante volte vorrà, pur restando dentro la regola del limite di età fissato a 23 anni e confermato anche per il 2014. Una notizia che fa scalpore e che riguarda da vicino l’indomabile Jeffrey Herlings. L’olandese aveva “minacciato” il Mondiale che se non lo avessero fatto correre per almeno un altro anno in MX2 sarebbe andato in USA. Una presa di posizione pesante che, però, ha dato i suoi frutti. Quindi, con tutta probabilità Herlings si farà un’altra stagione in MX2, anche se non è del tutto certo. La questione apre una importante serie di considerazioni che troverete sul prossimo numero di Motociclismo Fuoristrada.

 

ADDIO MX3

Cambia anche la durata delle manche di MXGP e MX2 che scende a 30 minuti più 2 giri, con un vincolo di 30 piloti al via per la Classeregina e di 40 per la classe minore, mentre il punteggio rimane invariato. Tra le altre abolizioni, scompare definitivamente la MX3 e la regola del 108% della differenza del tempo sul giro per la qualificazione alla gara. Per finire, il Mondiale Femminile si correrà assieme ai GP di MXGP e MX2.  

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA