25 April 2011

Mondiale Motocross 2011: a Valkenswaard Tony Cairoli vince il Gran Premio d’Olanda

Tony Cairoli, sulla KTM, si conferma imbattibile sui terreni morbidi, quanto insidiosi, del Nord Europa e vince, sulla sabbia di Valkenswaard, il Gran Premio d’Olanda.

Mondiale motocross 2011: a valkenswaard tony cairoli vince il gran premio d’olanda

 

Valkenswaard (OLANDA) - MX1 BUM BUM CAIROLI Prima sfida del 2011 sulla sabbia per il Mondiale di motocross, dopo aver affrontato la prima prova in Bulgaria con il terreno duro. Con la gara olandese il campionato entra nel vivo e si mescolano le carte rispetto a quanto visto due settimane fa nella prima gara di stagione. A festeggiare sul gradino più alto del podio è il nostro Tony Cairoli che si conferma imbattibile sui terreni morbidi, quanto insidiosi, del Nord Europa. C’erano tanti dubbi sulle condizioni di Cairoli, dopo l’infortunio al ginocchio subito nei primi minuti della prima manche bulgara; niente di grave si diceva, ma c’erano comunque degli interrogativi su come il ginocchio avrebbe reagito a uno stress così pesante come quello a cui è sottoposto nell’inferno olandese. E invece Tony ha messo tutti a tacere, dentro e fuori la pista, andando a vincere alla grande gara uno e accontentandosi del secondo posto in gara due dietro al compagno di squadra Max Nagl, poi secondo assoluto. Una dimostrazione di forza che serviva al suo morale, ma anche alla classifica, perché con il passo falso della prima prova Cairoli si trova a dover inseguire. Con la gara di oggi risale fino al quarto posto, staccato di 13 punti dal nuovo leader della classifica Steven Frossard. Il francese della Yamaha ha portato a casa punti importanti, anche se con questo terreno è stato decisamente meno efficace rispetto alla prima prova in cui ha sfiorato la doppia vittoria di manche. Ma è lui che si conferma uno dei pretendenti al titolo, soprattutto perché il vincitore della prima prova Clement Desalle non ha approfittato della trasferta olandese per mettere al sicuro la sua leadership del campionato, portando a casa solo due mesti piazzamenti che da un lato deludono le sue aspettative, ma dall’altro accorciano la classifica. Se Desalle vuole riuscire a battere Cairoli dovrà cercare di sfruttare al meglio il piccolo vantaggio che il siciliano gli ha regalato alla prima prova. Se si farà riprendere con prestazioni sottotono come quella olandese, sarà tutto inutile.

Tra i protagonisti di giornata c’è stato anche l’altro nostro portacolori, David Philippaerts che ha festeggiato sul podio assieme a Cairoli con un bel terzo posto che dà morale dopo una partenza di mondiale un po’ incerta. David ha chiuso quarto nella prima manche e terzo nella seconda, guidando per qualche giro il gruppo, prima di essere superato da Nagl e Cairoli. Attualmente David insegue Tony nella classifica mondiale al quinto posto con 63 punti.

 

MX2 SFIDA IN CASA Nella MX2 si è consumato il duello diretto tra il leader del Mondiale Ken Roczen e il suo compagno di squadra Jeffrey Herlings. Il primo è il gioiello del motocross europeo, capace di andare forte nel cross tradizionale e nel supercross americano. L’altro è una promessa su cui ha scommesso la KTM, giovane e velocissimo sulla sabbia. Valkenswaard è casa sua e non poteva proprio sbagliare. E così è stato, con Herlings che ha vinto entrambe le manche nonostante Roczen abbia provato in tutti i modi a tenerlo a freno. Un errore a testa, con Roczen caduto nella prima manche e Herlings nella seconda, e totale umiliazione degli avversari. Era come se in pista ci fossero solo loro due.

In campionato comanda Roczen con 94 punti davanti a Herlings con 86 e Searle con 84.

 

Prossimo appuntamento con il mondiale di motocross il 15 maggio con l’imperdibile GP deli USA sul tracciato californiano di Glen Helen.    

 

 

Classifica MX1

Frossard          85 pt

Nagl                80

Desalle78

Cairoli              72

Philippaerts      63

 

 

Classifica MX2

Roczen94

Herlings           86

Searle              84

Tonus              67

Paulin               65

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA