Moto3: Bagnaia vince il "demolition derby" di Sepang

Mondiale Moto3 2016, Sepang: classifica e risultati gara GP della Malesia. Bagnaia riesce ad amministrare una gara caratterizzata da 17 cadute; terminano al traguardo in 17 e si ritirano 14 piloti. Sul podio ci sono Kornfeil e Bendsneyder. Locatelli in Top 5, Antonelli cade, si rialza e finisce 12°. A punti Valtulini, Petrarca e Di Giannantonio

Mondiale Moto3 2016: la cronaca della gara di Sepang giro per giro

Partenza: brutta partenza per Binder e Navarro, sembra che Bagnaia abbia saltato la partenza. Attenzione: caduta di Migno, Sasaki e Guevara alla curva 2. Nel T3 c’è un grosso incidente che coinvolge diversi piloti: Canet, Bulega, Martin, Oettl. Al comando c’è Binder, seguito da Bagnaia, Rodrigo, Antonelli, Dalla Porta, Navarro, Bendsneyder, Kornfeil e Quartararo.

1/18: Binder continua a comandare la corsa, seguito da Bagnaia che nel T3 si prende la leadership della corsa. Bulega rientra ai box con una moto completamente distrutta.

2/18: giro veloce per Bagnaia: 2’15”362, Pecco è 3° e ha davanti a sé Binder e Mir. Dalla Porta è 4° davanti a Rodrigo ed Antonelli. Nel T2 cade anche Suzuki. Attenzione: cadono diversi piloti tra cui Binder, Mir, Dalla Porta e Di Giannantonio. Tutti riprendono la corsa. I commissari decidono di sventolare solo le bandiere gialle

3/18: Bagnaia è al comando, seguono Kornfeil, Navarro, Quartararo, Rodrigo, Antonelli, Bendsneyder, Danilo, Ramirez e Antonelli. Pecco ha un discreto margine: 3 secondi dai diretti inseguitori. Nel T3 cade anche Arenas, mentre Binder rientra ai box, alla curva 7 cade Adam Norrodin.

4/18: Un inizio di gara decisamente particolare, sembra quasi una gara a chi riesce a rimanere in sella. Navarro nel T3 prende una grande imbarcata e perde la posizione nei confronti di Antonelli che si porta in terza piazza. Attenzione: caduta anche per Jorge Navarro!

5/18: Da segnalare che Martin, Norrodin, Oettl e Bulega sono al centro medico per accertamenti. Bagnaia è sempre al comando in solitaria, seguito da un gruppo composto da Kornfeil, Antonelli, Bendsneyder, Rodrigo e Quartararo, che completano la Top 6.

6/18: Binder e Navarro riprendono la corsa: ci sono 20 piloti in pista. Attenzione: caduta anche per Niccolò Antonelli, e nel suo stesso punto (alla curva 8) cade anche il suo compagno di squadra Jules Danilo! Antonelli riprende la corsa, Danilo si ritira

7-8/18: Bagnaia continua a comandare la corsa con quasi 6 secondi su Kornfeil e Bendsneyder. 4° Rodrigo, 5° Quartararo seguito dal suo compagno di squadra Andrea Locatelli. 7° Pawi. 8° posto di Maria Herrera che è partita dall’ultima casella in griglia. Chiudono la Top 10 Ramirez e Loi. Seguono Darryn Binder, Azmi, Valtulini, Petrarca, Antonelli, Di Giannantonio, Dalla Porta e Brad Binder.

9/18: A metà della corsa, si contano 18 piloti in pista, 4 dei quali sono caduti (Dalla Porta, Binder, Di Giannantonio e Antonelli) ma si sono rimessi in sella. In totale sono state registrate 17 cadute, e si sono ritirati 12 piloti.

10/18: Quartararo sorpassa Rodrigo per la quarta posizione. Bagnaia è sempre al comando, con un passo costante sul 2’15”. Seguono sempre Kornfeil e Bendsneyder: l’olandese sembra stia recuperando terreno nei confronti del pilota Ceco. Nel T3 Pawi sorpassa Ramirez per la settima posizione mentre Antonelli sorpassa Petrarca per la 14esima piazza.

11/18: Da segnalare la rimonta di Niccolò Antonelli: con un passo di 2 secondi più veloce dei 3 piloti che lo precedono, “nicco” sembra possa puntare ad una 12esima posizione. Nel T3 infatti sorpassa anche Valtulini e si porta in 13esima posizione.

12/18: Nel T1 Locatelli sorpassa Rodrigo e si porta in quinta posizione; anche Ramirez infila Rodrigo, il quale si ritrova in settima piazza. Da segnalare invece che Valtulini riesce a sorpassare Antonelli e si riporta in 13esima posizione. Nel frattempo Bendsneyder si sta avvicinando pericolosamente a Kornfeil: solo 130 millesimi li separano

13/18: Pawi è sempre in lotta con Ramirez per difendere la settima piazza, mentre Bendsneyder riesce a sorpassare Kornfeil alla curva 3. Curioso vedere Brad Binder alle spalle dei due: è evidente che il sudafricano (doppiato) ha un passo superiore, ma da vero sportivo fa strada anche a Fabio Quartararo

14/18: Kornfeil si riprende la seconda piazza. ATTENZIONE: Bandiera rossa! Maria Herrera cade alla curva 15, fortunatamente riesce a rimettersi in piedi ma viene portata in barella al centro medico. La Herrera è caduta dopo un contatto (involontario) con Loi.

La gara viene dunque dichiarata finita, le posizioni finali sono quelle alla fine del giro 13: Bagnaia vince a Sepang, seguito da Kornfeil e Bendsneyder.

La gara più anomala della stagione, Bagnaia è ottimo ed è 3° in campionato

Una gara dall’inizio rocambolesco: solo nel primo giro cadono 7 piloti, ma durante la corsa il numero di cadute cresce fino a 17, con 14 piloti ritirati e solo 17 che vedono la linea del traguardo.
La vera natura delle cadute non si sa ancora. In tutto questo, Francesco Bagnaia riesce a rimanere in sella, amministra alla grande il suo vantaggio e vince la sua seconda gara in stagione, il 6° podio di questo 2016. Con questo risultato, Pecco si porta al 3° posto in campionato. Alle sue spalle c’è Jakub Kornfeil, che ritorna al parco chiuso dopo oltre un anno. A completare i posti al parco chiuso c’è Bo Bendsneyder, che centra il suo secondo piazzamento a podio nella sua stagione da Rookie. Ai piedi del podio ci sono due piloti del Team Leopard: Fabio Quartararo (4°) e Andrea Locatelli (5°). 6° Marcos Ramirez, 7° Gabriel Rodrigo, 8° Khairul Idham Pawi che ben figura davanti al suo pubblico. Completano la top 10 Livio Loi e Darryn Binder. Nelle posizioni a punti troviamo anche Azmi (11°), uno stoico Niccolò Antonelli (12°) seguito da Valtulini e Petrarca che si portano a casa i primi punti di questa stagione. 15° Di Giannantonio, 16° Dalla Porta, chiude la corsa Brad Binder con 3 giri di ritardo. L’elenco dei piloti ritirati è notevole: Herrera, Danilo, Navarro, Arenas, Mir, Suzuki, Migno, Bulega, Martin, Canet, Oettl, Guevara, Norrodin e Sasaki.

Ora è tempo della Moto2: controllate qui gli orari TV, e ricordatevi di giocare al nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno!

Mondiale Moto3 2016, Sepang: risultati gara

Mondiale Moto3 2016: classifica generale

 
POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Brad BINDER KTM RSA 294
2 Enea BASTIANINI Honda ITA 164
3 Francesco BAGNAIA Mahindra ITA 145
4 Jorge NAVARRO Honda SPA 143
5 Nicolo BULEGA KTM ITA 129
6 Joan MIR KTM SPA 124
7 Fabio DI GIANNANTONIO Honda ITA 123
8 Jakub KORNFEIL Honda CZE 103
9 Andrea LOCATELLI KTM ITA 96
10 Romano FENATI KTM ITA 93
11 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 91
12 Fabio QUARTARARO KTM FRA 81
13 Philipp OETTL KTM GER 77
14 Aron CANET Honda SPA 76
15 Bo BENDSNEYDER KTM NED 75
16 Jorge MARTIN Mahindra SPA 66
17 Khairul Idham PAWI Honda MAL 62
18 Livio LOI Honda BEL 62
19 Jules DANILO Honda FRA 58
20 John MCPHEE Peugeot GBR 48
21 Andrea MIGNO KTM ITA 47
22 Juanfran GUEVARA KTM SPA 40
23 Hiroki ONO Honda JPN 36
24 Gabriel RODRIGO KTM ARG 31
25 Darryn BINDER Mahindra RSA 23
26 Marcos RAMIREZ Mahindra SPA 19
27 Tatsuki SUZUKI Mahindra JPN 16
28 Adam NORRODIN Honda MAL 14
29 Stefano MANZI Mahindra ITA 13
30 Lorenzo DALLA PORTA KTM ITA 12
31 Maria HERRERA KTM SPA 7
32 Hafiq AZMI Peugeot MAL 5
33 Stefano VALTULINI Mahindra ITA 3
34 Albert ARENAS Peugeot SPA 2
35 Lorenzo PETRARCA Mahindra ITA 2

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA