Mondiale MXGP 2016: ecco come vedere in TV il GP della Thailandia

Il Campionato Mondiale Motocross scende in pista per il secondo appuntamento stagionale: riuscirà Tim Gajser (Honda Gariboldi) a ripetere la strepitosa prestazione del Qatar? E Cairoli tornerà al podio? Ecco gli orari di Mediaset Premium (con il nostro Gualdani ai microfoni) ed Eurosport 2

Motocross no stop!

Nessuna pausa per il mondiale MXGP, che questo fine settimana è di nuovo protagonista dopo il debutto stagionale del Qatar. Il seconndo round va in scena sul tracciato di Suphan Buri, in Thailandia. Gli appassionati di off-road saranno certamente lieti di sapere che tutte le gare verranno trasmesse in diretta anche su Eurosport 2, oltre che su Mediaset Premium (dove il commento è affidato al redattore di Motociclismo FUORIstrada, Marco Gualdani). Ecco il quadro riassuntivo qui sotto, mentre cliccate qui per “ripassare” quanto successo nel GP inaugurale del Qatar.
1/48 Mondiale MXGP 2016, Qatar: Antonio Cairoli (KTM Farioli) chiude al 5° posto

Orari TV

Attenzione al fuso! Qui sotto trovate la programmazione con riferimento all’orario italiano, quindi domenica la svelgia suona particolarmente presto…
 
Mediaset Premium Sport 2 HD
  • ore 6 MX2 Gara1
  • ore 7 MXGP Gara1
  • ore 9 MX2 Gara2
  • ore 10 MXGP Gara2
 
Eurosport 2
  • ore 6 MX2 Gara1
  • ore 7 MXGP Gara1
  • ore 9 MX2 Gara2
  • ore 10 MXGP Gara2

MXGP: bis di Gajser?

Il GP del Qatar regala al giovane Tim Gajser (Honda Gariboldi) la prima vittoria iridata nella classe regina alla prima occasione disponibile. Un’impresa, quella del classe 1996, non riuscita nemmeno a Romain Febvre (Yamaha Factory) lo scorso anno. Il test della verità per Gajser arriverà nel finale di manche, quando le forze verranno meno e verrà a galla la preparazione invernale, oltre che il fisico. In Medio Oriente lo sloveno non ha accusato simili problemi, ma le cose sono andate in modo diverso alla prima tappa degli Internazionali d’Italia Motocross 2016. Il giro secco è la sua forza, il ritmo è migliorabile, specie nei giri finali della corsa. Se Tim riuscirà a gestire bene le forze nell’arco della manche, la vittoria sarà sua. L’indiziato numero 1 a rovinargli la festa è Romain Febvre, che sembra essersi ripreso bene dall’infortunio di Lamezia Terme. Visto l’afoso clima thailandese, per il momento non crediamo ci siano concrete possibilità di vedere Tony Cairoli (KTM Factory) – non ancora al top della forma – sul podio, mentre è certamente più quotato Evgeny Bobryshev (Honda HRC), in splendida forma agli IntMX 2016.

In MX2 la sfida è Herlings-Ferrandis

È stato infortunato per talmente tanto tempo che quasi ci eravamo scordati della sua competitività, se non addirittura della sua esistenza. Stiamo parlando di Dylan Ferrandis (Kawasaki Factory), seconda forza del Campionato MX2 2015 prima di un brutto infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori dai circuiti internazionali per svariati mesi. Ora che il Mondiale è ricominciato, notiamo con piacere che il suo feeling con una moto da cross non è cambiato affatto rispetto alla prima parte di stagione dello scorso anno. Naturalmente, c’è da battere quell’extraterrestre di Jeffrey Herlings (KTM Factory), pressoché perfetto in Qatar. Riflettori puntati anche su Jeremy Seewer (Suzuki Factory), decisamente pimpante lo scorso weekend.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA