Binder torna a vincere, Bagnaia e Bendsneyder sul podio

Mondiale Moto3 2016, Silverstone: classifica e risultati gara del GP di Gran Bretagna. Brad Binder trionfa e allunga in campionato su Navarro (out con Migno), a seguire Bagnaia e Bendsneyder che centra il suo primo podio nel Motomondiale. Incredibile Manzi: partito 34°, termina 4° davanti a Bulega, Di Giannantonio, Antonelli e Bastianini

MOTO3 2016: LA CRONACA DELLA GARA DI SILVERSTONE, GIRO PER GIRO

Partenza: parte bene la seconda fila, così come Binder. Enea Bastiani si porta al comando, ed è seguito da Bagnaia e Brad Binder che risale in terza piazza. Antonelli è 4° ed è seguito da Mir, Martin, Danilo e Dalla Porta. Antonelli, favorito dalla scia nel lungo rettilineo, si è portato al comando nel T3, ma Bagnaia si rimette in testa alla corsa.

1/17: Bagnaia, Mir, Bastianini, Antonelli, Rodrigo, Martin, Binder, Locatelli, Dalla Porta e Bendsneyder in Top 10. Ci sono alcuni scambi di posizione nel gruppo di testa: Rodrigo nel T2 si porta al comando, ma un ottimo Pecco Bagnaia si riporta al comando della corsa. Anche Bastianini non fa sconti a nessuno: sorpassa Rodrigo e si mette alle spalle della Mahindra del team Aspar. Nel frattempo Arenas si ritira.

2/17: Binder si sveglia, e si porta alle spalle di Bagnaia nel primo settore. Binder prende la scia di Bagnaia e si porta in testa nel T2. Binder, Bagnaia, Bastianini, Rodrigo e Mir in Top 5. I piloti sono ancora molto vicini: nelle prime 20 posizioni non c’è un distacco superiore agli 8 decimi!

3/17: Guevara, dalla 18esima posizione, stacca il giro veloce: 2’15”586. Binder è ancora al comando, sempre alle sue spalle ci sono Pecco e il Bestia. Rodrigo e Mir sono 4° e 5°, ma nel secondo settore si scambiano le posizioni. Bendsneyder è 6° davanti ad Antonelli, mentre Navarro (7°) precede Locatelli (8°). Nel terzo settore, Manzi si ritrova in qualche modo in settima piazza, davanti a Bulega, Antonelli, Migno, Dalla Porta e Di Giannantonio che completano la Top 13

4/17: Giro veloce per Joan Mir: 2’15”370. Binder fa di tutto per non permettere a Bagnaia di portarsi in testa alla corsa: nei settori centrali c’è un’accesissima bagarre tra i due. Pecco trova lo spiraglio e nel T4 sorpassa Binder, ma il sudafricano risponde poche curve prima del rettilineo principale

5/17: Binder, Bastianini, Bagnaia, Mir, Rodrigo, Navarro e Bendsneyder compongono il gruppo di testa. Di Giannantonio è 8°, e precede Migno, Manzi, Antonelli, Martin, Bulega e Dalla Porta. Cambiano completamente le posizioni dopo il lungo rettilineo: Bastianini è 1°, seguito da Bagnaia e Binder. Mir osserva attentamente in quarta posizione, alle sue spalle c’è Jorge Navarro. Nell’ultimo settore Bastianini viene infilato da Bagnaia prima e da Binder poi. Fabio Quartararo si ritira

6/17: Bagnaia, Binder e Navarro sono il trio che comanda la corsa: nel corso di questo giro, la prima posizione varia numerose volte, ma nelle ultime curve Navarro sorprende tutti e si porta al comando

7/17: Cambia completamente il gruppo di testa: Navarro, Binder, Mir, Bagnaia, Rodrigo, Di Giannantonio, Bastianini, Bendsneyder, Migno e Manzi in top 10. È lotta per il campionato, con Navarro e Binder al comando della corsa

8/17: Binder e Navarro si scambiano la leadership della gara più volte nel T1, ma è Binder a portarsi al primo posto prima del lungo rettilineo. Di Giannantonio sta facendo un’ottima gara: nel T3 si porta al 3° posto, alle spalle di Navarro e davanti a Bagnaia.

9/17: Prima del rettilineo principale, Navarro sorpassa Binder e si porta al comando. Bagnaia sfrutta la scia di Di Giannantonio sul rettilineo per portarsi in terza piazza. Strepitoso Manzi: nel T4 si porta al 5° posto! Bene anche Migno che è 10° davanti a Bulega

10/17: Navarro, Bagnaia, Binder, Di Giannantonio e Manzi in Top 5. Dopo alcuni giri difficili, Pecco Bagnaia si riporta in testa alla corsa, ma Brad Binder lo sorpassa alla fine del lungo rettilineo. ATTENZIONE: Navarro va largo, probabilmente perché ha sbagliato a mettere la marcia, e si trova al 5° posto. Manzi è in bagarre con Di Giannantonio per il 3° posto

11/17: Sul rettilineo principale le posizioni di testa cambiano: Binder è 1°, seguito da Bagnaia, Di Giannantonio e Navarro. Manzi commette un errore, e si ritrova in sesta posizione. Nel frattempo risale Jorge Navarro, che nel lungo rettilineo è velocissimo e si riporta in testa. Grandissima manovra di Manzi, che nel T4 si porta al 2° posto. Da segnalare come il gruppo di testa sia composto da 12 piloti. Da segnalare che Manzi, nel sorpassare Binder, tocca leggermente il sudafricano, ma senza troppe conseguenze: Binder si prende la “rivincita” e lo sorpassa prima del rettilineo di partenza

12/17: Rivoluzionata ancora una volta la classifica: Navarro, Di Giannantonio, Bagnaia, Bastianini, Bendsneyder Binder, Manzi, Migno, Rodrigo e Bulega in top 10. Nell’ultimo settore Bastianini si porta in testa seguito da Bagnaia, Navarro è 3° davanti a Di Giannantonio.

13/17: Dopo l’errore nel precedente giro, Binder risale in quarta posizione, alle spalle di Navarro. Dalla Race Direction arriva la notizia che Jorge Martin (14°) e Andrea Migno(7°) devono cedere una posizione per essere usciti dal tracciato. Da segnalare inoltre che i primi 14 piloti della corsa hanno fatto segnare un primo settore da “casco rosso”.

14/17: Bastianini, Binder, Bagnaia, Bendsneyder e Manzi in Top 5. Di Giannantonio è 6° e ha alle calcagna Navarro. Nel T2 Bendsneyder sorpassa Bagnaia, ma Pecco risponde a dovere due curve dopo. Nel frattempo Ramirez rientra ai box, mentre Valtulini cade alla curva 9 ma ritorna subito in sella. Nelle posizioni centrali della corsa, si susseguono numerosissimi sorpassi: Migno è 8° e precede Bulega e Antonelli.

15/17: Binder è al comando nel T1, ma Bagnaia sfrutta le scie del lungo rettilineo e si porta in testa. ATTENZIONE: Navarro viene toccato da Manzi, e lo spagnolo cade; Migno centra in pieno lo spagnolo e cade anche lui. Grande mossa di sportività da parte di Andrea Migno, che va da Navarro per accertarsi delle sue condizioni: lo spagnolo ringrazia, sembra ok.

Ultimo giro: Bendsneyder passa sotto il traguardo per primo, ma Binder e Bagnaia lo sorpassano sul lungo rettilineo. Bendsneyder però risponde e si porta al 2° posto con un bellissimo sorpasso su Pecco. Ma Bagnaia non ci sta, e risponde nelle ultime curve

Bandiera a scacchi: Binder trionfa a Silverstone, Bagnaia e Bendsneyder sul podio. Bulega, sotto la bandiera a scacchi, sigla il giro record della corsa: 2’15”336

Gli alfieri di Ajo sul podio, Bagnaia è ottimo, Manzi fa i numeri

Strepitosa corsa quella della Moto3: Brad Binder riscatta lo zero di Brno con una vittoria altro che facile. Il sudafricano si porta a casa 25 punti importantissimi per la classifica generale, soprattutto perché Navarro, suo diretto rivale in campionato, cade nella parte finale della gara (in seguito ad una caduta che ha coinvolto anche Migno). Il poleman Francesco Bagnaia conclude con un 2° posto importantissimo sia per lui sia per Mahindra: negli ultimi atti della corsa ha combattuto agguerritamente con Bo Bendsneyder, il giovane olandese del Team Ajo KTM che, nel suo anno da “Rookie”, trova il suo primo podio nel Motomondiale. Strepitosa la performance di Stefano Manzi: partito 34°, l’italiano lotta con il coltello tra i denti per portarsi a casa il 4° posto; per il 17enne italiano si tratta del miglior risultato in carriera. Bene la performance di Nicolò Bulega, che da 9° si porta in quinta piazza davanti ad un ancora efficace Fabio Di Giannantonio (6°). Niccolò Antonelli (7°) con alcuni alti e bassi durante la gara, stessa situazione per Enea Bastianini: il Bestia si è trovato diverse volte al comando, ma verso la fine perde diverse posizioni e termina con l’ottava piazza. A chiudere la Top 10 ci sono gli spagnoli Aron Canet e Joan Mir. Dando uno sguardo agli altri piloti italiani in gara, troviamo: Locatelli 15°, Dalla Porta 18°, Bezzecchi 25°, Spiranelli 28°, Petrarca 29°, Andrea Migno 30°.

A seguire la Moto2: controllate qui gli orari TV e ricordatevi di giocare al nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno! 

CLICCATE QUI PER GIOCARE

MONDIALE MOTO3 2016, SILVERSTONE: RISULTATI GARA

MONDIALE MOTO3 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Brad BINDER KTM RSA 204
2 Jorge NAVARRO Honda SPA 118
3 Francesco BAGNAIA Mahindra ITA 110
4 Enea BASTIANINI Honda ITA 102
5 Nicolo BULEGA KTM ITA 100
6 Romano FENATI KTM ITA 93
7 Fabio DI GIANNANTONIO Honda ITA 92
8 Joan MIR KTM SPA 89
9 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 83
10 Jakub KORNFEIL Honda CZE 68
11 Khairul Idham PAWI Honda MAL 54
12 Andrea LOCATELLI KTM ITA 54
13 Bo BENDSNEYDER KTM NED 52
14 Fabio QUARTARARO KTM FRA 52
15 Jules DANILO Honda FRA 48
16 Philipp OETTL KTM GER 47
17 John MCPHEE Peugeot GBR 45
18 Jorge MARTIN Mahindra SPA 45
19 Andrea MIGNO KTM ITA 41
20 Aron CANET Honda SPA 41
21 Livio LOI Honda BEL 32
22 Juanfran GUEVARA KTM SPA 29
23 Hiroki ONO Honda JPN 21
24 Stefano MANZI Mahindra ITA 13
25 Gabriel RODRIGO KTM ARG 13
26 Tatsuki SUZUKI Mahindra JPN 12
27 Lorenzo DALLA PORTA KTM ITA 7
28 Maria HERRERA KTM SPA 6
29 Adam NORRODIN Honda MAL 5
30 Darryn BINDER Mahindra RSA 4

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA