MXGP 2015: Cairoli assente a Lommel, c'è Villopoto (ma non corre)

La star americana sarà nei paddock del Gran Premio del Belgio e verrà intervistato ai microfoni di MXGP-TV. Per quanto riguarda la gara il favorito è ancora una volta Febvre; Cairoli a riposo. Chi si prenderà la tabella rossa in MX2? Orari TV e preview

Mxgp 2015: cairoli assente a lommel, c'è villopoto (ma non corre)

Per rivedere Ryan Villopoto nei paddock del Mondiale MXGP abbiamo dovuto aspettare a lungo. Tanto a lungo che ormai non ci speravamo neanche più. Ed ecco invece la notizia che l’americano sarà ai microfoni di MXGP-TV con il commentatore Paul Malin nella consueta puntata di Studio Show del sabato pomeriggio. In questo periodo di assenza (che dura da quel lontano Gran Premio del Trentino di aprile 2015) Ryan è stato in America, nel suo paese natale. È stato vicino alla famiglia e ha eseguito tutte le cure mediche necessarie per il suo fisico. Ora il ritorno. No, non dietro al cancelletto. Fa “solamente” un giro, per salutare il team, incontrare fans e partner, un po’ di amici e fare due chiacchiere con tutti. Se vi trovate nei paddock di Lommel tenete sott’occhio il box KRT, il quale esporrà la sessione oraria in cui RV2 sarà disponibile per gli autografi. A fare da contorno alle gare del Mondiale ci penseranno i ragazzi dell’Europeo. Correranno tutte le classi: EMX125, monomarca EMX150 Honda, EMX250 ed EMX300 (attenzione a Maddii, che può vincere il titoolo, cosa che Kiara Fontanesi ha già fatto nel Mondiiale femminile WMX). Prima dell’articolo preview ecco gli orari TV del Gran Premio del Belgio (su Italia 2 il commento è di Alberto Porta e del redattore di Motociclismo FUORIstrada Marco Gualdani).

 

ORARI TV

Mediaset Italia 2

  • 15,00 Gara1 MXGP
  • 16,00 Gara2 MX2
  • 17,00 Gara2 MXGP

 

Eurosport 2

  • 21,00 Gara1 MXGP
  • 21,30 Gara2 MXGP

 

Mxgp: tutto gravita intorno alle yamaha

Che questo sia l’anno di Romain Febvre l’abbiamo capito ormai da qualche round. Il francese, vincitore anche in Repubblica Ceca, è chiamato solamente a gestire la situazione in Campionato, vantando 88 punti di vantaggio su Gautier Paulin (Honda HRC) e 91 su Tony Cairoli (ancora a riposo, quindi perderà altri punti). Ma un’altra buona notizia arriva dagli uomini in blu: nel 2016 Jeremy Van Horebeek sarà ancora nel team di Rinaldi. Nessuna mossa di mercato dunque per portare lontano da Yamaha il 25enne belga. Per quanto riguarda la sua annata, almeno sino ad ora, non si può certo affermare che sia stata dello stesso livello dello scorso anno, quando conquistò il 2° posto assoluto dietro a Tony Cairoli e aumentò la sua fama facendosi riconoscere come “mister costanza”, vista la regolarità dei suoi risultati. Chissà che il belga, proprio a partire dal GP di casa, non torni ai livelli del 2014, per un rush finale da urlo. Attenzione anche a Paulin, particolarmente efficace su questo tipo di terreno e a Kevin Strijbos e Clement Desalle, i due piloti Suzuki pronti ad attaccare i primi della categoria al minimo errore. Non scordiamoci, infine, di Ken de Dycker e Shaun Simpson, capaci di salire sul podio lo scorso anno insieme ad un perfetto Cairoli.

 

Mx2: sfida a tre fra gajser, guillod e jonass

Con Jeffrey Herlings fuori per infortunio, si riaprono le scommesse per la vittoria finale di Campionato MX2. I principali contendenti al titolo si chiamano Tim Gajser (Honda Gariboldi), Valentin Guillod (Yamaha Standing Construct) e Pauls Jonass (Red Bull KTM), ai quali si aggiungono i non distanti Jordi Tixier (Monster Energy Kawasaki), Jeremy Seewer (Rokstar Energy Suzuki) e Max Anstie (Monster Energy Kawasaki DRT). È un bel terno al lotto.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA