MXGP 2016, Qatar: orari TV, dichiarazioni pre-Campionato e info

Tutto pronto a Losail per il primo round del Mondiale Motocross 2016; come da tradizione si corre col buio, ma attenzione al fuso orario! Qui trovate gli orari italiani (su Mediaset Premium il commentatore è il nostro Gualdani). Nell’articolo trovate anche tutte le dichiarazioni dei top riders, Cairoli compreso. Al via anche le ragazze del WMX con la sfida Fontanesi-Lancelot

Si abbassa il cancelletto!

È tempo di scendere in pista e dare manciate di gas. Il tempo delle chiacchiere è (finalmente) finito, il Motocross è pronto a ripartire con un’altra entusiasmante stagione. Stagione che potrete seguire per intero (quindi Gara1 e Gara2 sia di MXGP che MX2) comodamente da casa ed in diretta se siete abbonati Mediaset Premium (in regia di commento troverete il nostro Marco Gualdani, redattore di Motociclismo FUORIstrada), altrimenti vi dovrete accontentare delle repliche di Eurosport2. A meno che non siate disposti ad abbonarvi a MXGP-TV e pagare 130 euro per tutti i GP (sono incluse le qualifiche). Approfondiamo l’argomento orari TV con il riquadro qui sotto, anche perché il programma è stato modificato di un paio d’ore. Gli orari sono già stati riportati al fuso orario italiano e fanno riferimento al giorno di sabato 27 febbraio: in Qatar è tutto anticipato.

Orari TV

Mediaset Premium Sport 2 HD
  • 15 MX2 Gara 1 in diretta
  • 16 MXGP Gara 1 in diretta
  • 18 MX2 Gara 2 in diretta
  • 19 MXGP Gara 2 in diretta
 
Eurosport 2
  • 19,15 MXGP Gara2 in diretta
  • 20 MX2 Gara2
1/19 Valentin Guillod

MXGP: preview particolarmente difficile. In MX2…

Difficile dire chi vincerà, specie se si tratta della gara inaugurale di uno sport pazzo e imprevedibile come il Motocross. Vi possiamo però confermare che Tony Cairoli (KTM Factory) non è al top della forma, come avrete certamente avuto modo di intuire dalla sua totale assenza agli Internazionali d’Italia Motocross 2016. IntMX che sono costati una caduta e qualche punto (non in Campionato, ma sulla pelle) al rivale diretto dell’italiano, vale a dire il Campione del Mondo in carica Romain Febvre (Yamaha Factory), il quale cercherà in ogni modo di rivivere una stagione favolosa come quella passata, culminata con la vittoria della sua Francia al MXoN. Ci sarà anche Clement Desalle (Kawasaki Factory), dato out fino all’ultimo per frattura al radio. Il belga proverà la sua forma fisica nelle prove e poi deciderà se effettuare anche le manche di gara. Sono in gran forma, invece, Evgeny Bobryshev (Honda HRC) e Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory). Riflettori puntati anche su Max Nagl (Husqvarna Factory), grande protagonista della MXGP lo scorso anno e Tim Gajser (Honda Gariboldi), vincitore della MX2 nel 2015. In MX2 si assisterà ad un monologo di Jeffrey Herlings (KTM Factory) o ci sarà qualcuno a mettergli i bastoni fra le ruote? Tutti gli indizi portano a Pauls Jonass come il diretto rivale dell’olandese volante. Ma attenzione anche ai soliti Max Anstie (Husqvarna Factory) e Julien Lieber (Yamaha Standing Construct).

Le parole dei piloti

Romain Febvre, Yamaha Factory: “Mi sento veramente bene, ho avuto un piccolo problema con il gomito, ma ho perso solo una settimana di gare. Sono felice di essere qui, sono in forma e pronto per la nuova stagione”.

Tim Gajser, Honda Gariboldi: “Mi sento veramente bene, ho fatto una buona preparazione invernale e ho fatto un sacco di test. Tutto è andato bene.Sono felice di correre in MXGP, mi sento tranquillo e non vedo l’ora del primo turno di libere”.

Max Nagl, Husqvarna Factory: “Ho dei grandi ricordi di questa pista lo scorso anno, ma ogni anno che si comincia è una storia nuova. Ho fatto una buona preparazione invernale senza infortuni, ho una moto tutta nuova quindi ho dovuto lavorare un po’ sul set-up ultimamente, ma tutto è andando alla grande e sono davvero felice di iniziare la nuova stagione”.

Gautier Paulin, Honda HRC: “Ho passato un sacco di tempo quest’inverno negli Stati Uniti con il mio nuovo allenatore, ma il mio programma di lavoro non è cambiato molto, vedremo nella notte di Sabato. Sono davvero felice di essere qui in Qatar”.

Antonio Cairoli, KTM Factory: “Vedo come mi sento in questo fine settimana perché ho ​​avuto un infortunio e ho perso cinque settimane di allenamento, che è molto all’inizio della stagione. Mi sentivo veramente bene prima di cadere, ma anche questo fa parte del mio lavoro. Spero di stare bene, fare una buona partenza e aspettare, poi non si sa mai cosa può succedere nell’arco di una manche”.

Clement Desalle, Kawasaki Factory: “Mi sono rotto il braccio due settimane fa, quindi il mio obiettivo è quello di prendere qualche punto, vedrò come mi sento durante le prove. Non sono molto felice di iniziare in questo modo, ma cercherò di essere positivo perchè la stagione è molto lunga. Voglio solo migliorare me stesso dal problema che ho avuto due settimane fa. Sono entusiasta della nuova moto e della nuova squadra, quindi sono felice di essere tornato”.

Ben Townley, Suzuki Factory: “Sono entusiasta di essere qui, sono passati più di dieci anni da quando ho corso il mio ultimo GP. Voglio solo iniziare la gara e correre. Ho avuto questa fiamma dentro di me per circa un anno: sono andato al Motocross delle Nazioni non solo per correre per il mio paese, ma anche per vedere se riuscivo ad ottenere un contratto per una moto Factory e sono stato in grado di farlo. Perciò credo di avere abbastanza allenamento e resistenza per competere con gli altri piloti”.

Jeffrey Herlings, KTM Factory MX2: “Ho avuto due stagioni costellate da infortuni, ma ora mi sento al 100%, fisicamente sono in gran forma. In inverno abbiamo fatto un sacco di test e abbiamo migliorato di molto la moto, come dimostrano le gare fatte sino ad ora. Sarà una lunga stagione, questo fine settimana è solo uno dei diciotto round, il piano è quello di andare là fuori, divertirmi, vedere come vanno le cose e fare i calcoli in corsa”.

WMX: Fontanesi cambia moto

In Qatar prende il via anche il Mondiale Motocross dedicato alle ragazze. Lo scorso anno è stato un duello fino all’ultimo tra Kiara Fontanesi (allora in Yamaha, ora in Honda) e Livia Lancelot (Kawasaki), con l’azzurra trionfatrice davanti alla transalpina. Probabilmente sarà ancora un testa a testa tra le due donne più veloci al mondo in sella ad una moto da off-road, ma non bisogna sottovalutare l’olandese Nancy Van de Ven (Yamaha), la belga Amandine Verstappen (KTM) e la nostra Francesca Nocera (Suzuki).

Ed infine… il video-presentazione MXGP!

Vi lasciamo con il video di introduzione alla stagione 2016, realizzato direttamente da MXGP.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA